Siamo giunti al sesto appuntamento di questo speciale campionato di citazioni cinematografiche e per celebrare il cosiddetto “giro di boa” il tema non poteva che essere navale

I primi cinque round hanno rivelato i valori in campo, ci sono giocatori forti e capaci e come abbiamo visto nell’ultimo appuntamento (Treni cinematografici), abbiamo anche un uomo da battere: Gabriel Tomasin, unico per ora ad essere riuscito a conquistare due vittorie (consecutive peraltro).

Ripetiamo le regole per i nuovi venuti. Nei commenti qui sotto ogni giocatore, a turno, deve citare un film (live-action, animazione, stop-motion, prequel, sequel o reboot) che abbia almeno una scena legata al tema dato, dove quindi in questo caso compaia almeno una nave o una barca. Turno dopo turno i giocatori saranno sempre meno e sempre più a secco di citazioni, fino a quando non ne rimarrà in piedi soltanto uno. Il vincitore.

Dunque tenetevi forte e coltello tra i denti sciogliete le vele per dare il via al sesto incontro sulle citazioni cinematografiche a tema Navi. Le prime 10+1 le abbordiamo noi!

{TitanicNon pensateci nemmeno. Troppo troppo troppo facile. Titanic è il colossal per eccellenza, troppo facile da citare (e da affondare, ma questa è un’altra storia). Lo citiamo noi e togliamo il problema. Voi potete fare di meglio.

{WaterworldQuasi bizzarro come questo film riesca a figurare in più di una nostra Top (QUI) ma tant’è. Insomma, non sono proprio dei vascelli e tanto meno degli yacht, ma se c’è un film dove si possono trovare delle imbarcazioni è proprio Waterworld.
{Moby DickQui una nave c’è e ha pure un nome, potete chiamarla Pequod. Noi citiamo quella capitana dall’Achab interpretato da Gregory Peck. E se siete stati attenti QUI c’è un indizio per citare quello che potrebbe definirsi un prequel.
{Pirates} Prima di Pirati dei Caraibi va citata una piccola perla sfornata da Roman Polanski, che per l'occasione ha fatto costruire una vera nave dei pirati, ora ormeggiata e visitabile nel Porto Antico di Genova.
{Muppet Treasure Island} Tanto per dare continuità alle Top precedenti QUI citiamo ancora una pellicola dei Muppets, la loro personalissima versione de L’isola del tesoro di Stevenson, in compagnia di un sempre brillante Tim Curry.

{Master & Commander} Un sublime adattamento cinematografico delle opere di Patrick O’Brien, ventuno splendidi volumi QUI magistralmente sintetizzati da Peter Weir in un unico film al grido di “Volete forse che i vostri figli cantino la marsigliese?”
{Poseidon} Una corsa contro il tempo per raggiungere la chiglia della nave e mettersi in salvo. Un cardiopalmico continuo sottosopra nella pancia di una nave da crociera ribaltatasi. Potete scommetterci che lo rivedremo a bordo della nostra #Awesomecruise

{The Boat That RocketAnche questo titolo è già comparso nelle nostre top QUI, la nave più Rock d’Inghilterra non poteva non essere citata. “Bi ba ba lula bula bam bum!”
{Fitzcarraldo
Ma non parliamo solo di navi, citiamo anche qualche imbarcazione di fiume magari… la più famosa è quella di Fitzcarraldo, che in un epoca in cui la computer grafica era ancora da inventare viene veramente fatta rotolare giù da una montagna.
{Mud} Altra barca da fiume, questa volta anziché essere su una montagna si trova incastrata su un albero. Matthew McConaughey avrà bisogno l’aiuto dei suoi amici per riuscire a rimetterla in sesto. 
{The GooniesE alla posizione più uno non potevano mancare i Goonies con il veliero del Pirata Willy l’Orbo e il suo inestimabile e dimenticato tesoro, che ora starà navigando chissà dove… 

Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Amore Amore
0
Amore
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Paura Paura
0
Paura
Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF

424 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. In Spider-man homecoming la nave che si apre in due dopo lo scontro con l’avvoltoio tenuta insieme prima da Peter poi da Stark

  2. Se non ricordo male il resident evil (non ricordo il numero freddo 4 o 5) il finale è tutto su una nave cargo in mezzo al mare

  3. Ne Il ritorno del re la nave con cui Aragorn Legolas e Gimli arrivano con l’esercito dei non morti alla battaglia di Minas Tirith

  4. Anche io avevo pensato al Ritorno de Re! Rispondo con la nave del capitano Robert de Niro fantastica drag queen in Stardust

  5. Alla deriva, tutti gli intelligentissimi passeggeri della barca si tuffano nell’oceano senza tirare giù la scaletta per risalire

  6. Ops, mi era sfuggita! Allora una nave che qualche anno fa poteva stare benissimo nella top ten: quella degli Ammutinati del Bounty!

  7. In X-Men – L’inizio tutte le flotte mondiali che puntano i loro missili su Xavier (McAvoy), Magneto (Fassbender) e compagnia

  8. Beh se le imbarcazioni da fiume sono valide, come non citare il mitico Assassinio sul Nilo!

    Per il futuro: sommergibili valgono? 😀

  9. Mannaggia, ne avevo tanti coi sommergibili. Ora devo ricordarmi quelli in cui si vedono anche barche\navi\incrociatori\canotti!

    Anyway, mantengo la linea “non posso credere che nessuno ci abbia ancora pensato” e dico “Moana” (“Oceania” in Italia), che è quasi interamente ambientato su una barchetta in mezzo all’oceano 😀

  10. Rilancio con Bruce Willis e Samuel L. Jackson incatenati nella stiva di una nave piena d’oro, nel finale di “Die Hard with a Vengeance” (“Die Hard – Duri a Morire”)

  11. Ce l’avevo pronta come riserva ma per fortuna non sono l’unico a citare i cinepanettoni 🙂

    chiedo se la nave Arcadia di Capitan “pirata dello spazio” Harlock può essere considerata valida

  12. Hmm le gloriose scene sul fiume di Rambo 2 – La vendetta, e se non erro un battello analogo compare poi anche nel quarto film, John Rambo.

  13. Giusto! Allora mettiamoci pure Wonder Woman 😀 Se non sbaglio ci sono almeno due scene (quella in cui lei va via dall’isola e una più avanti) ambientate su imbarcazioni.

  14. Iron Man 3: Tony Stark e James Rhodes si trovano insieme su un motoscafo, dove Tony mette in carica la sua armatura.

  15. Nel caso contino anche gli anime seriali, cito la nave da guerra americana che soccorre Nadia e Jean ne “il mistero della pietra azzurra”.

  16. L’inseguimento sul Tamigi di 007 – Il mondo non basta (The World Is Not Enough, 1999)
    [link]

    Peccato non poter citare i mezzi sommergibili, perchè la Lotus Esprit S1 in modalità “Wet Nellie” è iconica

  17. A qualcuno piace caldo: lo yacht del milionario e… beh, la scena finale con la celeberrima battuta “Nessuno è perfetto” è ambientata su un motoscafo… 😀

  18. Cast Away,per tornare a film con protagonista Tom Hanks. Menzione speciale per la direzione che se l’è visto in live con uno dei primi caldi di fine aprile.

  19. Altro classico: la Pacific Princess di Love Boat…e ora vediamo se stanotte riuscite a dormire mentre vi ronza in testa “Mare, profumo di mare, con l’amore io voglio giocare…” 😉

  20. In Independence day: Rigenerazione il padre di David prova a godersi la vecchiaia in barca…ovviamente gli alieni hanno altri piani

  21. Forse in pochi ricordano la nave russa Demeter e il suo ultimo viaggio, dal porto bulgaro di Varna a quello inglese di Whitby, con a bordo il suo carico proveniente dalla Transilvania…

  22. Troy, del quale vale la pena ricordare l’epica scena dello sbarco dei Greci, con milioni di milioni di navi in CG in arrivo sulle coste di Troia 🙂

  23. Uno qualunque dei film di animazione di Asterix: la nave dei pirati che viene affondata ogni volta dai nostri eroi… Detto questo, buonanotte! A domani pomeriggio!!

  24. CHe mi hai ricordato…”Mi sono affondato da solo!”
    La mitica sequenza finale di “Taken” a bordo dello Yacht del milionario che aveva “acquistato” la figlia del caro Liam Neeson.
    Sono d’accordo col chiuderla qua per oggi e rimandare le ostilità a domani 😀

  25. Mission (Roland Joffé, 1986, Palma d’oro al 39º Festival di Cannes): i bambini Guaranì sopravvissuti al massacro dei militari portoghesi fuggono con una canoa nella foresta

  26. Se, e solo se, valgono anche i telefilm, allora cito la Black Betha, nave ammiraglia di Sir Davos Seaworth durante la “battaglia delle acque nere” in Game of Thrones (ep. 2X09).

    Se l’ambito invece è ristretto solo ai lungometraggi cinematografici, allora mi sento obbligato a citare i mitici motoscafi Aquarama della Riva (la cui sede originale, peraltro, sta a 300 metri da casa mia).
    Ovviamente il film è “Indiana Jones e l’ultima crociata”.

  27. Entrambe belle citazioni Alessandro, ma purtroppo facciamo riferimento solo ai film… e Indiana Jones e l’ultima crociata è già stato citato 😀

  28. Inoltre vogliamo parlare della nave che nel film di Nolan “Dunkirk” non appena è carica di persone viene affondata dai tedeschi?

  29. La barca a vela (e gli stivali di coccodrillo) di Michael Douglas nel finale di Alla ricerca della pietra verde…

  30. Per aprire la mia giornata propongo una doppia risposta “sabbiosa”: lo yacht di Jabba the Hutt in “Il Ritorno dello Jedi”, che però potrebbe non essermi conteggiato perché non è proprio una nave; per compensare, raddoppio con l’enorme piroscafo “Cotopaxi” ritrovato nel bel mezzo del deserto di Gobi in “Incontri ravvicinati del terzo tipo” (le regole non dicono che la nave deve stare in acqua, no?) 😀

  31. Venite gente, venite gente, escursioni in barca sul Lago Lacrimoso.
    Un consiglio: non fate come Josephine Anwhistle nel film “Lemony Snicket – Una serie di sfortunati eventi” e aspettate almeno un’ora dopo aver mangiato prima di salire a bordo

  32. Sempre guerra, ma film più leggero: in Operazione sottoveste il protagonista è un sommergibile, ma nell’ultima scena, una nave alleata rischia di affondarlo.

  33. Attività al lago anche per “Un weekend da bamboccioni” … anche se serve un motore molto più potente ed uno scafo più resistente per far fare sci d’acqua a Kevin James

  34. Mi hanno scippato il mitico Operazione Sottoveste, quindi replico con il vecchissimo “Run Silent, Run Deep” (“Mare Caldo”), altro film con un sommergibile come protagonista, ma in cui appaiono diverse altre imbarcazioni (in questo caso, se ben mi ricordo, Giapponesi).

  35. La “Jolly Roger” di Rita in “Giù per il tubo”
    (grazie ad Antonio della Valle per il suggerimento)

    Chiedo al Judge: esclusi i sommergibili, valgono altri mezzi di locomozione marina, come per esempio le moto d’acqua?

  36. Buona domanda, direi però di restare sulle imbarcazioni più classiche: navi, barche, velieri, zattere. Siamo però disposti a fare eccezioni per citazioni particolarmente ricercate o astute, vedi la foglia sui cui viaggiano Bianca e Bernie. 

  37. Allora, Jacopo, sono validi i “grattacieli pirata” dell’inizio dei Monty Python – Il senso della vita?

  38. Continuo con il il Barone di Munchausen, in cui il barone omonimo viaggia anche per nave oltre che su palla di cannone…

  39. Bad boys 2: durante un inseguimento compare un motoscafo in mezzo all’autostrada che ovviamente, essendo un film di Bay, esplode

  40. Buongiorno 😀 Oggi apro con un film leggero…”12 anni schiavo”. Poco dopo essere messo in catene il protagonista viene portato a bordo di una nave verso la sua nuova vita.

  41. Mi sono accorto che fra i film di guerra con navi mancava ancora il futuristico sbarco in Normandia di Edge of Tomorrow… con l’ex imboscato Tom Cruise che lo ripete moooolte volte!

  42. Ooops è passato troppo tempo! I primi 10 li avevo già rimossi 😀

    Allora resto con Kevin e dico The guardian – Salvataggio in mare, sperando che non sia anche questo nei 10 🙂

  43. La trasposizione cinematografica di Tre Uomini in Barca (1956); sono abbastanza sicuro ci fosse una barca 😀

  44. Classicone francese: “L’Atalante” (1934), che è un barcone fluviale, non una squadra di calcio. Mai visto? La usano come sigla di Fuori Orario, il programma notturno di Raitre sul cinema

  45. In Justice league quando Bruce Wayne va a reclutare Aquaman sono quasi sicuro che si vedano delle barche ancorate al villaggio di pescatori

  46. Considerando che entro in campo a gioco più che avanzato, ne propongo 3:
    -le avventure del barone di munchausen (la nave che volava grazie al pallone fatto di biancheria femminile)
    -I banditi del tempo (i protagonisti fuggono in mare con una nave per poi scoprire che era solo il cappello di un gigante che camminava sul fondo del mare. Meraviglia!)
    -Eric il vichingo (in cui con una nave raggiungono il Valhalla)

  47. La Charlotte, nave sommersa dai ghiacci, con importanti informazioni che hanno permesso Nicolas Cage di trovare il tesoro nel Mistero dei Templari

  48. Buongiorno! La nave fantasma (con le ruote a pale come i natanti da fiume dell’800) da cui scendono gli spiriti per andare alle terme ne La città incantata. Se la nave deve essere reale, nello stesso film Lin accompagna Chihiro alla stazione del treno con una zattera “a manubrio”.

  49. Hmm Il Ritorno del Re è stato nominato diverse volte, ma nessuno ha parlato del funerale di Boromir (e scene limitrofe) nella Compagnia dell’Anello 😀

  50. In effetti anche io avevo già nominato  “Le avventure del barone di Munchausen”… 😉 Il funerale di Boromir è un bel colpo!

  51. Chiudo l’angolo dedicato a Tolkien con Lo Hobbit, nello specifico con la barca del buon Bard in “La Desolazione di Smaug”.

  52. Non finirà mai! Cito Brisby e il segreto di Nihm; verso i tre quarti di film, c’è una scena in cui la signora Brisby viene accompagnata a bordo di una barca da Nicodemus e il tipo che le faceva gli occhi dolci, di cui in questo momento mi sfugge il nome 🙁

  53. E per chiudere la serata, la barca su cui si trova Poe in Kung Fu Panda 2, quando respinge una palla di cannone. Buonanotte! 😉

  54. Buongiorno! La barca da pesca con cui vengono pescate “Cernie da 4 kg” in Fico d’India (grazie zapping mattino!)

  55. Mah non credo, ho letto tutto e fatto anche un ctrl+f dal browser, se l’hanno citata l’hanno fatto sbagliando nome del film 😀

  56. Buongiorno 😀 Apro con il caro orsetto Paddington, che si fa la lunga tratta Perù – Londra nascondendosi a bordo di un pesante transatlantico 😀

  57. Trittico fantozziano:

    – Fantozzi (1975):

    “Noleggiarono allora ad un prezzo osceno un mostruoso barcone a remi: due tonnellate di stazza! (Voce narrante) [Fantozzi e Filini a pesca in barca a vela]

    Alle tre del pomeriggio Filini cominciò a sentire le sirene come Ulisse […] Fantozzi, invece, si mantenne fedele al suo stile: allucinazioni a sfondo mistico. (Voce narrante) [allucinazioni di Fantozzi e Filini in barca a vela]” (da Wikiquote)

    celebre la scena in cui la consueta nuvoletta dell’impiegato rilascia il suo carico di pioggia in mare anzichè sugli assetati (non riesco a trovare il contributo video, sorry)

    – Il secondo tragico Fantozzi (1976): il varo della nuova turbonave aziendale da parte della Contessa Serbelloni Mazzanti Vien dal Mare (serve aggiungere altro?)

    [link]

    – Fantozzi contro tutti (1980): [link]

  58. Film recente: Cargo, con Martin Freeman. Il film si apre con il protagonista e famiglia a bordo di una sorta di battello, in navigazione su un fiume australiano.

  59. E per finire con Bud Spencer e Terence Hill, la barca su cui stanno i nostri protagonisti in Porgi l’altra guancia

  60. Hitch – Lui sì che capisce le donne

    Mentre si recano ad Ellis Island in sella alle loro moto d’acqua, con un calcio ben piazzato Hitch (Will Smith) fa volare in acqua Sara (Eva Mendes).

    Bonus: il colloquio chiarificatore tra Hitch, Albert (Kevin James) e Allegra Cole (Amber Valletta) avviene a bordo dell’imbarcazione dell’ereditiera

  61. Mamma Mia!: essendo ambientato sull’isola greca di Kalokairi, le imbarcazioni sono il mezzo naturale per raggiungerla.

    Cuoricini coreani (cit. Furibionda) per Meryl Streep e Pierce Brosnan

  62. I guardiani del destino

    Appuntamento sul battello delle quattro; l’acqua impedisce di vedere l’albero delle decisioni

  63. Les Miserables, film musical del 2012 con Russell Crowe. La scena iniziale é ambientata in un cantiere navale, come anche la nave in costruzione in Sherlock Holmes del 2009

  64. Ragazzi, oggi questo post compie una settimana. Auguri!
    In Cattivissimo Me 3, il fratello del protagonista possiede un’automobile che all’occorrenza si trasforma in motoscafo, che viene poi utilizzata per un colpo 😀

  65. I battelli sul fiume sembrano essere il posto migliore per darsi appuntamento e scambiarsi informazioni che devono restare riservate:

    La spia – A Most Wanted Man (come sempre ottima interpretazione di Philip Seymour Hoffman, che più volte incontra il figlio del dott. Faisal Abdullah navigando lungo i canali di Amburgo)

    “serve un pesce piccolo per prendere un barracuda e un barracuda per prendere uno squalo” (vado a memoria, non garantisco la correttezza della citazione)

  66. Lo straniero che venne dal mare: l’affondamento della nave diretta in America porterà Yanko Gooral (Vincent Perez) tra le braccia di Amy Foster (Rachel Weisz)

  67. Non se ne vede la fine! Nessuno che vuole mollare l’osso. Bellissimo e bravissimi! Continuate così, non facciamo vincere lo sport!

  68. Animali fantastici e dove trovarli: il protagonista arriva a bordo di un transatlantico (e, se ben mi ricordo, riparte allo stesso modo).

  69. In Star Trek IV, in cui l’equipaggio dell’Enterprise si ritrova catapultato nel 1986, ci sono due navi degne di segnalazione: la portaerei USS Enterprise dove viene preso Chekhov (ma perché mandare un russo in piena guerra fredda in una nave statunitense!!??) e la baleniera che vorrebbe cacciare due balene megattere prima che lo sparviero klingon pilotato dai nostri eroi appare davanti a loro.

  70. Bel colpo Star Trek. Sulla scia del mio ultimo messaggio menzionerei la saga di Harry Potter: nel primo film i nuovi studenti vengono trasportati ad Hogwarts a bordo di varie barchette, nel quarto film una delle delegazioni arriva anch’essa via mare. Potrebbero essercene altre in realtà ma non mi vengono in mente 🙂

  71. Vittime di Guerra (facciamoci del male, insomma). Verso la fine della parte ambientata nel Vietnam, c’è una lunga sequenza di battaglia tra i soldati protagonisti del film e vari Viet Cong, alcuni dei quali a bordo di imbarcazioni da fiume. In seguito arrivano anche dei motoscafi americani, se non ricordo male.

  72. Nel finale di Le ali della libertà, quando Morgan Freeman raggiunge Tim Robbins, quest’ultimo sta riparando una barca sulla spiaggia.

  73. All’inizio di Now You See Me, uno dei personaggi principali viene presentato mentre, con un trucco di magia, ruba un portafoglio a bordo di un traghetto.

  74. Uhm, in Frozen appaiono diverse imbarcazioni, penso prima di tutto a quella in cui vanno incontro alla loro fine i genitori di Elsa all’inizio, ma sono abbastanza convinto ce ne siano diverse altre.

  75. Tarzan

    Tra le molte versioni, scelgo quella Disney per la gag del Professor Archimedes Q. Porter che, non riuscendo a controllare la sua forza, rischia di far “ribaltare” il cargo inglese.

  76. Mi vergogno un po’, ma cito Vita Smeralda, “film” di Jerry Calà pieno di yacht della Milano bene, in onda ora in tv. Ma ho cambiato canale… ;-P

  77. Hmm The Secret Life of Pets, i due cani fuggiti dalle fogne riescono ad aggrapparsi ad un traghetto che li porta dalla parte opposta della città.

  78. Non vorrei citarlo perchè mi evoca brutti ricordi,oltre al motivo per il quale ce l’ho con Cicarelli,ma in Transformenrs: The Dark Knight c’è un bel barcone che prova ad intercettare il sottomarino con a bordo Hopkins,Whalberg e la gnocca di turno.

  79. Holes – buchi nel deserto. La barca dove muore il ragazzo di colore e dove anni più tardi si rifugia il ragazzino scappato dal “campo scuola”, col lago ormai prosciugato.

  80. Tre in un colpo: il musical “The Show Boat” ha avuto ben tre versioni cinematografiche (1929, 1936, 1951, quest’ultima con Ava Gardner), da ricordare tanto per il battello fluviale “Cotton Blossom”, quanto per il celeberrimo brano “Ol’ Man River”

  81. Buongiorno! La (vera) barca con cui Jim Carrey affronta la tempesta, raggiunge i confini del mondo e… ne esce dalla porta, in The Truman Show.

  82. Pappa e ciccia (Neri Parenti, 1983): lo sfortunato Geom. Paolo (Villaggio) fugge dal villaggio-vacanze in Kenya in zattera

  83. Doppia citazione: le navi con cui Gary Oldman e Leslie Nielsen raggiungono Londra rispettivamente in Dracula di Bram Stoker e Dracula morto e contento

  84. Guarda io per sicurezza, prima di scrivere, una ricerca sulla pagina la faccio sempre…su Frozen non mi ha trovato niente, i commenti son tutti visibili, quindi boh! 

  85. Toh, Sky mi ha appena ricordato Sei Giorni Sette Notti. Lo scrivo subito prima che qualcun’altro se ne accorga facendo zapping 😀

  86. The Do-Over, con Adam Sandler, dove esplode la barca su cui sono apparentemente morti lui e un suo compagno di scuola (grazie Netflix!).

  87. Thunderbolt & Lightfoot, in Italiano tradotto con Una calibro 20 per lo specialista. I giovani Jeff Bridges e Clint Easthood si trovano a navigare un fiume su un battello a film già inoltrato, quando la trama già sta prendendo forma.

  88. Strano che nessuno abbia ancora parlato di Cristoforo Colombo… Eppure mi sembra che nei suoi film ci siano delle navi… 😀 😀 😀
    Cito 1492 – La conquista del paradiso di Ridley Scott.

  89. Far Cry, il film del 2008. L’unica cosa positiva di quel film è il fatto che ci siano dentro delle barche e mi consenta di fare un punto in questo gioco. L’unica.

  90. La Venture non sarà stata l’Arca di Noè, infatti trasportava un solo animale…ma che animale! King Kong (1933)

  91. Molto meno suggestiva, la nave petrolifera Petrox Explorer però condivide con la Venture l’onore di aver trasportato il re…King Kong (1976)

  92. Il Robin Hood di Russel Crowe,di certo non la più memorabile trasposizione delle storie della foresta di Sherwood.

  93. Rapa Nui, fra una statua e l’altra… Per non parlare dell’iceberg scambiato per nave dal re dell’isola.

  94. Se si parla di iceberg e navi, la citazione è d’obbligo: L’era glaciale 4 – Continenti alla deriva

    Ti piace la nuova nave? L’ho chiamata Dolce Vendetta! (Capitan Sbudella)

  95. Visto che ci Barca-meniamo tra film e cartoni, citerei i Minions; i nostri arrivano a destinazione con una barchetta a remi, prelevati poi da un transatlantico a metà strada.

  96. Beh se si menzionano film di guerra a sto punto ci butto dentro anche Red Cliff, che nelle sue quattro ore e mezza complessive ha in qualche punto anche delle flotte.

  97. Nel primo episodio di Fratelli d’Italia, Christian de Sica è in costa smeralda su uno yacht. Indimenticabile de Sica con il suo “A’ Bambolì, ma vattela a pija ‘nder culo…” (da Wikiquote)

  98. Bent, film molto recente, inizia con Karl Urban e il suo partner che, sotto copertura, salgono a bordo dello Yacht di un noto fuorilegge.

  99. Per quanto incentrata in un altro tipo di mezzi di trasporto, anche nella saga di Fast & Furious compaiono delle barche. La prima che mi viene in mente è uno yacht nel secondo capitolo, 2 Fast 2 Furious: verso la fine i due protagonisti ci atterrano sopra direttamente con il loro macchinone.

  100. Point Break. Non ricordo se nell’originale ci fossero delle barche,ma sono sicuro che nel remake del 2015 siano presenti delle imbarcazioni.

  101. VIsto che ho esordito, ormai quasi due settimane fa, con Poirot, replico con Delitto sotto il Sole, in cui ricordo abbastanza limpidamente una barca.

  102. Cito il classico del neorealismo hollywoodiano, “Una poltrona per due” e la sua scena finale con Dan Aykrod sullo yacht.

  103. Seguendo l’esempio di Lele, anch’io cito nuovamente James Bond:
    la Regina Sailing Yacht di Skyfall (uno schooner classico, lungo 56 metri)
    la Spirit 54 (piedi) di Casino Royale

  104. Mi collego anch’io a James Bond…citando Tony Trihull, la nave da combattimento costiera di Cars 2 che Finn McMissile neutralizza astutamente usando bombe magnetiche.

  105. Sì ma ragazzi, mettiamoci d’accordo su James Bond, che su 30 e passa film non la finiamo veramente più se cominciamo con i motoscafi 😀
    Io concludo la giornata con un film che conosco solo perché piace a mia madre (e ci tengo a specificarlo!), cioè Le Parole che non ti ho detto, con Kevin Costner.

  106. E io passo da Cars a Planes citando Dwight D. Flysenhower, la portaerei di classe Nimitz che dà base a Echo e Bravo.

  107. Ne cito due: The Bourne Supremacy, quando il nostro, in fuga, si lancia dentro un barcone dal ponte della ferrovia (mi pare). Now you see me 2, quando Ruffalo viene chiuso in una cassaforte e calato in mare da una nave ad Hong Kong.
    Li metto insieme per correttezza, avendo già menzionato i rispettivi primi capitoli; in genere le scene della stessa saga cerco di metterle insieme (anche se tecnicamente sono film separati).

  108. Altro film recente: Submergence. Il mare è un tema dominante nel film, come si intuisce facilmente anche dal titolo, e non c’è carenza di barche.

  109. La nave a vapore Patna di Lord Jim, dal romanzo di Conrad, di cui ci sono due versioni cinematografiche, del 1925 e del 1965 (questa con Peter O’Toole):

    Jacopo, di questo passo finiremo a citare le barchette di carta! (“Non la rivuoi questa, Georgie?”)

  110. Davide proprio tu ieri mi hai tolto ‘sta gioia con “una poltrona per due”, altrimenti sarei stato solo soletto per 24 ore 😀  @Jacopo: più che altro prima o poi qualcuno andrà in ferie, no?

  111. Chiudo la giornata con Escape Plan, che ho visto proprio qualche ora fa. Non menziono quale sia la barca perché sarebbe un mezzo spoiler. Non che sia ‘sto filmone, eh.

  112. The Light Between Oceans (in Ita: La Luce sugli Oceani). La storia inizia proprio con un neonato abbandonato al suo destino su una barchetta a remi.

  113. Nessuno ha ancora citato le molte navi di Pirati! Briganti da strapazzo, tra cui il Beagle, la nave di Charles Darwin (e stavolta la citazione è valida!)

  114. Per la cronaca: stiamo sfiorando i 320 commenti, frantumando ogni precedente record di OrgoglioNerd… tuttavia… mi risultano ancora delle clamorose citazioni mancate (e senza andare a scomodare le barchette di carta). La butto lì, giusto per vedere cosa riuscite a tirar fuori per il rush finale 😉

  115. Hmm sto pensando a cosa potremmo esserci dimenticati di clamoroso, nella mia lista ormai ci sono quasi solo finezze e scene secondarie. Il Conte di Montecristo? Dovrebbero esserci barche in tutte le versioni, ma sono sicuro che nella versione con Caviezel del 2002 c’è almeno una scena importante in barca. Quello con Depardieu l’ho sempre visto solo a pezzi.

  116. Ah, no, la Philadelphia è già stata citata…però il praho di Sandokan no! (5 film tra il 1941 e il 1970, escludendo quello più famoso con Kabir Bedi perché fu una serie tv, anche se poi ne fecero due rimontaggi per il cinema)

  117. Jacopo ha detto che ci aiutava e ha infilato la parola rush…Vuoi vedere che sta parlando del piroscafo che si vede alla fine del film di Charlie Chaplin The Gold Rush (La febbre dell’oro, 1925)?

  118. Io nel dubbio ci butto dentro Il Ritorno di Don Camillo, quando con il paese alluvionato Peppone si rimbocca le maniche e inizia a remare 😀

  119. Sull’onda del successo di Sandokan, il regista Sergio Sollima diresse di nuovo Kabir Bedi e Carole André in un altro film tratto dai romanzi di Salgari, “Il Corsaro Nero” (1976), dove di navi ce n’è un bel po’!

  120. Se la parola chiave di Jacopo era “Rush”,allora si stava sicuramente riferendo a “Le avventure di Tom Sawyer”.

  121. Ahahahha Rush non era un indizio, ma vedo che comunque ha funzionato… il mio indizio invece è “inseguiteli con ogni mezzo a disposizione”

  122. “Inseguiteli con ogni mezzo a disposizione”. Stai forse parlando della fuga dei fratelli Elwood e Jake Blues in “Blues Brothers”??

    Che capolavoro di film….

  123. Allora per me il suggerimento era nebbia fitta…aspetta, nebbia? Elizabeth Dane?!? Nave di lebbrosi? “The Fog”!

  124. CAvolo ragazzi quanti filmoni…oggi proprio non sono riuscito a contribuire 🙁
    Do la buonanotte con Indiana Jones – I Predatori dell’Arca Perduta. Strano ma vero, L’Ultima Crociata è stato menzionato due volte, ma questo invece (che ha una nave bella grossa alla fine, quella che trasporta l’arca!) dev’essere sfuggito 😀

  125. Mi riferivo a Blues Brothers (beccato da Davide), c’è un inquadratura in cui si vedono le barche della polizia sul fiume. Ma vinci comunque il mio inchino per la citazione di Questo pazzo, pazzo, pazzo, pazzo mondo.

  126. Verso la fine di Ave Cesare, una delle ultime fatiche dei fratelli Coen, c’è una scena con un sommergibile in cui alcuni soldati sono a bordo di un gommone, o barca a remi, non ricordo esattamente.
    Bellissimo Questo pazzo pazzo pazzo mondo, avevo intenzione proprio di rivederlo in questi giorni, e se non durasse così tanto l’avrei già fatto 🙂

  127. Giusto per completare la tetralogia di Indiana Jones, cito allora il celeberrimo canotto/paracadute/slittino del “Tempio maledetto” e le ZiL-485, le auto anfibie del “regno del teschio di Cristallo” (questo però forse non vale)

  128. Non vale come Indiana Jones proprio. Come citazione va bene probabilmente! È che non dovrebbe essere guardato, in generale XD

  129. “Pokémon il film – Mewtwo colpisce ancora”: il traghetto con cui si raggiunge l’isola del pokemon n. 150

  130. La fuga in gondola “psichedelica” nel film d’animazione “I Fratelli Dinamite”, dei fratelli Pagot (1949)

  131. Kiki Delivery Service: l’intera storia è ambientata in una cittadina di mare, e non è raro intravedere barche di vario genere sullo sfondo. In particolare all’arrivo della strega in città, sorvolando il porto, è possibile contare numerose imbarcazioni.

  132. Largo alla storia del cinema: Sophia Loren, Marlon Brando, Charlie Chaplin, “La contessa di Hong Kong” (1967) che si svolge praticamente tutto a bordo di un piroscafo di lusso

  133. Citazione che vale per tre:

    Le avventure di Tintin – Il segreto dell’Unicorno:

    1) il modellino del vascello “L’unicorno”;
    2) la nave del Capitano Haddock;
    3) la nave dell’avo di Haddock, il capitano De Haddock

  134. Largo alla storia del cinema:d’animazione: “Vip, mio fratello superuomo” di Bruno Bozzetto (1968) e la turbonave Annabella da cui comincia tutta la storia!

  135. Uh, oggi ci avete dato dentro 😀 Visto che siamo in tema di storia del cinema, voglio menzionare “Acque del Sud”, del 1944, un bellissimo film d’annata.

  136. Facile facile, la barca usata da Arthur, Nonno Natale e Bryony per recuperare la slitta in “Il Figlio di Babbo Natale” (2011)

  137. Bene, visto che stiamo andando sui classici allora ecco “Prigionieri dell’oceano” (1944), bellissimo thriller di Alfred Hitchcock che si svolge a bordo di una scialuppa di salvataggio. Consigliatissimo!

  138. Papillon (1973, Franklin J. Schaffner, con Steve McQueen e Dustin Hoffman, non il remake del 2017, che potevano benissimo risparmiarsi): la barca che scarica i prigionieri sull’Isola del Diavolo nella Guyana francese

  139. Chiedo scusa per la prolungata assenza, sono stato fuori casa. Ma ero certo che non avreste fatto scadere il thread 😀 Rientro a bomba con Le Avventure del Capitano Hornblower 😀

  140. Per la serie “natanti che non sono barche”:

    Il cestino di vimini in cui viene abbandonato Mosè ne “Il principe d’Egitto” (citazione doppia perché ci sono anche le barche dei pescatori lungo il Nilo)

    [link]

  141. Gabriele Tomasin, non ho citato l’arca di Noè perché era già stata citata in un post precedente. Comunque, per non sprecare il post e visto che è sabato, apro le danze del giorno con lo yacht di Stanlio e Ollio in Atollo K (1951)

  142. Vediamo se il Judge la lascia passare:

    Alice nel paese delle Meraviglie (il Classico Disney, ovviamente): la boccetta all’interno della quale la protagonista rimpicciolita “naviga” sulle sue lacrime

  143. Ok visto che le ceste di vimini sono regolari,cito quella in cui viene messo Go’el a.k.a. Thrall a.k.a. Green Jesus nel film di Warcraft. Sono anche convinto che in qualche momento del film almeno una barca si veda.

  144. Buongiorno 😀 Oggi apro con Aliens vs Predator. All”inizio del film, dopo aver più o meno presentato i personaggi principali, tutti si ritrovano su una nave per conoscersi e preparare la missione.

  145. Come ci siamo ridotti! Allora valgono anche la lattina delle formiche rosse e la zuccheriera delle formiche nere nell’ “inseguimento navale” (con luccio al seguito) di Minuscule – la Valle delle formiche perdute!

  146. Visto che stiamo raggiungendo un livello allucinante,cito “Tenacious D e il destino del rock” ed il viaggio sotto funghi di JB sul gommone con il sasquatch.

  147. Risaliamo un po’ di livello col filmone piratesco “Lo sparviero del mare” (1940), dove c’è il veliero corsaro Albatross capitanato da Geoffrey Thorpe – Errol Flynn

  148. FIlm fresco fresco: Overboard, una commediola romantica tragicamente poco ispirata (a mio avviso) appena uscita. Uno dei due personaggi principali è un miliardario, il cui yacht, il “birthday present”, è molto importante nel film. In generale ci sono moltissime scene in mare.

  149. Sono saltate tutte le regole:

    Per “navigare” le distese desertiche di “Dune” (1984, David Lynch) niente è meglio di un verme delle sabbie

  150. No vabbè dai, se non è una barca e non va manco in acqua mi sembra che ci stiamo allontanando troppo, abbiamo iniziato negando i sommergibili e siamo finiti a parlare di animali che vanno sotto le sabbie xD Finisce che ci stiamo veramente tutta l’estate!

  151. Osate sfidare la mia autorità sul ponte di comando? Fellone, siete passibile della passerella … ma voglio essere magnanimo … Parley? ARRRRRR

  152. Visto che i sandworm non sono stati ritenuti un mezzo sufficientemente canonico, ripiego su “Anija – La nave” (2012, Roland Sejko)

  153. Ok, questa l’avevo scartata all’inizio perché tecnicamente non è una nave. Si tratta di Cowboy Bebop – The Movie, in cui il Bebop fa effettivamente da barca, andando a “parcheggiarsi” in acqua. Riguardando un po’ di scene, però, ho visto che, se anche il Bebop non mi fosse riconosciuto, sia durante l’atterraggio sia più avanti compaiono comunque diverse barche “tradizionali” in varie inquadrature, quindi il film dovrebbe comunque andar bene 😀

  154. Valgono i film non ancora usciti nelle sale italiane ma già distribuiti in patria?

    Hotel Transylvania 3 – Una vacanza mostruosa: per far rilassare Dracula non c’è niente di meglio che regalargli una vacanza … su un albergo galleggiante XD

  155. Ricordiamo che i Kombattenti del torneo per la sopravvivenza.guidati da Raiden,arrivano al luogo su di una barca in “Mortal Kombat”.

    P.S. Miglior main theme di sempre!

  156. Infranto anche il muro dei 400 commenti. Ormai non è più questione di trovare la citazione, è diventato un po’ come il gioco delle sedie con la musica. Vince chi riesce a citare l’ultimo film ancora non citato. (Intanto io ho scritto la sfida di luglio….)

  157. Per rimanere in tema anni ’90 e film tratti dai videogiochi cito: “Street Fighter:The Movie”.

    Tutto sommato non era così male dai…

  158. Auguri a quest’articolo ed a questa sfida! Cito uno dei film d’animazione preferiti del Rinoceronte: “Porco Rosso”.

    Mi raccomando nel weekend mantenete viva la sfida che sono a Rimini Comix!

  159. Uno di quei film visti mille volte ma di cui ci ho messo un po’ a ricordarmi il titolo: Colpevole d’Innocenza (Double Jeopardy).

  160. Filmone! “Sui Mari della Cina” con Clark Gable e Jean Harlow (1935). La nave al comando di Capitan Gaskell (Gable) si chiama Kin Lu.

  161. Vado a letto menzionando un altro viaggio in barca di Tom Cruise, negli improbabili panni di un irlandese in “Cuori Ribelli”.

  162. Abbiamo un vincitore!! Con una clamorosa quanto repentina bordata finale Lele Pico Battaglini si aggiudica in gran spolvero la tappa. Una sfida micidiale, bravi tutti, mai avrei pensato si potesse arrivare a tanto, oltre 400 commenti (oltre 400 film citati!!!!)

    Ma non finisce qui! Come sapete il campionato è ancora lungo e per ora state solo superando delle battaglie, la guerra è ancora da vincere. In cima alla classifica resta Gabriele Tomasin, unico per ora a essere riuscito nella doppia vittoria… ma i rivali iniziano a essere tanti.

    Appuntamento a tra qualche giorno, quando la prossima sfida di fine mese verrà pubblicata.

  163. No raga, non ci speravo proprio, anche perché la lista era agli sgoccioli xD Che dire, bravi tutti, veramente! Ci vediamo alla prossima tappa!

  164. Cavolo avevo ancora l’ultimo colpo in canna! Capolavoro di prossima uscita,neorealismo italiano d’alta classe :”Awesome cruise : the movie”. Jacopo l’avresti accettato?

    Complimenti vivissimi a tutti e,specialmente,al vincitore!

Jacopo Peretti Cucchi

author-publish-post-icon
Il suo compito è occuparsi di tutti i “progetti speciali”, meglio ancora se sono segreti. Amante della buona cucina e grande appassionato di rugby e motori.