fbpx
Intrattenimento

5+1 Nuovi personaggi nei Guardiani della Galassia Vol.2

Dopo la nostra recensione (che potete trovare qui) parliamo dei nuovi personaggi che vedremo in Guardiani della Galalassia Vol. 2. In questi mesi siamo stati sedotti da una marea di trailer e di character poster con i volti di alcuni nuovi membri che andranno ad aggiungersi al team dei Guardiani e non solo: tra nuovi conquistatori dell’universo e vecchi attori in parti misteriose, l’hype per l’uscita del film si fa sempre più forte. Ed è proprio per alimentare questa piacevole tensione elettrica che vogliamo proporvi questa Top 5 +1 dei nuovi personaggi che compariranno nel secondo capitolo dei Guardiani della Galassia: una veloce occhiata a chi sono e quali sono le loro storie nei comics Marvel. 
{Taserface}“Sarà un capo dei Ravagers idiota quanto potente” ha affermato lo stesso regista, James Gunn, descrivendo il nuovo personaggio. Che altro dire?  Autoproclamatosi Taserface, probabilmente prenderà il posto di Yondu alla guida dei Ravagers risultando tra gli  antagonisti nel film. Il personaggio, nei fumetti, ricopre un ruolo totalmente differente ed è presente in una delle timeline del futuro. Nei comics appartiene difatti alla razza aliena degli Stark, che ha utilizzato una tecnologia che il nostro miliardario ha nascosto su un pianeta lontano, come armamentario. L’unica cosa che probabilmente collegherà il Taserface dei fumetti a quello cinematografico, è l’antagonismo per i Guardiani della Galassia. 
{Starhawk}La presenza di Stallone nel nuovi film dei Guardiani della Galassia è stato un mistero fino a qualche giorno fa: alcune foto dal set, unite ad alcuni rumors, facevano pensare che potesse in qualche modo interpretare il personaggio di Nova. Ora però sappiamo che probabilmente Stallone sarà Starhawk, aka Stakar Ogord del pianeta Arcturus IV. Figlio di Quasar ed Ayesha  (la cattiva in questo film), secondo la storia del fumetto, Starhawk si rivela e si unisce ai Guardiani della Galassia durante le battaglie nella timeline del futuro anno 3000 per scongiurare l’occupazione terrestre dai rettiliani Badoon. Oltre che dalle sue origini, i suoi poteri derivano da una trasformazione dovuta al Dio Falco, l’entità cosmica che gli ha donato il potere manipolare la luce oltre a potenziamenti fisici vari. 
{Mantis}Abbandonata nel tempio dei Preti di Pama, una setta di Kree pacifisti banditi dalla loro specie, secondo i comics, la ragazza viene allenata alle arti marziali ed apprende la comunicazione telepatica e le doti empatiche dei Cotati, una razza aliena vegetale sterminata dai Kree guerrafondai, rifugiatasi nel tempio. Nei fumetti Mantis ha una storia complessa che la porta a combattere al fianco degli Avengers ed in seguito a fondersi con l’essenza Cotati assecondando una profezia, guadagnando incredibili  poteri (che ne modificano le sembianze) con i quali andrà anche ad inspessire i ranghi dei Guardiani della Galassia. Nel film Mantis avrà poteri probabilmente ridotti, che si concentreranno sulla modifica delle emozioni e sappiamo che sarà strettamente legata al personaggio di Kurt Russell, Ego.
{Ayesha – Kismet}La dorata antagonista del film, che nel trailer afferma di voler  “Purificare l’universo dalle debolezze” principalmente legate ai sentimenti “umani” (aggiungiamo noi). Nella tradizione le sue origini sono tendenzialmente sintetiche: è nata dagli scienziati dell’Enclave ed è stata creata  come secondo tentativo per una razza di esseri umani artificiali geneticamente perfetta, utilizzabili per soggiogare l’umanità. Con il potere di assorbire ed utilizzare le energie cosmiche, nei fumetti, scappa dagli scienziati che l’hanno creata alla ricerca dell’ esperimento che l’ha preceduta sia nella creazione che nella fuga, Adam Warlock, con lo scopo di riprodursi e tramandare la razza. Dubitiamo che tutto questo possa essere rispettato nel film, ma nel collegamento fumettistico tra Kismet e Warlock è coinvolta anche la Gemma dell’Infinito dell’anima. Chissà se apparirà proprio in questo film?
{Ego} Il Pianeta Vivente, nei film padre di Peter Quill  ed interpretato da Kurt Russell. Un’entità che nei fumetti si narra essere nata come pianeta che ha sviluppato coscienza ed intelligenza grazie ad un esperimento dell’entità aliena chiamata lo Straniero.  Nella storia originale, Ego, possiede incredibili poteri mentali che l’hanno spesso reso partecipe nelle grandi guerre galattiche, come nemico o alleato principalmente di Thor e dei Fantastici 4. Se nei fumetti si è sempre presentato come pianeta con un volto, nella trasposizione cinematografica comparirà con la forma umana: sicuramente un espediente interessante per un pianeta che, da letteratura, ha la capacità di modificare la propria forma superficiale e controllare le proprie molecole. Per quanto la paternità di Quill nel fumetto non sia contemplata, siamo impazienti di vedere il risultato!
{Michael Rosenbaum}Un ottimo +1 per la nostra Top Ten dei nuovi volti nei Guardiani della Galassia. Al contrario di Stallone, il suo personaggio non è ancora trapelato e non saremo di certo noi a svelarvi chi è. Lo stesso regista, James Gunn, ha dichiarato in un’intervista:  "Ci sono un paio di personaggi che sono molto importanti per l'Universo Marvel che debutteranno nel nuovo film, di cui il pubblico non sa ancora nulla. Sylvester Stallone interpreta uno di questi e il mio amico Michael Rosenbaum ha anche lui una buona parte e lavora in coppia con il personaggi di Sly, più o meno". L’aggiunta finale fa sperare bene, voi che ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker