fbpx
Intrattenimento

American Horror Story: 1984 sarà il nome della nona stagione. Patty Jenkins commenta il titolo

La stagione nove di ASH sarà un tributo agli slasher movie

American Horror Story, brillante serie televisiva del canale FX nata dalla mente di Ryan Murphy, ha raggiunto la nona stagione, e da poco è stato rivelato il nome di quest’ultima, ossia American Horror Story: 1984.

Il 1984 è un anno al centro di una decade molto particolare per quanto riguarda il cinema horror. Infatti in quegli anni il cinema dell’orrore doveva il suo magiore successo ad un genere particolare, gli slasher movie. Erano una categoria di film in cui il protagonista indiscusso è un maniaco omicida (quasi sempre dal volto mascherato) che dà la caccia ad un gruppo di persone utilizzando in genere armi da taglio per rendere le scene più cruente. Immaginate le varie saghe di Halloween, Venerdì 13, Nightmare, Non aprite quella porta, Scream o La bambola assassina, non c’è da meravigliarsi se la nona stagione di American Horror Story vorrà essere un tributo a questo genere di film.

Ryan Murphy ha già pubblicato un video su instagram che presenta la nuova stagione di American Horror Story: 1984.

American Horror Story: 1984 cavalca l’onda della nostalgia

Nel video vediamo una ragazza con un’evidente acconciatura anni ’80 che fugge in un bosco seguita da un poco raccomandabile individuo armato di coltello.

Ormai sappiamo che un’ondata di generi cinematografici che hanno caratterizzato gli anni ’80, battendo sul nervo scoperto della nostalgia, stanno approdando con gran risultato ai giorni nostri (basti vedere il successo di Stranger Things), e American Horror Story: 1984 non vuole essere da meno. La produzione, dovendo cimentarsi ogni anno con un genere diverso, nel 2019 ha voluto anche lei approfittare di questa tipologia per garantirsi, se non un immediato successo, almeno un istantaneo interesse da parte degli spettatori e dei fan.

L’immancabile Emma Roberts, ormai alla sua quinta apparizione nella serie, sarà la protagonista principale, mentre Gus Kenworty, attore esordiente, interpreterà il ruolo del fidanzato. Confermata la presenza di alcuni membri storici, come Sarah Paulson. Evan Peters, veterano dalla prima stagione, invece da qualche giorno ha confermato la sua assenza quest’anno.

La critica di Patty Jenkins al nuovo titolo e la risposta di Ryan Murphy

Patty Jenkins, regista di Wonder Woman, ha notato subito un’analogia con il titolo del suo prossimo film sequel della supereroina, Wonder Woman 1984, titolo reso noto già da un po’ di tempo. Immancabilmente ha voluto schernire l’idea con un tweet:

“Caro Ryan Murphy. American Horror Story: 1984. Wow, che titolo grandioso!!! Oh… Aspetta un attimo. uh… Amore, WW1984”.

Ma Ryan Murphy ha prontamente risposto al commento della collega:

“Cara Patty Jenkins, WW1984, che grande titolo! Oh… aspettaun minuto. Uh… con affetto 1984 di George Orwell”.

Effettivamente, chi diceva “Dopo 5000 anni di pensiero umano tutto è già stato detto e scritto” non aveva poi tutti i torti. Ma criticare la somiglianza dei titoli, copiati o no, ci sembra un po’ come giudicare un libro dalla copertina.

Tags

Enrico Natalini

il suo DNA è composto al 100% di cultura trash e underground. Che siano libri, film, fumetti, serie tv, spettacoli teatrali, mostre o televendite è un segugio per tutte quelle chicche che sopravvivono all'insaputa del mainstream. Di lui dicono che è come un cartone animato, non ha capito bene se sia un complimento o meno, ma a lui piace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker