Intrattenimento

Annunciati regista e sceneggiatore di Shang-Chi

Le novità dagli studi Marvel sul prossimo film

Ormai si sa, gli studi Marvel non dormono mai. E mentre i fan fremono in attesa di Avengers: Endgame, nuove notizie di progetti futuri vengono rivelate al pubblico.
Shang-Chi è il primo film Marvel dedicato a un protagonista asiatico: potrebbe rivelarsi un nuovo Black Panther, per quanto riguarda la grande attenzione rivolta all’inclusività e alla diversificazione delle storie e dei protagonisti da un punto di vista etnico e culturale. Ecco perché i rumor (o meglio, auspici) che vorrebbero la Marvel intenzionata ad avere un cast in gran parte asiatico e asiatico-americano per il film sono sempre più insistenti.

Le novità

A questo punto le notizie: sarà Destin Daniel Cretton alla regia. Il regista ha iniziato a farsi conoscere al grande pubblico nel 2013 con Short Term 12, con Brie Larson nel cast, e The Glass Castle del 2017.
Cretton è stato preferito per questo incarico ad altri registi in lizza come Justin Tipping (Dear White People), Alan Yang (Master of None) e Deborah Chow (Reign, Jessica Jones e che sta lavorando alla serie dedicata a Star Wars, The Mandalorian).
A sceneggiare si presta invece la penna di Dave Callaham (Wonder Woman 1984), mentre tra i produttori compaiono i nomi di Kevin Feige, Louis D’Esposito, Victoria Alonso e Jonathan Schwartz.

Il personaggio

Shang-Chi, è un maestro imbattibile di arti marziali, creato nel ’73 da Steve Englehart e Jim Starlin. È il figlio di Fu Manchu, un combattente letale e crudele che istruisce il figlio, ma Shang–Chi si ribellerà al padre perseguendo la strada della giustizia.
Il personaggio sarà reinterpretato in chiave più moderna e resterà da capire se troverà il successo sperato, dopo il recente picco superato da Captain Marvel (500 milioni di dollari al botteghino).

Tags

Francesca Giulia La Rosa

Trekker, whovian, whedonian. Non amo le etichette (a parte queste tre). Traduttrice, editor a caccia di errori come fossero punti neri nel tessuto della realtà. A volte, trovo essere me un’esperienza profondamente imbarazzante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker