fbpx
FeaturedIntrattenimento

Araki su JoJo: le cose più interessanti dette dal Mangaka a Lucca

Il Mangaka racconta le sue opere al Lucca Comics and Games 2019

Si è appena conclusa la 53esima edizione di Lucca Comics & Games, la quale ha visto Hirohiko Araki per la prima volta in veste ufficiale in una fiera internazionale. Il Maestro, celebre per Le Bizzarre Avventure di JoJo, ha tenuto un press Café e tre incontri col pubblico, durante i quali ha risposto alle domande dei fan riguardo alle sue opere.

Araki Lucca

Se Araki fosse un personaggio di JoJo, quale sarebbe il Suo Stand?

In soldoni il controllo del meteo. Vi abbiamo giá parlato del concetto dal folklore giapponese dei portatori di sereno nella nostra recensione di Weathering with You. Araki Sensei sostiene di essere un 晴れ男,un portatore di sereno, e per avallare questa sua affermazione ha fatto notare che durante l’incontro non stava più piovendo. Questo dá tutto un altro sapore al personaggio di Weather Report nella serie di Stone Ocean.

A quale personaggio di JoJo Araki si sente di assomigliare?

Mettendo le mani avanti, il Mangaka ha voluto precisare che, nonostante gli venga chiesto costantemente, non si sente affatto di somigliare a Kishibe Rohan. Piuttosto, vede Rohan come un modello da raggiungere. Invece, ha affermato che si sente di essere molto simile a Shigechi. Si, avete letto bene, Araki pensa di somigliare a Shigechi di JoJo: Dayamondo wa Kudakenai. In precedenti interviste e negli incontri al Lucca Comics and Games ha reiterato che il suo personaggio preferito sia Yoshikage Kira ma crede sia un nome troppo controverso da fornire alle interviste, quindi ha tirato fuori il nome di Shigechi come alternativa.

Araki JoJo

Perché Araki continua ad ammazzare gli Zeppeli in JoJo?

Di questo vi parleremo in modo più approfondito prossimamente qui su Orgoglio Nerd, ma un piccolo assaggio possiamo darvelo subito. Il Maestro Araki reputa l’apporto degli Zeppeli fondamentale alla crescita dei suoi diversi JoJo protagonisti. La morte di questi personaggi che aiutano i JoJo a maturare è strumentale per la loro crescita. Svolgono la funzione di catarsi definitiva

Perché gli stand dei villain di JoJo hanno sempre il controllo del tempo?

Il Mangaka reputa che il controllo del tempo sia il potere in assoluto più forte. Lo trova terrificante e potente e, spesso, trova difficoltá a trovare un modo per far sí che il protagonista riesca a vincere. Gli piace l’idea di un villain che metta in vera difficoltá i suoi personaggi.

Araki JoJo

Perché Araki continua a utilizzare Dio Brando come villain in JoJo?

Araki Sensei sostiene che nella cultura giapponese il concetto di rinascita e immortalitá sia qualcosa di terrificante. Avere un villain che ha sia il controllo del tempo che la dote dell’immortalitá lo rende perfetto a cospetto di qualsiasi storia, dal suo punto di vista.

Perché Araki ha fatto abbandonare il gruppo a Pannacotta Fugo in Vento Aureo in JoJo?

Il Maestro Araki ha voluto far notare che Le Bizzarre Avventure di JoJo, nel capitolo di Vento Aureo, venivano pubblicate sul Weekly Shōnen Jump. Vi abbiamo giá parlato delle sostanziali differenze tra le Demografiche manga e anime, questo è un ottimo esempio di distinzione fra esse. Il concetto di tradimento, in Giappone, viene visto come qualcosa di molto grave ed è un elemento centrale alla trama in Vento Aureo, non per nulla la sigla si intitola proprio Uragirimono no Requiem (Il Requiem dei Traditori). Avendo un pubblico Shōnen, il Maestro ha voluto in un certo qual senso “condannare” il tradimento della Bucciarati Gang verso Passione attraverso Fugo, il quale si rifiuta di compiere il tradimento.

Il futuro di Jojolion

Il Mangaka ha affermato che, a grandi linee, ha in mente il finale di Jojolion, nonostante ad oggi non si sia ancora palesato un villain centrale. Araki Sensei ha detto che il modo in cui si sviluppano le Avventure di JoJo è simile a un concerto Jazz, sa da dove parte ma poi la musica lo trasporta in modo imprevedibile. Il Maestro ha detto che pensa all storia un capitolo per volta.

Araki JoJo

“Araki Sensei, c’è qualcosa che non le hanno mai chiesto su JoJo che le piacerebbe condividere col pubblico?”

Quando pubblicava per Shōnen Jump gli venivano richieste le canoniche 19 pagine per volume. Il Mangaka, peró, non riusciva mai a stare sotto le 21 pagine. Di conseguenza due pagine venivano consistentemente tagliate dal volume. Insomma, da qualche parte esiste un vero e proprio compendio di pannelli apocrifi delle Bizzarre Avventure di JoJo, chissá se Araki Sensei riuscirá mai a farle riemergere?

Araki Lucca

Tags

Caroline Ribi Zappi

È qua perchè ha sbagliato coordinate dimensionali. Nella vita reale è una persona seria, qui dà libero sfogo al suo nerdismo represso. Sogna invano di diventare il prossimo Piero Angela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker