fbpx
Cultura e SocietàIntrattenimento

Arancia Meccanica: Trovato il Sequel tra le carte di Burgess

Il manoscritto inedito scoperto per caso

Il manoscritto del ‘sequel‘ di Arancia Meccanica è strato ritrovato negli archivi dell’autore. Ad annunciarlo è stata la CNN.

La Anthony Burgess Foundation conferma che lo script, intitolato The Clockwork Condition, è un proseguo del noto libro pubblicato nel 1962. Un libro diventato noto anche grazie a Stanley Kubrick che, con la sua trasposizione cinematografica, ha contribuito a diffondere al mondo questo capolavoro.

The Clockwork Condition era nascosto in un lotto di carte nella casa di Burgess, a Bracciano, vicino Roma. Quando morì nel 1993, tutta la documentazione di quella casa venne spedita a Manchester, alla Anthony Burgess Foundation dove, durante il complicato lavoro di selezione e catalogazione dei suoi documenti, l’opera è stata ritrovata.

il sequel di Arancia Meccanica: Un’opera incompiuta

Arancia Meccanica

The Clockwork Condition è un’opera incompiuta. E a giudicare da un’intervista che Burgess fece nel 1975 riguardo Arancia Meccanica, è probabile che la sua stesura risalga ai primi anni settanta.

Naturalmente non è una stesura completa, chiara e lineare, ma un trattato di circa duecento pagine in cui vengono espresse una serie di riflessioni filosofiche con l’aggiunta di diverse note scritte dall’autore e alcuni temi già elaborati nel primo romanzo.

Andrew Biswell, che lavora alla Anthony Burgess Foundation e ha contribuito alla scoperta afferma:

“Questa è una scoperta molto eccitante, perchè è in parte una riflessione filosofica e in parte una sorta di autobiografia, The Clockwork Condition fornisce infatti un contesto per l’opera più famosa di Burgess in cui amplifica le sue opinioni sul crimine, la punizione e i possibili effetti corruttori della cultura visiva. Inoltre getta nuova luce sulla complicata relazione di Burgess con il suo romanzo precedente, Arancia Meccanica. Un’opera che ha continuato a rivisitare fino alla fine della sua vita”.

Sembra infatti che Bugurgess con questa nuova opera volesse rispondere al panico causato dall’adattamento cinematografico di Arancia Meccanica: all’uscita nelle sale il film fu ampiamente criticato per alcune scene molto forti, in particolare quella dello stupro di Miss Weathers, tanto da farlo togliere quasi subito dai cinema inglesi.

“The Clockwork Condition Non è finito, ma c’è comunque molto – conferma Andrew Biswell – Se si mette tutto insieme, si può avere comunque un’idea di quello che sarebbe stato”.

Alla Anthony Burgess Foundation cercheranno perciò di trarne qualcosa per capire maggiormente il pensiero dell’autore, e avere un’idea più approfondita sui controversi temi trattati in Arancia Meccanica.

Tags

Enrico Natalini

il suo DNA è composto al 100% di cultura trash e underground. Che siano libri, film, fumetti, serie tv, spettacoli teatrali, mostre o televendite è un segugio per tutte quelle chicche che sopravvivono all'insaputa del mainstream. Di lui dicono che è come un cartone animato, non ha capito bene se sia un complimento o meno, ma a lui piace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker