fbpx
Scienza e Tecnologia

Calamaro gigante avvistato nelle acque territoriali USA

L'avvistamento è avvenuto nel Golfo del Messico

 Per la prima volta é stato filmato in acque territoriali americane un calamaro gigante.

Calamari giganti: elusivi e misteriosi

 Questo essere tentacocoluto, uscito dai peggiori incubi di Lovecraft, è stato avvistato per la prima volta da una lente fotografica nel 2004 in Giappone. Per i primi filmati invece si è dovuto attendere altri 8 anni.  Le grandi difficoltà nel catturarli sono dovute al fatto che vivono molto sotto la superficie. Sono Lunghi fino a 13 metri se femmine, 10 se maschi. Hanno un cervello complesso e gli occhi più grandi di tutto il regno animale. I loro unici nemici naturali sono i capodogli, il che spiega perché nelle leggende marinare si racconta di questi esseri come di pericoli per le navi. Infatti è plausibile che i calamari gli scambiassero per capodogli. 

Storia di un avvistamento

L’avvistamento è avvenuto il 19 giugno nel Golfo del Messico, da parte dell’ equivalente statunitense di una squadra della guardia costiera. Il filmato registrato dalla sonda Medusa mostra immagini che sembrano emergere direttamente dai miti di Cthulhu. Alla telecamera si avvicinano lunghissimi tentacoli che esplorano il corpo estraneo, per poi allontanarsi con divina indifferenza. Quello catturato dalle telecamere non sembra essere un adulto ma un giovane, infatti la sua lunghezza stimata è di circa 3 m. Poco dopo la registrazione la barca della Guardia Costiera è stata colpita da un fulmine e per un attimo si è temuto che la registrazione fosse andata persa. Per fortuna non è stato così e siamo in grado di vedere queste straordinarie immagini.

Calamari giganti e cultura pop

Il calamaro gigante è stato oggetto di innumerevoli rappresentazioni. Oltre a quelle di  Lovecraft e di numerose leggende,ricordiamo la presenza di un calamaro gigante nel lago vicino a Hogwarts e il  Kraken presente in Pirati dei Caraibi. L’ignoto, l’enorme e il mostruoso si incarna in questo essere, e da sempre tenta l’uomo e lo spinge a cercare più in fondo. Anche quando non potrebbe, in teoria, comprendere. 

Fonte
Nerdist
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker