Colin Trevorrow

Colin Trevorrow dopo i dinosauri esplorerà Atlantide
Il regista di Jurassik World: Dominion pronto a sviluppare il nuovo progetto sull'isola leggendaria

1 min


Colin Trevorrow continuerà a lavorare con Universal. Il prossimo film del regista di Jurassic World: Dominion sarà Atlantis. Il nuovo thriller esplorerà la mitica città, con una storia scritta da lui stesso e Matt Charman. Dante Harper gestirà invece la sceneggiatura. In precedenza Trevorrow ha lavorato su Alien: Covenant, la prima bozza di Edge of Tomorrow, e sul film di prossima uscita di Gareth Edwards Forever.

Atlantide sarà rivisitata in una nuova chiave

A differenza delle precedenti incarnazioni della mitica città come regno sottomarino, l‘Atlantide di Trevorrow si trova in un continente perduto nell’Oceano Indiano tra Africa, India e Oceania. È una civiltà multiculturale con la sua tecnologia avanzata. Trevorrow si è accostato per la prima volta al progetto nel 2018, ma lo ha tenuto segreto per dare modo al team creativo di occuparsene con calma. A supervisionare il progetto per conto di Universal ci sarebbe Sara Scott, vice presidente della produzione, mentre la produzione del film è affidata alla Metronome.

Parlando invece di Jurassic World: Dominion, la pellicola punta a essere la prima grande produzione nel Regno Unito a riavviare le riprese. L’imminente sequel di Jurassic World, diretto da Colin Trevorrow, ha un cast e una troupe considerevoli da tenere al sicuro, ma Universal ritiene di avere le risorse e i piani necessari per farlo. Universal e Pinewood Studios stanno mettendo in atto protocolli di sicurezza per iniziare a girare Jurassic World: Dominion il 6 luglio. Prima che iniziassero gli stop alla produzione, Dominion era alla quarta settimana delle riprese previste per 20 settimane, quindi c’è ancora molto lavoro da fare.

I membri del cast, tra cui le star Chris Pratt e Bryce Dallas Howard, dovranno tornare nel Regno Unito e sottoporsi a un periodo di quarantena di due settimane. Saranno inoltre testati prima di lasciare gli Stati Uniti. “Chiunque abbia sintomi verrà isolato immediatamente prima di essere rimandato a casa”, ha detto a Deadline un dirigente della Universal.


Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"
        






      





 
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link