fbpx
Intrattenimento

Demon Slayer, il sequel dell’anime sarà un film

Dopo l'enorme successo della serie animata Kimetsu no Yaiba è pronto a tornare

Si è da poco conclusa la serie animata di Demon Slayer. 26 episodi capaci di emozionare gli spettatori grazie alla struggente avventura di Tanjiro e della sorella Nezuko, forzatamente trasformata in un demone. Dopo l’enorme successo di pubblico e critica ottenuto dalla serie prodotta da Ufotable, lo studio d’animazione ha annunciato l’inizio dei lavori sul sequel della serie.

Si tratterà di un film animato incentrato sull’arco narrativo del Mugen Ressha-hen, il treno demoniaco su cui i nostri protagonisti sono saliti al termine dell’ultimo episodio della serie.

Demon Slayer, cosa aspettarsi dal sequel?

Al momento lo studio di produzione ha rivelato semplicemente l’avvio dei lavori sul film di Kimetsu no Yaiba. Il treno demoniaco vedrà protagonisti il gruppo di personaggi principali composto da Tanjiro, Nezuko, Zenitsu e Inosuke, supportati dalla presenza di Kyojuro Rengoku, Pilastro della fiamma.

Pubblicato sulle pagine di Weekly Shonen Jump a partire dal 2016, Demon Slayer è un manga ideato da Koyoharu Gotoge. Giunto in patria al sedicesimo volume, la serie è pubblicata in Italia da Edizioni Star Comics, mentre la versione animata è disponibile in streaming sul portale VVVID. Se ancora non conoscete le avventure di Tanjiro e della sorella Nezuko eccovi la sinossi del racconto.

Giappone, albori del 20° secolo. Il racconto parla del giovane Tanjiro e della sua avventura per diventare un cacciatore di demoni, per trovare colui che ha massacrato la sua famiglia. L’unica superstite dell’attacco del Demone è la sorella Nezuko, la quale è stata però trasformata a sua volta in un Oni. La missione di Tanjiro sará di trovare una cura per Nezuko e la vendetta allo stesso tempo.

Tags

Mattia De Poi

Anche conosciuto come Il Nini, Mattia è il lato gioioso di Orgoglio Nerd. Biondo e curioso, è appassionato di ogni genere fumettistico, Gunpla e avventure. Portatelo in viaggio, all'organizzazione ci penserà lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker