fbpx
Intrattenimento

E se fosse Starbucks l’erede al Trono di Spade?

Ripercorriamo i fatti che hanno fatto impazzire il web negli ultimi giorni

Tutti ormai sappiamo che nella quarta puntata della serie più famosa del momento, Il Trono di Spade, in una scena è comparsa una tazza di Starbucks. Ovviamente la cosa ha scatenato l’ilarità dei fan sul web, soprattutto perché lo show è sempre stato apprezzato per la sua cura dei dettagli e delle scenografie.

Daenerys aveva ordinato una tisana!

Trono di Spade Starbucks

Sembra strano che produzioni di alto livello possano commettere errori di questo tipo. In questo caso, un membro della troupe si è semplicemente dimenticato il bicchiere sul set. E’ però innegabile la classe del comunicato ufficiale rilasciato da HBO: “Il latte che è apparso nell’episodio è stato un errore. Daenerys aveva ordinato una tisana.”

Ovviamente la scena incriminata è stata anche prontamente sistemata per le repliche successive. Starbucks non è quindi canone nel Trono di Spade (lo sappiamo, anche noi ci speravamo). Non vedremo più quindi la famosa tazza nelle prossime edizioni della serie, sia quelle in streaming, sia quelle home video.

Sull’argomento è intervenuta anche Bernie Caulfield, produttrice esecutiva dello show: Non ci posso credere. I nostri decoratori danno il mille per cento su questa serie… Al giorno d’oggi non puoi sempre credere a cosa vedi, perché la gente è capace di mettere qualunque cosa in una foto. Ma immagino fosse davvero lì, non ne sono sicura, ma sì, ovviamente ci scusiamo!”

Sviste di questo tipo capitano e capiteranno ancora in futuro. Ciò non toglie che Il Trono di Spade resta sicuramente una delle serie più amate e più di successo dell’ultimo decennio. Non sarà certo questa piccola svista a cambiare l’opinione di tutti noi su questa fantastica serie. Anzi, speriamo che la conclusione sia all’altezza del grande lavoro svolto nelle scorse stagioni.

Voi cosa ne pensate di questo errore di scenografia? L’avete presa sul ridire? O secondo voi è inammissibile per certi tipi di produzioni? Fatecelo sapere come sempre nei commenti qui sotto.

Via
The Verge
Fonte
WNYC
Tags

Andrea Secchieri

Un insieme confuso di idee nerdistiche strampalate, appassionato di videogames, anime, cartoons, film, serie tv, fumetti e chi più ne ha più ne metta. Ogni tanto prova anche a scrivere qualcosa di serio e a fare l'informatico di professione. Tra le due cose la seconda gli riesce sicuramente meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker