FeaturedIntrattenimento

Glass | Le recessioni di Joe Spoilerone

Diamo il benvenuto ad una nuova rubrica...piena di spoiler

Buongiorno, il mio nome è Joe, Spoilerone Joe. Prima di iniziare a criticarmi per la mia mania, sappiate che soffro di un disturbo cognitivo cinematografico accertato dalla AISPP: Associazione Internazionale Spoileratori Patologici Professionisti. Ci tengo a dirlo perché di solito noi spoileroni siamo vittime di discriminazione, una discriminazione che non è più accettabile nel 2019. La società è maturata e ha accettato i nerd, ha accettato i blogger, ha accettato gli youtuber e perfino i trapper con tatuate le parole sulla faccia… ed è ora che anche la mia categoria trovi la giusta collocazione nel mondo. Per cui, grazie alla AISPP, ho pensato di fare di questo brutto disturbo che mi ha colpito, una professione.

Le mie recensioni contengono spoiler, più spoiler che nella griglia di partenza di una gara di formula uno, più spoiler che nel garage di un tamarro, più spoiler che in una puntata di Pimp My Ride, più spoiler di… be’ spero di aver reso l’idea. Per cui vi consiglio caldamente di leggere le mie recensioni solo se siete immuni agli spoiler o se avete già visto il film e volete vedere se siete d’accordo con me. Viceversa sappiate che in questo articolo disabiliteremo i commenti perché sono anche un tipo sensibile. Ma non divaghiamo, le mie competenze sono state ben accolte da Orgoglio Nerd e siccome per legge ogni testata di derivazione nerd deve assumere un tesserato AISPP ogni 25 dipendenti… eccomi qua con questa bella rubrica su Orgoglio Nerd.

Per cui attenzione che questa recensione contiene spoiler.

glass recensione shyamalan unbreakable split mcavoy willis jackson
GLASS..L to R: Samuel L. Jackson, James McAvoy and Bruce Willis..Photo Credit: Jessica Kourkounis.

Mi sono fatto mandare dalla redazione di Orgoglio Nerd a vedere Glass alla prima per la stampa. All’ingresso della gente gentilissima mi ha piombato il telefonino e mi ha fatto giurare che non dicevo niente sul film per 24 ore (per poter adempiere a questo giuramento mi sono dovuto iniettare massicce dosi di despoileax 1000, il farmaco che l’AISPP mi fa assumere due volte al dì) e poi mi sono accomodato in mezzo ai giornalisti veri con tanto di tessera da giornalista, valigetta da giornalista, taccuino da giornalista… o forse erano solo in cosplay da giornalista.

Ma parliamo di questo Glass. Allora…

C’è un vecchio pelato, che secondo me è quello del banco dei pegni di Affari di Famiglia che si vede alla tv dove comprano le cose inutili e tirano sul prezzo e poi le rivendono a milioni di dollari, però più magro, che ha un figlio deficiente e lavora in un negozio di elettrodomestici. Il negozio non è neanche male a parte il figlio deficiente e quindi non capisco perché il vecchio, invece di cercare di far andar bene gli affari (di famiglia), se ne va in giro con l’impermeabile, anche se non piove, a picchiare gratis quelli che fanno i bulli. Secondo me l’autore è nerd e lo hanno turbobullizzato da piccolo e allora ha fatto un film che è un transfert dove quello di Affari di Famiglia in realtà è lui stesso, che si vendica dei bulli di quando era piccolo.

Allora, questo qua con l’impermeabile ha la fissa per uno skizzato che rapisce le ragazze pon pon e ci parla facendo ogni volta una vocetta inquietante diversa. Loro hanno paurissima, ma tanto lui non fa loro mai niente perché sono l’unica cosa bella del film. Il pelato con l’impermeabile lo trova e si picchiano, ma siccome piove e lui ha paura dell’acqua, non si picchiano più. Poi arriva la polizia e li prende. In teoria, i due dovrebbero avere i superpoteri, però a parte uno che si arrampica e gli vengono le venone grosse quando dà di matto e quello pelato che è un po’ forte, non mi sembrano dei gran superpoteri. Le venone vengono anche a me quando trattengo il respiro, però non mi arrampico. Il giornalista di fianco a me dice che è per fare un film minimal, secondo me hanno speso tutto il budget per assumere quello di Affari di Famiglia.

glass recensione shyamalan unbreakable split mcavoy willis jackson

A questo punto li mettono in prigione? Noooooo!!! Li mettono in un ospedale psichiatrico con delle porticine di cartoncino in stanze una di fronte all’altra così ogni tanto si vedono e si agitano un casino. Nell’ospedale enorme e vuotissimo ci sono solo 2 inservienti: uno pirla e pauroso e l’altro solo pirla, ma più del primo, ci sono due guardie vecchie che stanno solo fuori e non guardiano mai, un sacco di telecamere che non se le caga mai nessuno e una dottoressa che ha sempre i tacchi a spillo in barba alle più banali regole dell’antinfortunistica, che per lei la 626 è solo un numero da giocare al lotto.
Nello stesso ospedale c’è anche il generale di Avengers, ma con tutti e due gli occhi e i capelli (forse è ambientato prima ancora di Capitan Marvel), che sta in sedia a rotelle, è impasticcato forte e non parla mai e tutti lo trattano con gran rispetto.

Nella storia ci sono cose inutili e confuse tipo una tipa moretta che va a trovare quello che fa le voci diverse e forse lo ama, ma forse no, la mamma cessa e vecchissima del generale di Avengers che veste malissimo, si pettina peggio e lo va a trovare, e il figlio di Affari di Famiglia magro che non si dà pace e sta un sacco su internet, ma non a scaricare quello che pensate voi. La dottoressa coi tacchi a spillo li vuole convincere che non hanno i superpoteri perché così poi li libera. Non importa che quello che fa le voci abbia rapito un sacco di ragazze pon pon, basta che dica che non ha i superpoteri e lei lo libera.

Insomma, per farla breve quello che non parla mai in sedia a rotelle in realtà aveva il piano che faceva scappare quello che fa le voci, così anche Affari di Famiglia voleva scappare per picchiarlo. Arrivano nel parcheggio dell’ospedale e si picchiano, arrivano la tipa moretta, la mamma cessa e il figlio demente e la polizia ammazza tutti (tranne la tipa moretta, la mamma cessa e il figlio demente e la dottoressa). Alla fine, però, si scopre che la dottoressa ha un tatuaggio e che lo stesso tatuaggio lo ha un sacco di gente fighissima che frequenta un locale del centro. La cosa credibilissima è che nel locale in centro ci sono solo i tatuati e gli altri non entrano e gli affari vanno lo stesso a gonfie vele. Peggio che i timbrini che ti fanno per entrare in discoteca… I tatuati sono parte di una associazione segreta che da 10.000 anni spende un sacco di soldi per far fuori quelli coi superpoteri che leggono i fumetti. Forse è per questo che il mercato del fumetto è un po’ in crisi e quello dei tatuaggi va alla grande. Però devo dire alla associazione segreta che era un po’ un piano del cavolo. Ma perché mettere su l’ospedale, le guardie tonte, la dottoressa coi tacchi e farmi vedere 2 ore di film per poi ammazzare i tizi coi poteri? Non potevano ammazzarli subito? A me risparmiavano almeno un’ora e mezza di strazio e a voi almeno 50 giorni di forum su internet a farvi parlare del nulla con delle teorie strampalate sul questo e sul quello.

glass recensione shyamalan unbreakable split mcavoy willis jackson
GLASS..The Beast (James McAvoy)..Photo: Film Frame..©Universal Pictures

Il giornalista di fianco a me ha detto che è una bellissima metafora sul mondo dei fumetti, che è metacinema e si è esaltato un casino perché poi alla fine del film mettono su YouTube i filmati delle telecamere che non guardava mai nessuno. Così tutto il mondo saprà che quello là si arrampicava e gli venivano le venone e quell’altro era un po’ forte.

Ma ragazzi… ma non lo sapete che ormai su YouTube se non ci metti un sacco di soldi i video non ve li viralizza più? Ma lo so io che a malapena ho un profilo Facebook, ma voi che siete registi e giornalisti ancora pensate che metti una roba su internet e la gente la vede? Anche io questo articolo lo scrivo e lo metto su internet solo perché mi pagano! Che tanto lo so che non lo leggerà nessuno!

Comunque, visto che per spoilerare impunemente devo fare la recensione, il film non mi ha convinto e gli do solo due spoileroni su cinque che vale a dire che, quasi quasi, non vale neanche la pena di essere spoilerato… Ma la mia smania di spoilerare è viva più che mai… Tremate! Spoilerone Joe tornerà quando meno ve lo aspettate!

Ah, nel frattempo, se volete leggere la nostra recensione seria di Glass la trovate qua.

Testi di Marcello Cavalli

Tags

redazioneon

La Redazione di Orgoglio Nerd, sempre pronta a raccontarvi le ultime novità dal mondo della cultura Nerd, tra cinema, fumetti, serie TV, attualità e molto altro ancora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker