fbpx
Intrattenimento

Godzilla: King of the Monsters, nuovi dettagli sulla pellicola

Michael Dougherty consiglia i fan su cosa osservare in Godzilla.

Godzilla II: King of the Monsters, seguito di Godzilla (2014) sta per approdare nelle sale italiane. Il regista, Michael Dougherty, ha suggerito qualche scena in cui i fan dovrebbero stare molto attenti. La pellicola, il cui titolo richiama il secondo episodio dell’era Showa (la più vecchia serie di film sul dinosauro dal soffio atomico), si prepara a continuare il franchise dal punto di vista americano.

Il trailer in italiano

Godzilla II: King of the Monsters non riprenderà la trama del secondo, storico film del franchise giapponese, ma sembra ispirarsi alla pellicola-royal rumble intitolata Destroy All Monsters (1968). Nel suddetto film per la prima volta i Kaiju che abbiamo imparato ad apprezzare si ritrovano tutti uno contro l’altro. Oltre a Godzilla, che chiunque conosce, ritroviamo Rodan, Mothra e la nemesi del re dei mostri in persona, King Ghidorah.

I fan hanno chiesto a Dougherty quali sorprese li aspettano. Il regista all’inizio era restio a rivelare l’esistenza di easter eggs, ma poi si è lasciato andare e ha commentato: “Io presterei molta attenzione alle cose che appaiono sul monitor.” Incalzato dai fan ha rivelato che dovrebbero stare attenti a Mothra in particolare, la benefica farfalla gigante: “Starei molto attento anche all’emersione di Mothra dalla cascata ed a un certo personaggio che viene presentato in quel momento.

Già in Godzilla (2014) era stata suggerita l’esistenza della farfallona, quindi già questa premessa suggerisce che potrebbero essere presentati altri Kaiju. Già erano emerse notizie in tal senso e anche il regista l’ha confermato: “Penso che ci sia posto per un’intera sfilza di Kaiju in questo universo, e abbiamo certamente buttato le basi per altre creature possibili nel futuro, ma prima dobbiamo superare questo. Se ci sarà abbastanza pubblico, vedremo il da farsi.

Speriamo vivamente che Godzilla abbia un degno franchise hollywoodiano. Se lo merita, dopo tutti i fan conquistati in occidente. Chissà, potrebbe anche fare da apripista a Gamera.

Tags

Francesco Briola

Videogiocatore di vecchia data, estimatore di serie d'animazione e film, divoratore di documentari. Parafrasando Sin City, "ha avuto la sfortuna di nascere nel secolo sbagliato": per lui le automobili sono carrozze senza cavalli e sostiene che una spada sia mille volte più affascinante di una qualunque arma da fuoco. Schivo e riservato, è ancora a disagio nel rileggere queste tre righe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker