fbpx
Cultura e SocietàIntrattenimento

Hugo Awards 2019: ecco tutti i vincitori

La cerimonia ha avuto luogo all'Irish Worldcon, domenica 19 agosto

In occasione della 77esima World Science Fiction Convention, sono stati rivelati i vincitori degli Hugo Awards 2019. La cerimonia si è tenuta all’Irish Worldcon di Dublino, il 18 agosto.

I vincitori di quest’anno

Il premio per la Best Graphic Story è stato assegnato a Monstress, Volume 3: Haven, di Marjorie Liu e Sana Takeda. In Italia, la serie è edita da Mondadori nella collana Oscar Ink.

I premi dedicati al Best Novel, Best Novella e Best Novelette, sono stati assegnati rispettivamente a Mary Robinette Kowal col suo The Calculating Stars, a Martha Wells per Artificial Condition, e a Zen Cho, autrice di If at First You Don’t Succeed, Try, Try Again.

Alix E. Harrow, con A Witch’s Guide to Escape: A Practical Compendium of Portal Fantasies, ha ottenuto l’Hugo Award per la categoria Best Short Story.

The Books of Earthsea: The Complete Illustrated Edition, di Ursula K. Le Guin e Charles Vess, ha vinto invece come Best Art Book. La serie è pubblicata in italiano nel volume “Terramare” edito da Mondadori.

Nella categoria Best Series ha trionfato Becky Chambers con Wayfarers. Il primo capitolo della trilogia,“The long way. Il lungo viaggio” è pubblicato in Italia da Fanucci Editore.

L’Hugo Award per la Best Dramatic Presentation, Long Form, è stato assegnato a Spider-Man: Into the Spider-Verse, di Phil Lord e Rodney Rothman, diretto da Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman.

Il progetto dell’Organization for Transformative Works, Archive of Our Own, ha vinto il premio come Best Related Work.

L’episodio Janet(s), di The Good Place, di Josh Siegal e Dylan Morgan e diretto da Morgan Sackett, ha ricevuto il titolo di Best Dramatic Presentation, Short Form.

La giuria, composta dai partecipanti del Worldcon, ha inoltre assegnato il premio a Gardner Dozois (Best Professional Editor, Short Form), Navah Wolfe (Best Professional Editor, Long Form), Charles Vess (Best Professional Artist), Uncanny Magazine (Best Semiprozine),  Lady Business (Best Fanzine), Our Opinions Are Correct (Best Fancast), Foz Meadows (Best Fan Writer) e Likhain (Mia Sereno) (Best Fan Artist).

Lodestar Award e John W. Campbell Award

Tomi Adeyemi col suo Children of Blood and Bone ha vinto il premio Lodestar per il Best Young Adult Book. Jeannette Ng, invece, ha ottenuto il John W. Campbell Award in qualità di Best New Writer.

Il premio

Assegnati per la prima volta nel 1953, gli Hugo Awards rappresentano i premi più prestigiosa nel mondo della science fiction e del fantasy. Vengono assegnati ogni anno dal 1955, dai partecipanti della World Science Fiction Convention. Il premio prende il nome da Hugo Gernsback, fondatore della prima rivista dedicata all’universo fantascientifico, Amazing Stories.

Fonte
thehugoawards.org
Tags

Nicolò Monti

Lettore e gran bevitore di caffè, rigorosamente non zuccherato. Appassionato di storie ambientate in Europa del Nord e divoratore di musica nel tempo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker