fbpx
FeaturedIntrattenimento

IGIST: la tecnologia incontra il cartaceo, arriva il primo romanzo interattivo

Arriva un momento in cui la tecnologia decide di sposare i libri cartacei: scopriamo insieme IGIST.

Giovedì 25 luglio abbiamo avuto l’opportunità e l’onore di partecipare, in anteprima, alla presentazione del libro IGIST, realizzato dallo scrittore statunitense L. S. Larson.

Questa conferenza stampa si è tenuta al centro di Roma e si è rivelata estremamente interessante ed affascinante. Siete curiosi di scoprire qualcosa in più riguardo questo libro interattivo?

Si parte per l’accademia più prestigiosa del mondo: la IGIST

La trama del libro gira intorno alle avventure di Emi, una giovane studentessa che ha appena terminato il suo ciclo di studi e che ha finalmente presentato domanda per l’istituto di scienze e tecnologie più prestigioso dell’intero universo che orbita attorno alla Luna: la IGIST (Intergalactic Institute of Science and Technology).

Lo scopo di questa scuola è quello di formare i propri studenti nei cambi della scienza e della tecnologia, in modo tale da renderli dei veri e propri pionieri dell’esplorazione intergalattica.

Si tratta di un’accademia ambita e che seleziona solamente le menti più brillanti. Per questo Emi ha dedicato anima e corpo per poter essere ammessa e non ha assolutamente voglia di rinunciarvi. Ricordate: “Solo le menti più brillanti riescono a diventare luminari”.

Larson è nato e cresciuto nello stato di Washington, sull’Olympic Peninsula, nel piccolo paese di Forks. Dopo essersi laureato presso l’Università dell’Arizona con una borsa di studio NROTC ed aver conseguito un master presso la Thunderbird School of Global Management, è diventato il presidente della multinazionale statunitense Axon.

Alla giovane età di 37 anni e dopo essere diventato padre per la terza volta, Larson ha deciso di realizzare una nuova serie sci-fi. L’ispirazione arriva direttamente dalla serie Thomas A. Swift and his Electric Riffle di Tom Swift e dalla necessità di voler creare qualcosa di divertente, in grado di ispirare le sue tre figlie e le persone.

Quando la tecnologia fa amicizia con i libri 

Larson si è reso conto che, al giorno d’oggi, i ragazzi sono fin troppo legati ai propri smartphone e che in molti si allontanano dalla lettura. Anziché farsi buttare giù da questo pensiero, l’autore è riuscito a renderlo il suo punto di forza: questo lo ha spinto a reinventare totalmente le funzionalità degli smartphone.

Ovviamente vi starete chiedendo in che modo. Visto che uno dei suoi obiettivi era quello di creare qualcosa in grado di coinvolgere i giovani e spingerli nuovamente a leggere, Larson ha deciso di realizzare un’app per IGIST, in modo tale che i giovani potessero leggere il libro sui loro smartphone. Un libro-app!

Si tratta di uno strumento interattivo davvero interessante. Durante l’incontro con Larson io stessa ho deciso di scaricarla per scoprire qualcosa di più al riguardo e navigare attraverso le varie feature scelte dall’autore.

Le più interessanti riguardano la possibilità di guadagnare coins: al termine di ogni capitolo, infatti, si guadagneranno delle monete che, successivamente, ci permetteranno di acquistare determinati oggetti presenti nello store.

Inoltre sono anche presenti delle figurine che ci mostrano le varie illustrazioni dell’app e del libro e il loro sviluppo, fornendoci anche delle informazioni in più riguardanti i personaggi di IGIST: si tratta di un vero e proprio dietro le quinte.

Un’altra feature molto divertente è quella di poter diventare degli ologrammi: vi basterà scattarvi una foto e boom, in men che non si dica sarete un ologramma! Oltre a poterla condividere sui social media, potrete anche decorarla con numerosi stickers. Qui sotto potete ammirare la mia versione ologrammosa, simpaticamente scattata da Larson. La mia faccia la dice lunga sul caldo di quel giorno!

Infine, grazie alla realtà avanzata, le illustrazioni del libro diventeranno realtà: vi basterà attivare l’app e la fotocamera, puntarla sul libro ed ammirare la magia!

Larson voleva che i ragazzi che non amano la lettura, iniziassero ad apprezzarla di più e divertirsi. Quello che però non sapeva è che l’app di IGIST avrebbe avuto un enorme successo. Per ora hanno registrato un totale di 20.000 downloads e prevedono di arrivare ad un milione per la fine dell’anno.

Questo successo, e l’ottimo feedback da parte del pubblico, hanno permesso all’autore di lavorare anche sulla copia fisica di IGIST e di pubblicarla. Ora, una di quelle copie, è gelosamente nascosta nella mia stanza.

Cosa c’è nel futuro di IGIST?

Larson, nel corso di questa amichevole conferenza, ci ha rivelato di voler pubblicare altre 5 storie collegate ad IGIST e che lui e il suo team stanno lavorando affinché questa modalità di lettura interattiva possa essere applicata anche ai grandi classici (Pinocchio ad esempio).

Questo permetterà al pubblico di vivere un’esperienza immersiva ed unica nel suo genere.

Molti di voi penseranno che questo potrebbe richiedere molti anni: ebbene, miei cari, L. S. Larson dice di no. Secondo lui nell’arco di un paio d’anni tutto ciò sarà reale. Inoltre, tra le varie informazioni che l’autore ci ha rivelato, una ha attirato la mia attenzione in particolare.

L’autore e il suo team, composto da ricercatori e sviluppatori, hanno intenzione di creare un altro modo di vivere le storie: da quanto ci è stato riferito, stanno lavorando alla creazione di un modulo in cui mettere i propri dati personali (nome, età, etc) e, attraverso un sistema, una particolare app crea una storia scritta apposta per voi.

Una storia basata sui vostri dati. Questo significa che, ognuna di esse, sarà diversa per ogni persona!

Larson si è anche mostrato estremamente entusiasta di presentare IGIST a Roma, sia perché l’Italia è uno dei suoi paesi preferiti, sia perché l’architettura della Città Eterna lo ha ispirato nella creazione dell’ancient future ovvero l’architettura che possiamo trovare nel libro.

Un libro per divertirsi e crescere

Larson ha più volte sottolineato il senso di IGIST: ispirare le proprie figlie e le persone, riportarle alla lettura ma utilizzando un metodo moderno e nuovo, mai visto prima d’ora. Questo libro, paragonato ad un interessante fusione tra Star Wars e Harry Potter, è un vero e proprio romanzo di formazione, che spinge il lettore all’azione.

L’autore vuole ispirare il pubblico ed esortarlo a cambiare in meglio principalmente se stessi e poi il mondo, vuole che ogni lettore possa credere fermamente nelle proprie capacità ed essere sicuro di riuscire a fare qualsiasi cosa.

Tra le varie domande rivolte a Larson, una in particolare ha attirato la mia attenzione: è stato chiesto se nel libro venga affrontato un tema politico. L’autore, con un sincero sorriso, ha risposto dicendo che la politica presente in IGIST può essere paragonata a quella di Star Trek e vi è il concetto di League, che però è più un’attitudine positiva: sicuramente nei libri successivi verrà affrontato in modo migliore.

IGIST non tratta di politiche o controversie, ma è un libro il cui scopo principale è quello di divertire il lettore e farlo crescere. Un prodotto estremamente ben fatto e che non può mancare nelle vostre librerie.

Tags

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker