Il cambiamento climatico ci toglierà la birra

1 min


Il cambiamento climatico ed il riscaldamento globale presenteranno un conto salato al nostro pianeta, con siccità ed ondate di calore sempre più frequenti nel corso dei prossimi decenni.
Secondo uno studio pubblicato il 15 Ottobre sulla rivista Nature Plants, le nuove condizioni climatiche renderanno molto più difficoltosa la coltivazione dell’orzo, riducendone drasticamente la produzione. Persino prendendo in considerazione lo scenario più roseo possibile, la produzione di birra calerà, mentre ne aumenterà di molto il prezzo.
Infatti, diversi studi hanno cercato di prevedere come il cambiamento climatico andrà ad influire sulle coltivazioni, in particolare su quella dei cereali di largo consumo, come avena e riso, Ma nessuno si è preoccupato dell’effetto che ciò avrà sulla produzione di birra – ha affermato Dabo Guan, economista e studioso dei cambiamenti climatici presso l’University of East Anglia di Norwich, UK.
Guan ed i suoi colleghi hanno infatti combinato una serie di modelli climatici ed economici, per predire che il cambiamento climatico estremo andrà ad influenzare la produzione di orzo e come ciò andrà ad innalzare di molto il prezzo della birra.
Fonte: Xie, W. et al. Nature Plants https://doi.org/10.1038/s41477-018-0263-1 (2018).

Perché fare una ricerca sulla birra?

Quando gli è stato domandato del perché si sia occupato di fare una ricerca sulla produzione di un bene di consumo non essenziale come può essere la birra, Guan ha affermato:
Ciò che sto cercando di mettere in risalto con questa ricerca è che il cambiamento climatico andrà a cambiare lo stile di vita delle persone. Anche le persone che vivono nei paesi più avanzati ed industrializzati non saranno completamente protette dagli effetti che i cambiamenti climatici avranno sulla produzione di cibo. Se vogliamo continuare a bere birra mentre guardiamo le partite di calcio, allora dobbiamo fare qualcosa.
Gli effetti sulla produzione di birra saranno comunque uno dei problemi minori, se messi a confronto con il calo generale della produzione di cibo in conseguenza al riscaldamento globale.
L’effetto sulla birra sarà l’ultimo dei nostri problemi – ha dichiarato David Reay, scienziato studioso del cambiamento climatico presso l’Università di Edimburgo, UK – specialmente se prendiamo in considerazione gli scenari peggiori. Ma penso che in quel tipo di futuro, avrò probabilmente bisogno di una birra, perché sarà davvero brutto.

Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Luisa Cresti

        






      





 
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link