Colore della spada laser luke fight

Il colore della spada laser cosa significa? Don’t Panic! | Star Wars Week

6 min


Vi siete mai chiesti cosa significasse il colore della spada laser del vostro personaggio preferito? Perché la spada di Yoda è verde mentre quella di Mace Windu di un improbabile viola? Se avete provato a trovare risposta ma non ci siete riusciti tranquilli, non fatevi prendere dal panico, ci pensiamo noi. D’altronde l’universo di Star Wars non si ferma alle due trilogie classiche insieme ai film della Disney, esiste l’universo espanso: un insieme di libri, fumetti, videogiochi, serie animate tutti canonici. In più se ci aggiungiamo il cambio del canon post avvento della Disney la situazione diventa estremamente complessa. Per chi si è fermato all’universo cinematografico, però, c’è bisogno di capire come è fatta l’arma preferita dei Jedi.

Da dove viene il colore della spada laser?

Schema dell’interno dell’arma di un Jedi. Il colore della spada laser è dato dal cristallo Kyber

Nel vecchio canon la prima bozza di spada laser la dobbiamo ai Rakata, una specie caratterizzata da aspetti umanoidi ed anfibi. Questi primi esperimenti utilizzavano un cristallo sintetico per canalizzare il lato oscuro della forza creando lame luminose, ma instabili. L’utilizzo smodato del lato oscuro da parte dei Rakata (come biasimarli, poi? Hanno i biscotti), se in un primo momento li portò alla creazione di un enorme impero, fu anche la loro rovina.

Con il passare del tempo l’impero Rakata cadde in rovina e il reparto R&D per le spade laser passò in mano ad altre specie. Per renderla più stabile la lama divenne di plasma, cominciando ad utilizzare superconduttori e campi elettrici per mantenere la spada nella forma che tutti conosciamo. All’inizio era necessario portarsi in giro pesanti  generatori di corrente per far funzionare la spada, in una cintura collegata all’elsa della spada con dei cavi: una limitazione dei movimenti non da poco. L’ultimo sviluppo, che la fece arrivare alla forma conosciuta, fu quindi l’utilizzo di un batteria abbastanza potente da alimentare tutti i circuiti e abbastanza piccola da farla entrare nell’elsa.

Il cuore pulsante dell’arma, però, è sempre restato lo stesso: il cristallo Kyber. Questo materiale, in sintonia con la forza, risponde solo alle forme di vita e permette di concentrare l’energia nella spada laser, in modo da formare il plasma. Un Jedi alla fine del proprio rito di iniziazione verrà scelto da un cristallo Kyber e creerà un legame con esso (sì, esatto, ricorda le bacchette di Harry Potter), facendogli acquisire un colore, che sarà poi quello della sua spada laser. Il colore del Kyber è simbolo del legame tra lui e lo Jedi ed è quindi legato a dei tratti della persona.

Dopo aver capito che c’è davvero un legame tra colore e personalità del possessore della spada, andiamo a vedere quali siano i colori canonici e cosa significhino!

Blu

Luke Skywalker tiene per la prima volta in mano la spada laser di Obi Wan. Dai che vi siete emozionati anche voi la prima volta

Il colore della spada laser di Anakin Skywalker e Obi Wan porta speranza in chi lo vede, il blu infatti simboleggia protezione. È il colore più comune in assoluto e caratterizza i Guardiani Jedi, persone la cui vita è dedicata alla battaglie. Meno portati all’utilizzo della Forza, affrontano un allenamento principalmente incentrato sulle arti marziali, i Guardiani Jedi  sono determinati a sterminare il male: coraggiosissimi, affrontano a testa alta tutte le loro battaglie senza mai tirarsi indietro. Questo coraggio portato agli estremi può far sì, però, che il Jedi si lasci prendere dalle proprie emozioni, causandogli grandi problemi in battaglia.

Verde

Colore della spada laser verde
Fare o non fare, non c’è provare.

Il colore della spada laser di Yoda e della seconda spada di Luke. I Jedi che posseggono spade di questo colore sono solitamente il Consoli: sempre disponibili ad aiutare il prossimo, credono in un mondo in cui tutti gli esseri viventi sono in armonia.

Il verde rappresenta crescita e rigenerazione, valori che si possono riscontrare anche nel modo di vivere dei possessori di spade di questo colore: generalmente più spirituali, vivono la vita inserendo ogni evento in una prospettiva più ampia. Al verde è anche associata un’indole pacifista: un Jedi che porta una spada laser verde tenterà sempre di percorrere le vie della pace prima di combattere. Questo però non significa che non siano abili nel combattimento: la grande padronanza della Forza di questi Jedi li rende avversari temibili, grazie anche al massiccio utilizzo della telecinesi.

Sappiate, però, che in principio la seconda spada di Luke non doveva essere verde! Il colore fu cambiato perché nelle riprese de Il Ritorno dello Jedi il blu non sarebbe risaltato abbastanza contro i cieli di Tatooine. Si è scelto quindi il verde per dare maggior risalto alla battaglia al grande Pozzo di Carkoon.

Rosso

Colore della spada ler rosso
Il padre di Luke, possessore di una spada laser rossa. Ma certe informazioni saranno spoiler dopo 20 anni?

Sono le spade dei cattivoni, cos’altro vi potevate aspettare? Questo colore è associato a rabbia, furia e dolore ed è il colore delle spade laser di tutti i Sith. Niente di nuovo sul fronte occidentale, insomma. Qualcosa di interessante però c’è: i cristalli Kyber non possono diventare rossi nel normale processo di collegamento con un Jedi. Come fanno, quindi, a diventare di questo colore?

Nonostante tra il nuovo canon e il vecchio ci siano delle differenze, c’è sempre lo zampino umano. Nel vecchio canon le spade diventavano rosse nel caso in cui venisse utilizzato un cristallo Kyber sintetico, nel nuovo canon, invece, la spiegazione è più teatrale. L’unico modo di ottenere un cristallo rosso è piegare un cristallo del lato chiaro con l’utilizzo della Forza. Obbligandolo a separarsi dal suo possessore in questo modo per piegarsi al lato oscuro, il cristallo “sanguinerà”, come fosse un essere umano, tingendosi di rosso.

Viola

Colore della spada laser viola
Samuel L. Jackson mentre minaccia George Lucas per avere una spada laser viola.

Una delle spade laser più rare di sempre, e non a caso. Il colore viola è quello della spada laser di Mace Windu, Campione Jedi.

Il viola indica una particolare affinità con entrambi i lati della forza: un Jedi che ha avuto contatti con il lato oscuro e vi si è avvicinato, per poi tornare indietro. Personaggi con spade di questo colore sono aggressivi, sicuri, dimostrando grande passione e carisma.

La realtà nuda e cruda, però, è un’altra. Mace Windu è interpretato da Samuel L. Jackson e il suo colore preferito è proprio il viola. In pratica l’attore, una volta entrato nel cast, ha chiesto a George Lucas di avere una spada di questo colore un po’ per affetto, un po’ per spiccare di più nelle battaglie.

Giallo

Colore della spada laser giallo
Guardie del tempio Jedi con annesso bastone laser giallo

Spade di questo colore non sono mai apparse sul grande schermo e abbiamo poche informazioni su di loro. Sono associate alle Sentinelle Jedi, una delle tre scuole, che si trova a metà tra quella dei Guerrieri e quella dei Consoli, cercando di prendere il meglio da entrambe.

Nonostante imparino numerose abilità pratiche, rendendogli possibile lavorare anche come spie o tecnici, le Sentinelle sono più famose per comporre la Guardia del Tempio Jedi. In questo ruolo utilizzano bastoni laser gialli.

Arancione

colore della spada laser arancione
L’esclusiva spada laser arancione presente in Star Wars Jedi: Fallen Order

Le spade laser arancioni sono un’aggiunta (o meglio, un ritorno) al canone piuttosto recente. Ci sono infatti riferimenti a cristalli di questo colore nel romanzo Master and Apprentice e una di esse era un bonus per il pre-order di Star Wars Jedi: Fallen Order. Le inseriamo in questa lista per completezza, ma ancora non è chiaro quale sia effettivamente il loro significato nel nuovo canone. Chissà se lo scopriremo nel prossimo futuro…

Bianco

Colore della spada laser bianco
Ahsoka Tano sfoggia due spade laser bianche

Ad oggi è conosciuta solo una spada laser bianca: quelle di Ahsoka Tano, entrata nel canon come apprendista di Anakin. Ahsoka lasciò l’ordine Jedi restando senza armi, tuttavia, una volta arrivata sulla luna Raada, incontrò e sconfisse un componente degli Inquisitori, un gruppo di “agenti” al servizio del lato oscuro. Una volta sconfitto il Sith, Ahsoka prese i suoi cristalli Kyber e da essi costruì le sue nuove spade laser. Durante il processo i cristalli rossi vennero purificati, tornando bianchi e facendo apparire le prime (e uniche) spade laser di questo colore nell’universo di Star Wars.

Nero

Colore della spada laser nero
Darth Maul brandisce la Darksaber

Esiste un’unica spada laser nera e fu creata da Tarre Vizsla, il primo Mandaloriano. Una spada unica, più corta della norma e con la forma di una spada tradizionale. Dopo la morte del suo creatore questa spada venne tenuta del Tempio Jedi, per poi essere rubata dai suoi discendenti. Si narra che l’unico modo per ottenere questa spada sia quello di sconfiggere il precedente possessore in combattimento.

E con questa spada particolarissima abbiamo finito tutti i colori delle spade canon di Star Wars. E voi, di che colore vorreste la vostra spada laser? Fatecelo sapere commentando!

[amazon_link asins=’B00VI49H5G,B013OTZSE6,889123351X’ template=’ProductCarousel’ store=’bolongia-21′ marketplace=’IT’ link_id=’c63b44cc-6943-4f53-b2f6-da7b973b1e0f’]

Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Matteo Magherini

Matteo Magherini, noto ad alcuni come Asciugamano, è un gatto professionista. Una volta completato l’obiettivo « laurea triennale in fisica » ha deciso di scegliere la classe « fisico delle particelle » e si aggira tra un esame e l’altro intento a livellare. Appassionato di fantascienza, arrampicata e chitarre è campione nazionale di freddure.
        






      





 
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link