cubo mille mondi

Il Cubo dei Mille Mondi, intervista a LuFio
Insieme al suo creatore scopriamo il mondo fantasy del nuovo fumetto BAO Publishing

4 min


Il Cubo dei Mille Mondi è l’esordio nel mondo del fumetto di LuFio, all’anagrafe Luca Fiore, che con BAO Publishing presenta un’avventura fantasy ricca di dettagli e mistero.

Una vita comune, quella del giovane Alexander, un ragazzo che si sente perennemente fuori posto e insoddisfatto da ciò che lo circonda. Una quotidianità fatta di volti tutti uguali, senza una vera occasione per dare una scossa alla propria vita. Questo almeno fino al giorno in cui riceverà uno strano pacco contenente un ancor più strano cubo. Un ritrovamento che lo catapulterà nel mondo di Alazashea, una realtà abitata da creature fantastiche nel quale potrebbe finalmente trovare l’avventura da molto agognata.

Alla scoperta de Il Cubo dei Mille Mondi

Durante la lettura seguiamo Alexander nell’esplorazione di un mondo nuovo, enigmatico e incantevole, scoprendo insieme a lui una realtà stratificata e ricolma di mistero. Dilaniato da un lungo conflitto, Alazashea nasconde angoli silenziosi e pacifici, perfetti per riprendere fiato dalle continue fughe a cui sarà costretto il nostro protagonista. L’incontro con l’energica Ellie, un diavolo bianco, permetterà ad Alexander di addentrarsi ancor di più nei misteri del mondo, svelando anche il grande segreto che attanaglia la propria esistenza.

L’opera prima di LuFio risulta credibile e affascinante grazie ad un minuzioso e solido lavoro di progettazione. Alazashea è un dipinto che viene rivelato poco a poco, e mai completamente. Il mondo narrativo unisce elementi fantastici e moderni, un mix di generi arricchito da disegni capaci di incantarci ad ogni tavola.

Saranno proprio i disegni, insieme ai colori utilizzati dall’autore, a rendere indimenticabile l’esperienza di lettura. Ampie splash pages ci permetteranno di gioire con gli occhi per l’innumerevole quantità di dettagli presenti. Attenzione ai particolari presente sia negli spazi ampi sia nelle abitazioni dei personaggi. Una caratteristica che invoglia ad analizzare ogni tavola per scoprirne ogni angolo.

Il Cubo dei Mille Mondi, la nostra intervista a LuFio

Grazie a BAO Publishing abbiamo potuto intervistare LuFio, autore che con Il Cubo dei Mille Mondi si presenta al mondo del fumetto. Un esordio convincente come artista completo, avendo curato contemporaneamente sceneggiatura e parte grafica del racconto. Esploriamo insieme a lui il mondo di Alazashea, scopriamo le sue influenze e il suo modo di lavorare.

 

Ciao Luca e benvenuto sulle pagine di Orgoglio Nerd. Puoi raccontarci qualcosa su di te e sulla tua formazione artistica?

Ciao e grazie mille per la vostra disponibilità! Mi chiamo Luca Fiore (LuFio), sono un appassionato di storie di mistero, fantasy e sci-fi e Il Cubo dei mille mondi, edito da BAO Publishing, è il mio primo fumetto. Potrà sembrare banale ma sono sempre stato appassionato di disegno e, nonostante i diversi percorsi di studio, ho continuato a disegnare come autodidatta.

Il Cubo dei Mille Mondi è il tuo esordio nel mondo del fumetto. Com’è avvenuto l’incontro tra LuFio e BAO Publishing?

All’epoca – se non sbaglio era il 2017 – stavo preparando una storia con alcuni concept, che avevo fatto vedere a un amico: è stato lui a suggerirmi di contattare la BAO. Avevo iniziato ad abbozzare la mail per presentare il progetto, ma ero poco fiducioso. Conoscevo bene le loro pubblicazioni e non sapevo se il mio progetto potesse piacergli o meno… In quel periodo ero anche impegnato con un altro lavoro e ho lasciato perdere. Inaspettatamente, una sera, ho ricevuto una mail proprio da BAO: era l’editore, Caterina, che oltre a dirmi di essere rimasta colpita dei miei disegni, mi ha chiesto se volevo lavorare con loro! Ho accettato di corsa!

Il protagonista del tuo racconto, Alexander, viene catapultato in un mondo fantastico. E così accade anche ai lettori che lo seguono lungo il suo percorso di scoperta. Come presenteresti questo viaggio?

Un salto inaspettato in un mondo misterioso, pieno di creature strane e antiche rovine dimenticate nel tempo che non aspettano altro che essere esplorate. Per darvi un’idea, cito sempre fra le mie ispirazioni tre dei miei film preferiti dell’infanzia: Stargate, Indiana Jones e Jumanji.

Alazashea è un mondo misterioso ed affascinante. Come hai ideato i diversi elementi che lo compongono?

È nato tutto come una sorta di puzzle. Le prime idee risalgono agli anni delle scuole superiori, in cui realizzavo brevi racconti autoconclusivi, poi sono passato ai disegni per dare loro una forma concreta. In seguito ho disegnato anche una mappa e l’ho riempita di creature e altre storie: così è nato il mondo di Alazashea.

Sfogliando Il Cubo dei Mille Mondi si rimane estasiati davanti ai tuoi disegni, ricchi in dettagli e particolari. In che modo realizzi una pagina di fumetto?

Il più delle volte, quando devo disegnare splash pages o anche solo una pagina intera senza vignette, mi faccio guidare dall’istinto. Inizio da un’idea che ho in mente e la sviluppo mano a mano che procedo con il disegno. È un processo molto lungo perché mi impegno parecchio per ogni dettaglio: per esempio, per il completamento di pagina 21 – una delle mie preferite – ho impiegato circa 3 giorni!

Aggiungiamo inoltre che le tavole sono impreziositi dai tuoi colori. Quali programmi digitali utilizzi?

Confesso che considero la colorazione come il mio tallone d’Achille, perciò sono molto felice di sapere che ti siano piaciuti i colori scelti per le varie ambientazioni! Utilizzo Clip Studio Paint sia per disegnare e colorare le tavole, sia per i character design e le illustrazioni che pubblico online sui miei social.

Hai uno stile molto personale e riconoscibile, capace di unire elementi fantasy e moderni. Cosa possiamo aspettarci nel prossimo futuro di LuFio?

Sto lavorando a una nuova storia che dovrebbe svolgersi in un’ipotetica epoca Vittoriana, con molte contaminazioni dal mondo fantasy di Alazashea. Finora diversi lettori mi hanno chiesto se realizzerò un seguito de “Il Cubo dei mille mondi”, posso solo dirvi che mi piacerebbe molto e che ho molte idee in testa!

Offerta

Un sentito ringraziamento a LuFio e BAO Publishing per la loro disponibilità. Il Cubo dei Mille Mondi vi aspetta in fumetteria e libreria, pronto ad accogliervi nel fantastico mondo di Alazashea. Un viaggio verso l’ignoto in cui capire come gli errori del passato, anche se non dipendenti da noi stessi, possono sempre essere riparati. Buona lettura!


Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mattia De Poi

Anche conosciuto come Il Nini, Mattia è il lato gioioso di Orgoglio Nerd. Biondo e curioso, è appassionato di ogni genere fumettistico, Gunpla e avventure. Portatelo in viaggio, all'organizzazione ci penserà lui.
        






      





 
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link