fbpx
Scienza e Tecnologia

Il Declino del Turing Test: Nuovo Algoritmo Risolve CAPTCHA in 0.05 Secondi

Una collaborazione tra la Lancaster University nel Regno Unito, la Northwest University negli Stati Uniti e la Peking University in Cina ha prodotto un algoritmo che concede all’Intelligenza Artificiale di passare con successo l’unico Turing Test efficace disponibile al momento: il CAPTCHA.

CAPTCHA é l’acronimo di Completely Automated Public Turing test to tell Computers and Humans Apart, ovvero “Turing Test pubblico e completamente automatizzato per distinguere umani da computer”, senza troppe parole: il riquadro che vi richiede di confermare di non essere un Robot, inserendo il testo di parole distorte o cliccando in quali riquadri di un’immagine ci siano elementi particolari.

Ad oggi la sua efficacia é rimasta intatta, poiché le macchine non riuscivano a interpretare immagini né il loro contenuto ma un ramo dell’informatica si é sviluppato negli ultimi anni in modo talmente significativo da essere riuscito a bypassare il test piú affidabile in rete: il Deep Learning (o Apprendimento Profondo).

Il Deep Learning ha prodotto degli strumenti utilissimi negli ultimi anni, come il riconoscimento facciale, la ricerca inversa per immagini, l’elaborazione di immagini mediche (come le lastre, TAC o ultrasuoni), il riconoscimento vocale et alia. Dunque é abbastanza verosimile che la conquista del CAPTCHA fosse il passo successivo.

“Isaac Asimov aveva ragione, le macchine stanno diventando senzienti!”

No, calma. Calma.

Fonte: Oppressive-Science.com

Non vi tedieremo con i dettagli algoritmici ma possiamo spiegare il “trucco” col quale la macchina riesce a passare il test. I’IA continua a non capire le immagini, ma puó essere addestrata per ricordarsene molte, centinaia al giorno, dopodiché (grazie a tecniche simili a quelle del riconoscimento facciale) riesce a vedere se i CAPTCHA nuovi possano essere approssimati a qualcuno che conosce giá, o elementi di essi. Procede quindi a un calcolo probabilistico della correttezza dell’approssimazione e dá una risposta, in meno di un decimo di secondo.

Come molti sviluppi tecnologici, questo nuovo algoritmo é una lama a doppio taglio: una conquista senza precedenti nel mondo del Machine Learning e, simultaneamente, un problema globale di sicurezza in rete.

 

Tags

Caroline Ribi Zappi

È qua perchè ha sbagliato coordinate dimensionali. Nella vita reale è una persona seria, qui dà libero sfogo al suo nerdismo represso. Sogna invano di diventare il prossimo Piero Angela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker