fbpx
FeaturedIntrattenimento

Il Pagellino del Gioco dei Troni | GoTWeek

Ecco a voi i personaggi della serie che hanno giocato meglio e peggio!

I Peggiori aspiranti al Trono

Bruciateli tutti (Aerys Targaryen)

Margaery Tyrell

Nel mondo misogino delle Cronache del Ghiaccio e Fuoco, Margaery fa ampio uso della migliore arma a sua disposizione: la seduzione. Con Renly, certo, questo aspetto è stato maggiormente curato da suo fratello, Loras, quindi il meglio di sé l’ha dato con Joffrey e, successivamente, Tommen. I suoi modi da gatta morta sono tanto efficaci sulle sue prede quanto ovvi alle altre donne di corte, in primis Cersei.

Forza: Sa farsi amare dal popolo mostrando un’apparenza caritatevole e accondiscendente. Le alleanze migliori le stringe sotto alle lenzuola.

Debolezza: Margaery ha il brutto vizio di dire “gatto” prima di averlo nel sacco, quindi stuzzicando Cersei da una posizione di forza ancora precaria. Peggio di un pessimo perdente c’è solo un pessimo vincitore e Margaery ha rischiato troppo con le costanti provocazioni alla Regina Madre, la quale, prima l’ha fatta imprigionare (assieme a suo fratello) dall’Alto Passero e, poi, fatta saltare in aria assieme a tutto il resto della sua famiglia, esclusa nonna Olenna.

Stannis Baratheon

Immaginate di essere talmente antipatici al popolo da far perdere validità pure al diritto più legittimo al trono? Questo, purtroppo, non è stato il suo unico difetto. Lasciarsi fare il lavaggio del cervello da Melisandre ha avuto risvolti estremamente negativi su Stannis. Certo, ha sconfitto suo fratello Renly grazie a lei ma in un modo non esattamente onorevole. Il suo maggiore contributo è stato il mandare rinforzi ai Guardiani della Notte, aiutandoli a catturare Mance Rayder. Ha trovato la sua sconfitta nel tentativo di riprendere Winterfell da Ramsay Bolton, preparandosi per un assedio e ritrovandosi a combattere in campo aperto.

Forza: L’utilizzo corretto della grammatica e la migliore pretesa al trono sulla carta. Se consideriamo che i tre “figli” di Robert sono illegittimi, per corretta linea di successione il trono è a tutti gli effetti suo. Ha le competenze e l’esperienza, avendo servito ache lui nel Consiglio Ristretto di Robert sin dall’inizio del suo regno.

Debolezza: Il fanatismo religioso e la noia mortale.

Euron Greyjoy

L’uomo più volgare dei Sette Regni. Nonostante ciò gli viene consentito di sedersi tra le persone più influenti di Westeros. Questo è dovuto principalmente alla sua considerevole flotta e anche al fatto che, oramai, Cersei non sa più dove trovare alleati. È riuscito in un solo colpo a catturare Ellaria Sand, le sue figlie e Yara Greyjoy, portando alla Regina un dono “senza prezzo” per ottenere in cambio la sua mano.

Forza: La propria flotta e il supporto del suo popolo. Oltre che una ovvia prodezza in battaglie navali.

Debolezza: Volgare e fuori luogo. Il cringe fatto persona. Se mai riuscisse per sbaglio ad ottenere la mano di Cersei lei lo strangolerebbe nel sonno.

Joffrey Baratheon

La persona di cui nessuno ha rimpianto la morte. Anche la madre era consapevole di quanto fosse un essere umano mostruoso. Infantile, egoista, ignorante (ricordiamo che ha fatto a pezzi il libro regalatogli da Tyrion, con la speranza che potesse educarlo a essere un miglior reggente), supponente e, francamente, gratuitamente crudele.

Forza: Il cognome. Quello legale, non quello biologico.

Debolezza: La crudeltá. Nessuno appoggia mai veramente un reggente che si fa obbedire tramite la paura. Terrorizzare le persone all’obbedienza fa solo sì che queste colgano la prima opportunità per sottrarsi alla tirannia, che sia fuggendo (come il Mastino) o rimuovendo la minaccia (grazie, Olenna).

Ramsay Bolton

L’unico modo per essere peggiore del peggior reggente è comportarsi nello stesso modo da una posizione di minore forza. Ramsay non è un figlio legittimo, anche se poi viene naturalizzato da Re Tommen dopo aver preso Winterfell dai Greyjoy, non ha nessuna importante disponibilità economica, né un’incredibile prodezza nel combattimento. In compenso è immensamente più intelligente di Joffrey.

Forza: L’imprevedibilitá. Ramsay è a un livello di scaltrezza e doppiogiochismo che farebbe impallidire pure Ditocorto.

Debolezza: Esattamente quella di Joffrey, anche se più efficace. L’effetto è il medesimo ed è stato ricompensato con la sua stessa medicina grazie a Jon e, soprattutto, Sansa.

Pagina precedente 1 2 3 4 5 6 7 8Pagina successiva
Tags

Caroline Ribi Zappi

È qua perchè ha sbagliato coordinate dimensionali. Nella vita reale è una persona seria, qui dà libero sfogo al suo nerdismo represso. Sogna invano di diventare il prossimo Piero Angela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker