Impeachment: American Crime Story vedrà nel proprio cast anche Billy Eichner, che vestirà i panni di Matt Drudge. L’uomo è stato il primo a parlare dello scandalo legato a Monica Lewinsky sul suo sito. Si tratta de il The Drudge Report, dopo aver saputo che Newsweek stava aspettando prima di pubblicare un’indagine del reporter Michael Isikoff. La terza stagione dello show antologico narrerà l’impeachment del presidente Bill Clinton, parte affidata a Clive Owen. Gli altri protagonisti sono Beanie Feldstein sarà Lewinsky, Sarah Paulson interpreterà Linda Tripp e Annaleigh Ashford avrà il ruolo di Paula Jones.

La serie dovrebbe iniziare le riprese il 21 Marzo

La stagione si baserà sul libro di Jeffrey Toobin intitolato A Vast Conspiracy: The Real Story of the Sex Scandal That Nearly Brought Down a President. La sceneggiatura sarà firmata da Sarah Burgess. Mentre il team di produttori è formato da Ryan Murphy, Nina Jacobson, Brad Simpson, Brad Falchuk, Larry Karaszewski. Oltre a Scott Alexander, Alexis Martin Woodall, Paulson, Lewinsky, Feldstein, Henrietta Conrad, e Jemima Khan. La serie dovrebbe iniziare le riprese il 21 marzo per il boss FX John Landgraf mentre Murphy sta attualmente dirigendo il film musicale Netflix Prom.

Ricordiamo che American Crime Story è una serie televisiva antologica statunitense trasmessa dal 2016 dalla rete via cavo FX. Ogni stagione si presenta come un’autonoma miniserie narrante le vicende legate a un noto caso giudiziario e di cronaca nera dal forte impatto mediatico nella storia moderna statunitense. La prima, incentrata sul caso O. J. Simpson, ha riscosso un successo sia da parte del pubblico che della critica, risultando tra le opere più premiate ai premi Emmy 2016 e ai Golden Globe 2017.

La seconda stagione, invece, è incentrata sull’assassinio del noto stilista italiano Gianni Versace nel 1997 per mano di Andrew Cunanan. Un’ulteriore stagione è in produzione. La terza stagione avrebbe dovuto vedere come filone principale l’uragano Katrina e le devastanti conseguenze, fomentate anche dal governo locale del periodo, che ebbe sulla popolazione di New Orleans, in particolar modo al Memorial Medical Center, un ospedale dove la maggior parte della popolazione si rifugiò.


Like it? Share with your friends!

Condividi la tua reazione

Amore Amore
0
Amore
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Paura Paura
0
Paura
Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anna Montesano

author-publish-post-icon
Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"