1508409632-it-pennywise-slide

IT: chi è davvero Pennywise il clown?

4 min


Esce oggi IT, film diretto da Andy Muschietti che cerca di portare al cinema uno dei migliori e più spaventosi romanzi scritti da Stephen King. In molti Paesi il film è già uscito da qualche settimana e sta ottenendo risultati decisamente positivi, sia al box office dove ha già battuto diversi record, sia in termini di critica, con ben l’85% di recensioni positive su Rotten Tomatoes. Prima di entrare in sala però, abbiamo pensato potesse essere utile fare un veloce ripasso sulle origini e la natura di It stesso, il mostro che terrorizza la città di Derry. Ovviamente per farlo dovremo entrare nel dettaglio della trama del romanzo, per cui se volete evitare spoiler salvate questo articolo nei preferiti e tornate quando sarete pronti.

Chi o cosa è Pennywise?

chi è pennywise

Per chi è rimasto partiamo dalle basi. Non si sa con certezza quale sia il vero nome della creatura che infesta Derry. It è infatti semplicemente l’appellativo utilizzato dai ragazzi del Club dei Perdenti, protagonisti della storia, per parlare di essa, mentre Pennywise e Bob Gray sono, con tutta probabilità, semplicemente i nomi che assume nella sua forma preferita, quella del clown ballerino, ma nessuno dei due è quello effettivo. Non c’è sicurezza neanche sulla razza di appartenenza della creatura (che per affetto verso Bill e i suoi amici chiameremo anche noi It), sebbene ci siano diverse ipotesi e in altri libri di King compaiano esseri molto simili ad essa.

Qualche informazione in più si ha sulle sue origini, grazie alle visioni avute da Richie e Mike nella capanna sudatoria. It proviene dalla zona di vuoto che si crea tra i diversi universi del Macroverso e arriva sulla Terra in epoca preistorica con un impatto simile a quello di un meteorite. Una volta atterrato, si infiltra nel terreno in profondità ed entra in letargo, attendendo l’arrivo degli uomini che avrebbero poi fondato Derry. It è quindi già presente da tempo immemorabile su quel territorio e per questo stringe un rapporto fortissimo con la cittadina, sin dalla sua creazione.

Qual è il legame di Pennywise con Derry?

La creatura ha infatti un controllo pressoché totale su Derry, grazie al quale può continuare a sopravvivere praticamente indisturbato, almeno fino all’arrivo del Club dei Perdenti. La sua influenza, infatti, è la ragione per cui quasi nessuno in America si pone domande sull’altissimo numero di tragedie che si abbattono sulla popolazione di Derry o di casi di bambini scomparsi. La città diventa quindi uno specchio del mostro stesso, abitata da persone cupe, egoiste e spesso con terribili lati oscuri; viceversa chi se ne allontana spesso la dimentica completamente e vive una vita felice. L’immagine più esemplificativa della simbiosi che It ha con Derry l’abbiamo alla fine del romanzo, quando quest’ultima viene colpita da una tempesta terribile che ne devasta gran parte in seguito alla sconfitta della creatura.

Chi è davvero Pennywise il clown?

chi è pennywise

Altro aspetto importante di It è la sua capacità di mutare forma. Durante il romanzo assume diversi aspetti, diventando un occhio, una mummia, un clochard, uno zombie, una statua di Paul Bunyan (che nel film fa un piccolo cameo) e molto altro ancora, sebbene il suo preferito rimanga quello di Pennywise, il clown ballerino, come anticipavamo più sopra. Tutte queste trasformazioni devono però sottostare a una regola precisa, costante in tutto il grande universo di Stephen King: ogni creatura deve rispettare tutte le leggi della forma che abita. It lo impara a proprie spese quando viene ferito dalla pallottola d’argento scagliata da Beverly, perché trasformandosi in lupo mannaro ne ha acquistato anche tutte le debolezze.

Ma allora cosa si nasconde davvero dietro ad It? Quale dei suoi tanti volti è quello vero? La risposta più semplice è dire che l’incubo di Derry è un enorme ragno di sesso femminile, come compare durante lo scontro finale con i Perdenti, ma in realtà si tratta semplicemente di una approssimazione fatta dal cervello per la propria sicurezza. La sua vera forma è infatti inconcepibile per la mente umana, al punto che quasi tutti coloro che l’hanno vista sono morti per lo shock. Possiamo provare ad immaginarla come un insieme di globi luminosi che volteggiano e ruotano continuamente, ma proprio perché il nostro intelletto non riesce a concepirla, neanche questa potrebbe essere davvero la forma reale di It.

Cosa mangia Pennywise?

Molto più facile da descrivere, sebbene spesso si rischi di cadere in errore, è la sua alimentazione. A un’analisi superficiale verrebbe da pensare che sia costituita da carne umana, in particolare quella di bambini, citando come esempio principe il braccio del piccolo George Denbrough, ma non è così. It è infatti una sorta di vampiro emozionale, che si nutre della paura che riesce a generare nelle sue vittime. Le mutilazioni, gli attacchi fisici, gli omicidi, sono semplicemente mezzi per terrorizzare il più possibile il malcapitato. Il fatto che a cadere sotto le grinfie della creatura siano principalmente i bambini non è casuale: sono estremamente più facili da spaventare rispetto agli adulti, essendo soggetti a paure irrazionali e più semplici da rappresentare, e anche per questo reagiscono con maggiore intensità.

Il ciclo di sonno-veglia di Pennywise

chi è pennywise chi-e-pennywise-it-clown-stephen-king

A proposito di nutrimento, non si può non citare il complesso ciclo di sonno-veglia a cui è sottoposto It. Dal suo primo risveglio nel 1715, la creatura ha sempre alternato brevi periodi di attività (da uno a tre anni circa) a lunghi intervalli di letargo, indicativamente intorno ai 30 anni, ma a volte anche molto più brevi. Sia la fase di risveglio che quella di ritorno all’inattività sono sempre state accompagnate da grandi tragedie, come la strage del Black Spot o l’esplosione delle Ferriere Kitchener. Non è chiaro se siano questi eventi ad influire sulla creatura o se, più probabilmente, sia essa stessa a causarle, visto il peculiare rapporto che ha con la città di Derry.

A questo punto, resta un ultimo importante argomento da affrontare: la fine di It. Durante il secondo scontro con la versione adulta del Club dei Perdenti la creatura ha nuovamente la peggio e viene sconfitto definitivamente. Non solo, Bill e i suoi amici hanno distrutto completamente le uova che aveva deposto. La devastazione che colpisce Derry una volta concluso lo scontro, sembra essere un sigillo definitivo alla questione. Tuttavia molti tra i fan di King (anche per via di qualche piccola citazione sparsa qua e là nei libri) non sono del tutto convinti del fatto che la creatura sia stata sconfitta o che tutta la sua numerosa prole sia stata eliminata.

In fondo, sono passati solo poco più dei canonici trent’anni dall’ultima apparizione di It. Magari, dopo l’ultima battaglia ha avuto solo bisogno di riposare un po’ di più…

[amazon_link asins=’8820062909,8820067749,B00H8DBNMG’ template=’ProductCarousel’ store=’bolongia-21′ marketplace=’IT’ link_id=’95a34d05-444b-4c98-9a8b-cdf91bf3c5cc’]


Like it? Share with your friends!

Condividi la tua reazione

Amore Amore
12
Amore
Confusione Confusione
2
Confusione
Felicità Felicità
2
Felicità
Paura Paura
2
Paura
Rabbia Rabbia
1
Rabbia
Tristezza Tristezza
7
Tristezza
Wow Wow
9
Wow
WTF WTF
4
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mattia Chiappani

author-publish-post-icon
Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.
        






      





 
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link