James Gunn Guardiani della Galassia Vol 3

James Gunn conferma che quel cameo di Stan Lee è ispirato alle fan theories
Dal web tante ispirazioni per il regista de I Guardiani della Galassia

1 min


Guardiani della Galassia si è assicurato il successo grazie a un cast carismatico e allo stile unico dello scrittore / regista James Gunn. In Guardiani della Galassia Vol. 2, Gunn ha mantenuto la tradizione di avere l’iconico padrino della Marvel Comics Stan Lee in un cameo. Il regista ha però deciso di far apparire Lee in una scena molto specifica, creando in modo efficace un retroscena che collegava ogni singolo cameo precedente del MCU di Lee. Inoltre ha avuto l’idea da una teoria dei fan di Internet. Gunn ha risposto al post di un fan su Twitter sul ruolo di Lee in GotG 2.

Il regista prende ispirazione dai fan

Il post ha sottolineato che Lee appare come un informatore per gli Osservatori, una razza di esseri celesti onnipotenti che monitorano simultaneamente tutti i mondi e le realtà. In effetti, ciò significa che Lee viene trasportato in mondi diversi in tempi e luoghi (e realtà) diversi per spiare i pianeti e riferire le sue scoperte ai suoi datori di lavoro alieni. “Ho rubato l’idea dalle teorie dei fan su Twitter, che pensavo fossero esilaranti”, ha scritto Gunn in risposta.

Questa non è la prima volta che James Gunn ammette di aver criptato l’idea del cameo di Lee da Internet; ne ha parlato in un altro post su Twitter la scorsa estate. Vale anche la pena notare che mentre il regista la attribuisce a Twitter la teoria dei fan è stata anche fluttuante in luoghi come Facebook e Reddit almeno dal 2013. E mentre le teorie dei fan tendono ad essere letture divertenti ma in qualche modo imperfette o interpretate male di film popolari, l’idea che Stan Lee è in realtà l’Osservatore (o qualcuno che lavora per loro, almeno) si è distinto come una delle idee migliori.


Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"