Dopo settantaquattro anni dalla prima edizione del celebre romanzo di Orwell, La fattoria degli animali torna in libreria pubblicata come graphic novel.

Edito dalla Mondadori nella collana dedicata ai fumetti Oscar Ink a partire dall’11 giugno 2019, il graphic novel è illustrato dall’artista brasiliano Odyr. È la fedele trasposizione a fumetti di uno dei romanzi più brillanti del secolo scorso, nato dalla penna del lungimirante George Orwell.

la-fattoria-degli-animali-graphic-novel

La fattoria degli animali è una storia altamente simbolica, basata su un’intelligente satira volta a criticare la società.

I protagonisti sono gli animali della fattoria del signor Jones. Il maiale più anziano, Il Vecchio Maggiore, una sera dichiara di aver sognato un mondo dove tutti gli animali sono liberi dall’uomo, perché tutto ciò che va su due gambe è nemico. E tutto ciò che va su quattro gambe, o possiede ali, è amico. Quando Il Vecchio Maggiore muore, tre giovani maiali gli succedono: Piffero, Palladineve e Napoleone. Una sera il signor Jones dimentica di nutrire gli animali e allora questi danno inizio alla ribellione che porterà all’allontanamento degli umani dalla fattoria, e alla stesura di un regolamento riassumibile con il concetto: Tutti gli animali sono uguali.

L’autogestione sembra procedere secondo i piani. I maiali, però, presto diventano la classe dirigente della fattoria, e i primi litigi tra Palladineve e Napoleone mostrano il punto debole dell’organismo da loro creato. I continui scontri causano lo sgretolamento di tutto: i maiali cominciano a comportarsi come persone, concedendosi persino i loro vizi, e tutto degenera. Il regolamento, caposaldo dell’autogestione, viene allora modificato: Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni animali sono più uguali degli altri.

Lo scrittore

George Orwell, pseudonimo di Eric Arthur Blair, è stato un giornalista e scrittore britannico vissuto dal 1903 al 1950. Deve la fama ai suoi due romanzi più celebri: La fattoria degli animali, pubblicato nel 1945, e il lungimirante 1984, pubblicato nel 1948. Ha preso parte alla guerra civile di Spagna dal 1936 al 1937 , ripresa poi l’anno successivo, quando il conflitto non era ancora terminato, nel suo romanzo Omaggio alla Catalogna.

L’illustratore

Odyr è un artista e fumettista brasiliano nato a Pelotas nel 1967. Ai tre graphic novel che ha pubblicato in Brasile, Copacabana, Guadalupe e A revolução dos bichos (La fattoria degli animali) ha donato il suo tratto caratteristico. La fattoria degli animali è l’unica opera dell’artista a essere tradotta in Italiano.


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Amore Amore
0
Amore
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Paura Paura
0
Paura
Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nicolò Monti

author-publish-post-icon
Lettore e gran bevitore di caffè, rigorosamente non zuccherato. Appassionato di storie ambientate in Scandinavia e in Islanda. Divoratore di musica nel tempo libero.