Martin Scorsese ha sollevato grandi polemiche a seguito della sua intervista rilasciata alla rivista Empire, nella quale esprime un pensiero durissimo sui film della Marvel che definisce “non da cinema”. A questo pensiero si è aggiunto quello di Francis Ford Coppola che li ha definiti addirittura “spregevoli”. James Gunn ha risposto alle critiche con un post su Instagram. “Molti dei nostri nonni pensavano che tutti i film sui gangster fossero gli stessi, spesso definendoli “spregevoli”” esordisce Gunn. La disamina continua con grande equilibrio: “Alcuni dei nostri bisnonni pensavano lo stesso dei western e credevano che i film di John Ford, Sam Peckinpah e Sergio Leone fossero tutti esattamente uguali”.

View this post on Instagram

Many of our grandfathers thought all gangster movies were the same, often calling them “despicable”. Some of our great grandfathers thought the same of westerns, and believed the films of John Ford, Sam Peckinpah, and Sergio Leone were all exactly the same. I remember a great uncle to whom I was raving about Star Wars. He responded by saying, “I saw that when it was called 2001, and, boy, was it boring!” Superheroes are simply today’s gangsters/cowboys/outer space adventurers. Some superhero films are awful, some are beautiful. Like westerns and gangster movies (and before that, just MOVIES), not everyone will be able to appreciate them, even some geniuses. And that’s okay. ❤️

A post shared by James Gunn (@jamesgunn) on

James Gunn: “Alcuni cinecomic sono pessimi come i western”

La riflessione di James Gunn continua: “Ricordo uno prozio a cui parlavo esaltato di Star Wars, e lui mi rispose dicendo: “L’ho già visto quando si chiamava 2001 [Odissea nello spazio], ed era noioso!”. I supereroi sono semplicemente i gangster, i cowboy e gli avventurieri spaziali di oggi”. La chiusura del messaggio non risparmia una frecciatina ai detrattori: “Alcuni cinecomic sono pessimi, alcuni sono belli. Come i western e i gangster movie (e prima di loro, i FILM in generale), non tutti sono in grado di apprezzarli, nemmeno alcuni geni. E va bene così”.

Ricordiamo quali sono state le dichiarazioni di Francis Ford Coppola che si è unito al pensiero di Scorsese. “Quando Martin Scorsese dice che i film della Marvel non sono cinema, ha ragione, perché ci aspettiamo di imparare qualcosa dal cinema, ci aspettiamo di ricevere qualcosa, un’illuminazione, un po’ di conoscenza, ispirazione”. Un attacco molto duro. “Non mi pare che qualcuno possa ottenere qualcosa rivedendo lo stesso film ancora e ancora in continuazione. Martin è stato gentile quando ha detto che non è cinema. Non ha detto che sono spregevoli, cosa che invece dico io”.


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Amore Amore
0
Amore
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Paura Paura
0
Paura
Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anna Montesano

author-publish-post-icon
Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"