Le-mille-e-una-notte

Il fascino moderno di Le mille e una notte
Tremila anni dopo, la raccolta continua a stregare, dal Festivaletteratura ai videogiochi.

2 min


L’evento del Festivaletteratura di MantovaStoria del mercante e del demone e storia delle tre mele ci dimostra il trend degli ultimi anni: una ritrovata passione per Le mille e una notte. 

Le mille e una notte al Festivaletteratura

Le storie vengono evocate nel cortile del Palazzo Te, con la narrazione dello scrittore Giorgio Fontana e le illustrazioni in tempo reale di Alessandro Sanna. Fontana apre l’incontro spiegando brevemente la famosissima trama di Le mille e una notte. Seguiamo Shahrazād, giovane donna che decide di rischiare la vita e offrirsi come sposa al sultano della Persia e dell’India Shāhriyār (Ali Baba), che uccide le sue mogli giorno dopo giorno. Il piano di Shahrazād è semplice: raccontare una serie di storie ogni notte senza mai concluderle. Ali Baba è stregato dalle storie e per sentire il finale di ciascuna, non uccide Shahrazād. La ragazza riesce così a sopravvivere.

Giorgio Fontana si concentra sulla continua molteplicità della raccolta di racconti. Con “molteplicità” intende focalizzare l’attenzione sull’assenza di un’edizione definitiva di Le mille e una notte e su come, all’interno della raccolta, ogni cosa ne nasconda sempre un’altra. Tutto è storia che genera altre storie. Al pubblico che si gode le illustrazioni proiettate vengono narrate due storie, Il Mercante e il Genio e Storia delle tre mele, dall’edizione Einaudi tascabili tradotta da Francesco Gabrieli. Entrambe le storie contengono una miriade di narrazioni di secondo grado. Esse tengono movimentata e piena di colpi di scena la narrazione. Entrambi i racconti presentano inoltre il tema della crudeltà. Tra re folli, tradimenti, inganni che danno l’immagine di un mondo crudele e spietato, che si nutre di sé stesso.

Considerando questi temi, non è difficile capire il fascino che Le mille e una notte continuano ad avere,  a tremila anni dalle prime raccolte indiane. 

Retelling letterari


The Wrath And The Dawn Webtoon

Tra i retelling più recenti troviamo la famosa serie La moglie del califfo (più nota con il titolo inglese, The Wrath and The Dawn) di Renée Ahdieh.
Renée rivisita la leggenda proponendola ad un pubblico di giovani adulti. Espande la storia oltre i confini del palazzo, con guerre e conflitti e inserisce un forte elemento di amore nella storia di Shahrazād e del califfo Khalid. La serie di libri ha ottenuto molto successo: pubblicato nel 2015, riceve oggi un adattamento in forma di webcomic illustrato da Silvester Vale.

Non li avete mai sentiti? I webcomic sono fumetti che si possono leggere online, creati appositamente pensando al formato di lettura via cellulare. In particolare, The Wrath and the Dawn è in fase di pubblicazione per episodi sulla piattaforma più grande di webcomic, Webtoon

Retelling “tecnologici”

One Thousand And One Days itch.io visual novel

I retelling di Le mille e una notte non si limitano ai medium tradizionali come film e libri, e sbarcano nella modernità anche con videogiochi, come la visual novel One Thousand and One Days, che parte dall’atmosfera di Le mille e una notte, esplorando con elementi di amore e soprannaturale, che la rendono una piccola gemma fantasy. Le mille e una notte in One Thousand and One Days diventa moderno in molto aspetti, ad esempio contemplando per il personaggio principale (controllato dal giocatore) personalizzabile in quanto al sesso, con “romance options” di tutti i generi, aprendo la strada a storie d’amore LGBTQ2+.  One Thousand and One Days è disponibile sulla piattaforma di videogiochi indie itch.io

Le mille e una notte, dalle origini ad oggi, sono pronte da scoprire e interpretare con occhi nuovi, pronte a tutto nella loro molteplicità.


Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Elena Nonfarmale

        




      
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link