fbpx
Senza categoria

Life is Strange 2, la nostra prova a Gamescom

Dopo l’annuncio ufficiale arrivato ad inizio Gamescom, durante la nostra partecipazione alla fiera videoludica tedesca siamo riusciti a provare la prima demo di Life is Strange 2.
In soli trenta minuti siamo stati completamente catturati dalla nuova creatura di Dontnot Entertainment, riuscendo a cogliere solo la superficie di una storia che siamo sicuri sarà in grado di emozionarci come fatto in precedenza da Max e Chloe.
Per il momento dimenticatevi Arcadia Bay e i suoi abitanti, indipendentemente dal finale che avete scelto, Life is Strange 2 si discosta totalmente dal capitolo precedente trasportandoci nella vita di Sean e Daniel, una coppia di fratelli che vive con il padre in un quartiere residenziale di Seattle. Una vita normale la loro, scandita dalle difficoltà di relazionarsi con la famiglia, le prime cotte adolescenziali e la voglia di trasgredire. 
Una quotidianità che possiamo definire comune, tanto che la nostra prima decisione è stata quella di scegliere a quale membro della famiglia assegnare un dolce, improvvisamente distrutta da un evento inaspettato capace di devastare per sempre quella che sembrava essere una giornata autunnale come tante altre. A causa di quello che potete solamente intuire dal trailer i ragazzi inizieranno a vagare per gli Stati Uniti in fuga verso la terra natale del padre, il Messico, in un viaggio che non potrà far altro che aumentare il legame che li unisce.
Nonostante il drastico cambio di ambientazione rimangono invariate le atmosfere e le tematiche trattate dal nuovo capitolo di Life is Strange. 
Sean è un teenager combattuto fra la voglia di sperimentare tutto ciò che la vita ha da offrire e le incombenze famigliari, per la maggior parte rappresentate dal fratellino Daniel. Quest’ultimo è estroverso, curioso e sempre impegnato a inventare qualcosa di nuovo. I due si sopportano, come una normale coppia di fratelli, ma ciò che li attende non farà altro che rendere indissolubile la loro unione.
Sebbene non crediamo la produzione si concentrerà sul tema del bullismo come il suo predecessore, le difficoltà della crescita e della presa di coscienza dell’età adulta continueranno ad essere un punto focale del nuovo capitolo della serie.
Altro punto fermo rimane l’importanza dell’arte, qui mostrata attraverso la passione per il disegno di Sean. Dimenticatevi le polaroid di Max, il nuovo protagonista possiede delle buone capacità artistiche che nonostante il poco tempo a nostra disposizione abbiamo potuto mettere alla prova: seduti comodamente in poltrona abbiamo realizzato un rapido disegno della nostra stanza, potendo anche ascoltare alcune traccie della colonna sonora, oltre a disegnare un veloce ritratto della nostra migliore amica via Skype. 
I rapporti interpersonali e i dialoghi risultano sin da subito taglienti e diretti, sia nei rapporti famigliari che nelle conversazioni fra ragazzi: le incertezze verso una cotta amorosa, le parolacce e le difficoltà di interazione con gli adulti ci sono sembrate quanto mai adatte a rappresentare al meglio la personalità di Sean. Un giovane come tanti che di colpo si ritroverà a dover compiere delle scelte inimmaginabili sino a qualche ora prima, inaspettatamente appesantito dal fardello di dover pensare alla propria sopravvivenza e a quella di quel fratellino da sempre sopportato e protetto.
Life is Strange 2 sarà composto da cinque capitoli, proprio come il suo predecessore, di cui il primo sarà disponibile a partire dal 27 settembre
Non sappiamo ancora fino a dove ci condurrà il viaggio di Sean e Daniel e quali ostacoli i due fratelli dovranno affrontare, per ora possiamo solo assicurarvi che che la nuova produzione Dontnot promette di coinvolgerci ed emozionarci proprio come fatto dalla storia di Max e Chloe. 

Mattia De Poi

Anche conosciuto come Il Nini, Mattia è il lato gioioso di Orgoglio Nerd. Biondo e curioso, è appassionato di ogni genere fumettistico, Gunpla e avventure. Portatelo in viaggio, all'organizzazione ci penserà lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker