fbpx
Intrattenimento

Locarno 72: presentato il programma del Festival cinematografico

Arrivano i primi titoli per la manifestazione svizzera.

Ancora pochi giorni e apriranno le porte del Locarno Festival, una delle più importanti manifestazioni mondiali dedicate alla settima arte. La 72° edizione dell’evento prenderà il via il prossimo 7 agosto e si concluderà 10 giorni dopo, il 17. E proprio oggi con una conferenza stampa, il programma ufficiale è stato svelato alla stampa italiana e ci sono state tante sorprese interessanti.

Locarno Festival: una nuova prima edizione

Ospite speciale della manifestazione quest’anno sarà John Waters, personaggio iconico “la cui audacia, la sfrontatezza, il coraggio e il senso dell’umorismo hanno aperto la strada a numerosi artisti e trasformato profondamente la Storia del cinema”, come riassume ottimamente la nuova direttrice artistica Lili Hinstin.

Già perché quest’anno l’evento svizzero avrà un nuovo volto alla guida. Anche per questo motivo c’è un’aria di prima edizione, nonostante la lunga storia del Festival, che ha sempre cercato di restare al passo con i tempi. “Too big to fail” è l’obiettivo, la linea che ha guidato l’evoluzione della manifestazione negli anni. Su questa linea si è basata la scelta di Lili Hinstin come direttrice artistica, puntando a rendere il Locarno Festival sempre più vicino ai giovani. Questo avverrà tramite tante iniziative diverse, a partire dalle proiezioni Crazy Midnight studiate per coinvolgere i ragazzi nella manifestazione.

Oltre a John Waters saranno diversi gli ospiti internazionali che presenzieranno in questa 72° edizione. Si va da SONG Kang-ho, primo attore asiatico a ricevere l’Excellence Award, fino al regista svizzero Fredi M. Murer, Pardo alla carriera quest’anno, e Hilary Swank, che ritirerà il Leopard Club Award. Omaggiato anche enrico ghezzi, storica figura per il mondo cinematografico italiano. Per lui Locarno Festival ha addirittura creato appositamente un riconoscimento, il Premio Utopia.

Non si tratta dell’unica presenza tricolore all’evento, che vanta un legame di lunga data con il nostro Paese. A ricordarlo è stato anche il Presidente Marco Solari, ricordando come il sindaco di Berna abbia parlato sempre in italiano durante la conferenza stampa del Festival nella capitale svizzera. Un video ha celebrato questo affetto per l’Italia, mostrando le varie apparizioni di personaggi del nostro cinema a Locarno, da Benigni a Pasolini, passando per Alberto Sordi e Lina Wertmüller.

Locarno Festival: quali film ci saranno?

Il focus della presentazione di oggi ovviamente erano i titoli che saranno presenti nella nuova edizione. Tra questi si notano subito due pellicole estremamente attese dal grande pubblico, come Diego Maradona, che racconta la vita del grande campione argentino, e C’era una volta a… Hollywood, il nuovo film di Quentin Tarantino, in un montaggio differente rispetto alla versione di Cannes.

Durante l’evento ci sarà spazio anche per una speciale retrospettiva, intitolata Black Light. Sarà un modo di raccontare la rappresentazione delle persone di colore nel cinema. Tra i titoli principali di questa sezione ci sarà Fa’ la cosa giusta, uno dei più noti e apprezzati film di Spike Lee, per cui il regista ha ottenuto la sua prima Nomination all’Oscar per la migliore sceneggiatura originale.

Come dicevamo, ci sarà nuovamente tanta Italia nella 72° edizione del Locarno Festival. Un esempio è Magari, opera prima di Ginevra Elkann con Alba Rohrwacher e Riccardo Scamarcio, ma anche The Nest di Roberto De Feo. Tra i titoli più interessanti si trova La famosa invasione degli orsi in Sicilia, realizzato da Lorenzo Mattotti basandosi sul racconto di Dino Buzzati. Tra i doppiatori della versione italiana si trova anche il grande autore Andrea Camilleri, recentemente scomparso.

Le innovazioni dell’evento comprendono un’apertura al mondo della realtà virtuale. L’obiettivo è esplorare le possibilità narrative di questa tecnologia. Per questo il Festival ha chiesto a sette istituzioni di proporre un’opera in VR, legata a un tema centrale: Gender Bender, legato ovviamente all’ospite d’onore John Waters.

Per maggiori informazioni sul Locarno Festival, vi invitiamo a visitare il sito ufficiale dell’evento.

Tags

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker