fbpx
Cultura e SocietàScienza e Tecnologia

Luca Parmitano terrà il primo dj set nello spazio

Dj Le Shuuk gli ha insegnato a usare la consolle

L’astronauta italiano Luca Parmitano suonerà al primo dj set nello spazio. L’iniziativa è stata realizzata da  BigCityBeats e sarà la prima nel suo genere a proporre un evento simile.

Le lezioni di musica di Luca Parmitano

Gli astronauti italiani e di tutto il mondo sottostanno ad un rigoroso regime di allenamento sia fisico che mentale che permette loro di andare in orbita in modo sicuro. In questo insieme di prove però non compare il solfeggio, la produzione audio o l’arte del remix. Per questo motivo il primo italiano a compiere una missione extraveicolare per conto dell’Agenzia Spaziale Europea prenderà lezioni in materia dal DJ di Stoccarda Le Shuuk e dai produttori della BigCityBeats. L’ambiente musicale però non è completamente nuovo al nostro astronauta. Infatti sembra che fosse già appassionato da prima di andare in orbita di cosiddetta musica acquatica, almeno così riporta la sua pagina di Wikipedia in inglese.

L’incidente del 2013 e l’arte di andare avanti

Traumatico? Forse. Mai quanto però l’esperienza di quasi annegamento in orbita a cui l’astronauta è stato soggetto nel 2013. In quell’occasione la sua tuta aveva iniziato a riempirsi d’acqua, e per questo aveva dovuto interrompere la sua prima passeggiata all’esterno della Stazione Spaziale orbitante. Luca Parmitano  partirà per la stazione spaziale il 20 luglio, mentre il dj set sarà trasmesso dalla BigCityBeats il 13 agosto per gli ospiti della crociera World Club Dome Cruise Edition. Gli organizzatori non escludono di ripetere l’esperienza anche in futuro.

Musica in orbita tra passato e futuro

Non è la prima volta che qualcuno propone di mandare in orbita la musica da discoteca. Infatti già Elon Musk aveva proposto di spedire tra le stelle, dopo la famosa Tesla, il dj Jeff mills, che sarebbe dovuto essere il primo DJ a fare musica nello spazio. Ora questo record potrebbe essere soffiato da un italiano. 

Fonte
Dj Mag
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker