Iscriviti alla nostra                    Newsletter!

Mi iscrivo!

Il 14, il 15 e il 16 ottobre solo le date in cui si fermerà nelle sale italiane il lungometraggio Weathering with You, l’ultima opera di Makoto Shinkai (recensione qui). Dopo il trionfo in patria, con oltre 100 milioni di dollari sulle spalle, il film d’animazione arriva sulle nostre coste per provare a ripetere il successo di Your Name. Già entrato nella top ten dei film giapponesi con il miglior incasso di tutti i tempi e con la candidatura agli Oscar 2020, Weathering with You continua la testimonianza dell’arte di Shinkai. Un regista, animatore, scrittore, doppiatore illuminato dallo scintillio della ribalta internazionale solo negl’ultimi anni, ma che gli attenti osservatori del Sol Levante già conoscono da diverso tempo.

Ma chi è Makoto Shinkai?

È considerato tra i più alti esponenti dell’animazione giapponese, in grado di mescere al meglio la sua abilità narrativa con la resa cinematografica dello schermo, portandolo addirittura ad essere paragonato al mostro sacro, Hayao Miyazaki. Un’etichetta che lo elogia, ma che lui rifiuta garbatamente. D’altronde la pressione che ne deriva non è indifferente. Già in passato aveva scoraggiato il pubblico ad andare a vedere Your Name, dopo alcune critiche ricevute in merito. E stavolta si ripete. Insoddisfatto del suo ultimo film, per il poco tempo a disposizione, ha precisato che è un buon lavoro, ma non ideale come lo aveva progettato in principio. Definiamolo un perfezionista della resa, con la calma narrativa di Murakami, altra sua influenza.

Grande appassionato dei due giganti citati sopra, dopo un passato a studiare letteratura e a lavorare come grafico videoludico, decide di abbandonare la strada lavorativa intrapresa per dedicarsi alla sua passione giovanile. Inizia ad incasellare fatiche, tavole, idee, e nel 1999 realizza la sua prima opera, Lei e il Gatto, un cortometraggio animato in bianco e nero, sulla giornata di una gatto e della sua padrona. L’opera riscuote successo e questo gli permette di concentrarsi sui progetti in cantiere. Escono così La Voce delle Stelle, Oltre le Nuvole, il Luogo Promessoci, 5 cm al Secondo, Viaggio verso Agartha, Il Giardino delle Parole e infine Your Name. La consacrazione è un’esplosione a portata di mano.

Perché Makoto Shinkai è Makoto Shinkai?

Il successo di Shinkai parte tutto dalla realtà, dipingendo la vita quotidiana con leggere pennellate di colore. Panorami fotografici, atmosfere malinconiche, topoi ricorrenti (distanza, attesa, vuoto incolmabile) ne concretizzano l’identità registica. Una forza in grado di immergere i suoi personaggi in mondi da parete, con la percezione delle nuvole, il sapore del vento e il colore della luce. L’autore si scopre in grado di osservare ciò che lo circonda, raccontarlo, aggiungendo vene romantiche ai dettagli della vita. Piccoli particolari in grado di cambiare e collegare diverse realtà, diversi mondi.

Shinkai riesce nell’impresa di schiavizzare la magia e il folklore giapponesi (elementi tipici di Miyazaki), incatenandoli alla dura roccia della quotidianità. Un carattere tutto personale in grado di produrre nuovi mondi, senza dover ricorrere a paragoni (se non con se stesso). Tutte le sue opere sono scandite da monologhi intimi e delicati, raccontati nella destrezza dall’occhio dietro la camera, e ritmati dal montaggio emotivo. Un lento dialogo con la storia.

Non per molti, ma per uno

Altro si potrebbe dire nell’analisi di questo autore, declinando opera dopo opera e analizzando come il suo nucleo tematico ritorni, frame dopo frame. Altro si potrebbe dire sulla persona, ma quando un artista è bravo il suo lavoro parla da se. Qualsiasi altra scritta è superflua. Concludiamo questo breve articolo di presentazione con la frasi che meglio riassume chi è Makoto Shinkai: «Maybe the way I make my movies is not to target one million anonymous people but to get the message to one person».


Like it? Share with your friends!

Condividi la tua reazione

Amore Amore
5
Amore
Confusione Confusione
8
Confusione
Felicità Felicità
7
Felicità
Paura Paura
9
Paura
Rabbia Rabbia
7
Rabbia
Tristezza Tristezza
3
Tristezza
Wow Wow
8
Wow
WTF WTF
10
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mattia Russo

author-publish-post-icon
Laureato in Comunicazione, Marketing e Pubblicità per farla breve, e aspirante giornalista. Curioso per natura, dalla vena impicciona, tendo a leggere qualsiasi cosa, con un'inclinazione al fantasy. Non sono uno che ama i silenzi e parlo troppo. Pace.
                   Vuoi rimanere sempre aggiornato?

            Iscriviti alla nostra                    Newsletter!

                                   Tranquillo, ti disturberemo solo
                                     una volta al mese...per ora! 👹
Mi iscrivo!
close-link

               Iscriviti alla nostra                    Newsletter!

Mi iscrivo!
close-link