fbpx
Intrattenimento

Marvel: arriva la conferma del controllo mentale di Loki

A quanto pare Loki era sempre controllato mentalmente dal suo stesso scettro

Loki è uno dei personaggi più amati all’interno del Marvel Cinematic Universe grazie anche alla meravigliosa interpretazione di Tom Hiddleston. Il personaggio è stato introdotto nel primo film su Thor ed è diventato l’antagonista principale del primo Avengers. Nel corso di questi anni cinematografici, il personaggio si è redento a tal punto da passare nella parte dei buoni.

Il Tesseract era il motivo della sua malvagità

I fan si sono, allora, chiesti come mai Loki inizialmente fosse cattivo e tutti hanno trovato una risposta collegata allo scettro usato dal personaggio nel primo Avengers. Questa teoria non fu mai né confermata né smentita, ma in questi giorni è arrivata la conferma ufficiale da parte della stessa Marvel. Andando, infatti, sul sito ufficiale della Marvel nella pagina Loki On Screen viene descritto così il primo incontro del Dio dell’inganno con il titano Thanos:

Dopo essere arrivato al Santuario tramite un wormhole causato dal Bifrost, Loki incontra L’altro, sovrano dell’antica razza di extraterrestri conosciuta con il nome di Chitauri, insieme a Thanos. Offrendo al Dio dell’Inganno il dominio sul regno preferito di suo fratello, la Terra, Thanos chiede in cambio il Tesseract. Loki riceve in dono uno scettro capace di controllare le menti. Però non sa che lo scettro influenzerà anche lui, amplificando il suo odio nei confronti del fratello Thor e degli abitanti della Terra.

Loki è morto nel corso di Avengers: Infinity War, ma i fan sperano di rivederlo nel prossimo Avengers: Endgame in uscita in Italia il 24 aprile 2019.

Via
ComicBook
Fonte
Marvel
Tags

Giovanni Arestia

Ingegnere informatico con la passione per il cinema, i libri, i videogiochi, i fumetti e i prodotti tech. Nel tempo libero coltivo qualcuna di queste passioni, ne perseguo delle altre e fingo di essere un DJ di fama internazionale producendo canzoni che non ascolta nemmeno mia madre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker