Netflix

Netflix non introdurrà le pubblicità nei suoi contenuti
Reed Hastings spiega il perchè della scelta del colosso dello streaming

1 min


Negli ultimi dieci anni Netflix è cresciuto tantissimo tanto da diventare un titano dello streaming. Altri servizi di streaming hanno adottato approcci diversi per provare a battere Netflix, incluso, nel caso di piattaforme come Hulu e Peacock, compensare i prezzi di abbonamento più bassi con pubblicità e spot pubblicitari durante i contenuti. Secondo il dirigente di Netflix Reed Hastings, non c’è alcuna possibilità che il colosso dello streaming segua l’esempio.

Reed Hastings spiega la strategia di Netflix

“Non è sicuramente una regola. È un giudizio … È una convinzione che possiamo costruire un business migliore, un business più prezioso [senza pubblicità]“, ha recentemente spiegato Hastings a Variety. Per poi aggiungere: “Sai, la pubblicità sembra facile finché non ci entri. Allora ti rendi conto che devi strappare quelle entrate da altri posti perché il mercato pubblicitario totale non sta crescendo, e in effetti in questo momento si sta restringendo”. L’analisi continua: “C’è molta più crescita nel mercato dei consumatori rispetto alla pubblicità, che è piuttosto piatta. Siamo diventati pubblici 20 anni fa a circa un dollaro a condividere, e ora siamo [più di] $ 500”. Il dirigente conclude: “Quindi direi che la nostra strategia incentrata sull’abbonamento ha funzionato abbastanza bene. Ma fondamentalmente è quello che pensiamo sia il miglior capitalismo, al contrario di una cosa filosofica”.

Netflix probabilmente non introdurrà presto annunci pubblicitari. Il servizio di streaming ha però introdotto alcune nuove funzionalità sorprendenti negli ultimi anni. Tra queste l’opzione per disattivare le anteprime di riproduzione automatica, la possibilità di rimuovere i film dalla categoria “Continua a guardare” e persino la capacità di riprodurre in modo casuale gli episodi di un determinato programma. Alla fine dello scorso anno, la società ha iniziato a testare una funzione per consentire agli spettatori di guardare i programmi a velocità più o meno elevate. Ricordiamo, infine, che Netflix lavorerà a una serie TV incentrata sulla vita di Ayrton Senna da Silva. Si tratta del primo show incentrato sulla vita dell’iconico pilota brasiliano, scomparso nel 1994.


Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"
        




      
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link