fbpx
Intrattenimento

Non aprite quella porta: arriva il reboot di Fede Álvarez

Il progetto coinvolge anche lo scrittore Chris Thomas Devlin

Il film The Texas Chainsaw Massacre del 1975, uscito in Italia con il titolo Non aprite quella porta, è pronto a fare ritorno sul grande schermo con un nuovo reboot.

Confermato dal sito statunitense The Hollywood Reporter, l’atteso reboot del celebre film cult è stato inizialmente annunciato come risultato della partnership tra Bad Hombre e lo studio cinematografico californiano Legendary Pictures.

Il team creativo

Purtroppo non è ancora stato annunciato alcun membro del cast del futuro reboot. Per ora sappiamo soltanto che sarà diretto dal regista dei film La casa (2013) e di Man in the Dark (2016), Fede Álvarez, e che coinvolgerebbe inoltre lo scrittore Chris Thomas Devlin.

“We are looking forward to sparking a new and meaningful relationship with a powerhouse like Legendary” ha confessato in un comunicato il regista uruguaiano, classe 1978, a un anno di distanza dal suo ultimo film Millennium – Uomini che odiano le donne.

Il franchise

Dal suo controverso quanto apprezzato debutto a metà degli anni settanta, il film The Texas Chainsaw Massacre, con la regia di Tobe Hooper (La casa dei massacri, I figli del fuoco, Poltergeist – Demoniache presenze), è diventato uno dei capisaldi del genere horror. La pellicola racconta di un gruppo di studenti formato da Sally e Hardesty Franklin, Pamela, e i fidanzati delle due ragazze: Jerry e Kirk, e di un viaggio che si trasforma in una tragica epopea quando incontrano Leatherface. Il cast della pellicola è composto da Teri McMinn, William Vail, Allen Danziger, Marilyn Burns e Paul A. Partain. Il ruolo di Leatherface era affidato all’islandese Gunnar Hansen.

Il longevo franchise include anche sequel, prequel e reboot: The Texas Chainsaw Massacre 2 (1986), Leatherface: The Texas Chainsaw Massacre III (1990), Texas Chainsaw Massacre: The Next Generation (1995), The Texas Chainsaw Massacre (2003), The Texas Chainsaw Massacre: The Beginning (2006), Texas Chainsaw 3D (2013) e infine Leatherface, risalente a due anni fa.

Fonte
cbr.com
Tags

Nicolò Monti

Lettore e gran bevitore di caffè, rigorosamente non zuccherato. Appassionato di storie ambientate in Scandinavia e in Islanda. Divoratore di musica nel tempo libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker