fbpx
FeaturedIntrattenimento

Odessa, il Giorno della Fusione è arrivato

Abbiamo letto la nuova testata science-fantasy di Sergio Bonelli Editore

Il 25 maggio 2019 sarà una giornata storica, una data che negli anni a venire non potrà essere dimenticata dalla popolazione umana. Il giorno della Fusione è alle porte, da quel momento Odessa cambierà per sempre.

Sergio Bonelli Editore lancia il suo nuovo universo narrativo science-fantasy sotto forma di serie mensile regolare, una testata che si appresta a raggiungere edicole e fumetterie proprio sabato 25 maggio. Vi aspettano nuovi personaggi e nuovi eroi. Un mondo stravolto da un evento imprevedibile che cambierà per sempre le vite degli abitanti di un’intera città e del mondo stesso. Creata da Davide Rigamonti e Mariano De Biase, sotto la guida del Produttore Esecutivo Antonio Serra, Odessa ci porterà ai confini del conosciuto per scoprire che, in un mondo di alieni, in realtà gli alieni siamo noi.

Un nuovo mondo da esplorare

Dopo l’annuncio iniziale, Odessa si è presentata ai propri lettori attraverso uno speciale Numero Zero, disponibile in edicola abbinato a Nathan Never n. 366, mentre a giugno lo potrete trovare allegato a Dragonero n. 73. Un breve volume con lo scopo di invogliare i lettori alla lettura in cui potranno conoscere Yakiv Yurakin, eroe principale del racconto.

La storia di Odessa inizia proprio il 25 maggio del 2019, quando l’omonima cittadina ucraina si fonderà a livello molecolare con una nave aliena. Stiamo parlando della Serraglio 457, un’unità di deportazione al cui interno sono imprigionate decine di differenti specie spaziali. Dalla Fusione nascerà Nuova Odessa, un luogo fuori dal tempo in cui esseri provenienti da tutto l’universo impareranno a coesistere al solo scopo di sopravvivere ad un evento del tutto imprevedibile.

In quest’ambientazione incontreremo appunto Yakiv e i suoi compagni, Zhiras e Goraz, impegnati in una speciale missione allo scopo di salvare ogni abitante della nuova realtà. Una città, Nuova Odessa, in cui il tempo scorre in maniera differente rispetto al resto della Terra, dove solo la collaborazione universale potrà prevenire il totale annientamento. Ogni specie è infatti in possesso di materiali unici, provenienti dai loro pianeti, che una volta uniti daranno vita all’arma in grado di salvare Nuova Odessa dall’arrivo degli Ignoti.

Odessa, la città protagonista

Come potete immaginare dal titolo della serie, Odessa è ben più di una semplice città sullo sfondo delle vicende. Piena di vita e di differenti sfaccettature, la cittadina ucraina è una vera e propria protagonista del racconto, pronta a mostrare sempre nuovi lati di se. Un crogiolo di culture intergalattico che potremo esplorare gradualmente attraverso le avventure dei diversi personaggi.

Sebbene il primo volume non brilli per innovazione o colpi di scena, il setting del racconto riesce a coinvolgerci nel mondo della nuova serie Bonelli, all’interno del quale vengono disseminati vari spunti che verranno sicuramente ripresi in futuro. Dalla minaccia esterna all’unica arma in grado di fermarla, saltando fra presente e passato grazie a flashback ben orchestrati. Un racconto che trae maggior forza espressiva dall’uso del colore, scelta che sempre più spesso viene utilizzata nei nuovi racconti dell’editore milanese e che in Odessa varierà in base ai mondi e alle specie presenti nei differenti volumi.

Una storia che per ora corre veloce sui binari di una sceneggiatura nata con il preciso obiettivo di presentare i primi protagonisti, ma che in futuro speriamo possa ampliarsi maggiormente dando vita ad un avvincente racconto corale. Le possibilità offerte ai diversi scrittori che si susseguiranno sono infatti molteplici e permetteranno loro di espandere ulteriormente un mondo che crediamo saprà appassionarci nei numeri a venire.

Un lavoro di circa quattro anni ha dato vita ad Odessa, universo fantascientifico che, oltre ai già citati Davide Rigamonti e Mariano De Biase, presto vedrà fra i suoi autori Lucia Arduini, Luciano Regazzoni, Riccardo Chiereghin, Simone Ragazzoni e molti altri, oltre a Matteo Resinanti che ha curato i disegni del primo volume.

Dopo la Fusione

Al termine del primo racconto di Odessa non possiamo far altro che attendere con curiosità e interesse le prossime avventure di Yakiv e dei suoi compagni. Sergio Bonelli Editore aggiunge un ulteriore tassello al suo nuovo corso editoriale ed in occasione del Giorno della Fusione, sabato 25 maggio, organizzerà diversi incontri ed eventi in varie fumetterie italiane.

Un contenitore di mondi, una città fuori dal tempo e dallo spazio. Odessa è questo e molto di più. Una storia che speriamo possa prosperare nei mesi futuri portandoci a leggere racconti di ampio respiro, anche suddivisi in cicli narrativi, capaci di accrescere la lore di un intrigante universo science-fantasy.

Odessa è la storia di un mondo nuovo. Il racconto di una collettività chiamata a sopravvivere a ogni costo. Odessa è l’avventura di un uomo alla ricerca di se stesso, o di quello che ne resta.

Tags

Mattia De Poi

Anche conosciuto come Il Nini, Mattia è il lato gioioso di Orgoglio Nerd. Biondo e curioso, è appassionato di ogni genere fumettistico, Gunpla e avventure. Portatelo in viaggio, all'organizzazione ci penserà lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker