fbpx
Cultura e SocietàLifestyle

Plastica monouso vietata in tutta Europa dal 2021

Il Consiglio Europeo ha approvato la legge che vieta il commercio di alcuni prodotti usa e getta

Dal Consiglio dell’Unione Europea arrivano importanti novità riguardo il divieto dell’uso della plastica. È stata infatti approvata la legge proposta dal Parlamento europeo per vietare, con inizio previsto nel 2021, il commercio di alcuni prodotti di plastica usa e getta. Parliamo, in particolare, di posate, piatti da pic nic, cannucce monouso, cotton fioc e bastoncini di plastica per palloncini. Una vera e propria rivoluzione quindi, per un prodotto che ha causato nel tempo notevoli danni ambientali. Il Consiglio ha inoltre chiesto ai singoli stati nazionali di ridurre anche l’impiego di altri prodotti in plastica, e di rispettare le direttive per lo smaltimento dei rifiuti.

Gli obiettivi per il 2030

Gli obiettivi prefissati dagli Stati membri non finiscono però qui. Entro il 2029 dovrà essere raccolto il 90 per cento delle bottigliette di plastica. Guardando la situazione anche più avanti, si evince una battaglia totale contro questo materiale. Entro il 2025, le bottigliette dovranno infatti essere composte per il 25% di materiale riciclato, e per il 30% entro il 2030. Per capire di come la plastica abbia causato danni importanti basta fare una fotografia dei rifiuti prodotti in questo materiale e da quelli finiti in mare. L’Unione Europea produce circa 26 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica all’anno e nel mare ci troviamo tra le 150 mila e le 500 mila tonnellate.

La plastica sulle spiagge

Anche sulle spiagge la situazione è davvero drammatica. Basti pensare che troviamo l’80-85 per cento dei rifiuti in plastica e per la maggior parte sono prodotti usa e getta. Riportiamo, infine, alcune dichiarazioni del presidente della Commissione Affari Economici del Parlamento Europeo, Roberto Gualtieri. “Con norme più severe per prodotti e imballaggi l’Europa si dota di misure all’avanguardia per la tutela dell’ambiente. – fa sapere Gualtieri a Corriere.it – Nella prossima legislatura dobbiamo puntare a rafforzare ulteriormente queste misure, introducendo disposizioni che prevengano la generazione di rifiuti, a partire dalla progettazione eco-compatibile, e realizzando un vero Green New Deal che metta il tema della sostenibilità ambientale e della trasformazione del modello di sviluppo al centro delle politiche europee”.

Fonte
http://www.ansa.it
Tags

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker