Chi avrebbe mai detto che uno show su un “cavallo pazzo” sarebbe diventata una delle serie di animazione di punta degli ultimi anni? Eppure Bojack Horseman ha raggiunto in brevissimo tempo questo traguardo ottenendo tantissimi premi della critica e cinque stagioni, una più incredibile dell’altra. È stato quindi impossibile rimanere inermi all’annuncio di “Tuca & Bertie”, la nuova serie tv animata nata dalla mente di Lisa Hanawalt, la produttrice e production designer, di BoJack.

Essere in qualche modo legata ad una serie di successo come quella di Bojack Horseman può essere sia una benedizione che una maledizione. Un nome già affermato può attirare un grande numero di fan senza il minimo sforzo ma le aspettative possono essere troppo alte e si può rischiare di non soddisfare il pubblico. Vediamo cos’è in grado di offrirci la folle città di Bird City.

Tuca + Bertie = ♫♪

Le protagoniste della serie sono Tuca e Bertie, due giovani donne trentenni, amiche da sempre impegnate ad affrontare le difficoltà della vita. Tuca è spensierata, avventata e sempre pronta a far festa, Bertie invece è più prudente e ansiosa e mille pensieri attanagliano la sua mente su ogni decisione. Due caratteri estremamente diversi che si consolidano, però, in una profonda amicizia. La vita delle due amiche cambia radicalmente quando Bertie decide di convivere con il suo fidanzato Speckle e Tuca è costretta a trasferirsi…al piano superiore. Questa apparentemente piccola rivoluzione, finisce per alterare il loro rapporto, costantemente influenzato anche dai problemi e dalle opportunità della vita.

A prima vista la trama di Tuca & Bertie non sembra introdurre particolari novità nello scenario delle serie tv. Ma già dalla prima puntata capiamo che il modo in cui ci vengono presentate le loro avventure ha degli elementi geniali. Come in Bojack Horseman, anche questa serie è ambientata in un mondo pieno di animali antropomorfi che riescono a regalarci delle gag esilaranti tra granchi giganti, giaguari di compagnia e piante umanoidi in topless. Il tutto si muove su un ritmo frenetico e surreale che vi farà tornare indietro più volte per cogliere ogni sketch (ne vale la pena).

Girl Power

Tuca & Bertie

Quello che più ci è piaciuto in Tuca & Bertie è la totale follia e imprevedibilità della trama. Ogni personaggio è più assurdo del precedente ma allo stesso tempo tempo risulta credibile e ben definito. Ognuno di essi va ad interessare le vite delle protagoniste intaccando la loro sfera emotiva, familiare, lavorativa e così via. Ma non fatevi ingannare dalla leggerezza delle prime puntate. I toni della serie cambiano molto rapidamente e d’un tratto, le divertenti battute e il linguaggio scurrile lasciano spazio a temi come l’insicurezza personale, i rapporti difficili con la famiglia, la violenza sessuale e l’immagine della donna nella società.

Ritorna senza preavviso quella forte malinconia con cui abbiamo imparato a convivere con Bojack che, sebbene sia meno intensa, riesce a dare un carattere molto più duro anche in questa serie. Il mondo assurdo di Tuca & Bertie ci mette davanti a condizioni estremamente reali in cui risulta molto facile riconoscerci. Le due protagoniste affronteranno molte difficoltà ma lo faranno insieme, grazie al loro carattere e alla loro amicizia. Un’amicizia duratura ma non sempre facile che si evolve enormemente nel corso di appena 10 episodi.

Uno stile KA-KAAAAAAAW

Tuca & Bertie

Lo Show è caratterizzato da una scarica adrenalinica per tutta la stagione che si ripercuote inevitabilmente anche nello stile grafico. Colori vivaci e sgargianti e si adattano perfettamente ad ogni scena. Personaggi e scenografia sono resi con lo stile inconfondibile della Hanawalt, molto semplice ma comunque in grado di dare il giusto spessore a seconda delle varie situazioni. Non mancano, infatti, scene meno movimentate con colori più cupi quando si parla del passato di Bertie o durante alcuni flashback.

A coronare questa serie tv è lo straordinario doppiaggio per il quale consigliamo calorosamente la visione in lingua originale. Tuca e Bertie sono doppiate infatti rispettivamente da Tiffany Haddish e Ali Wong, due talentuose comiche e grandi volti della stand-up comedy americana. Entrambe sono state in grado di donare alle protagoniste un estro e una vitalità particolari che riesce a far uscire appieno le loro personalità.

Tuca & Bertie non è l’erede di Bojack Horsman e, soprattutto, non vuole esserlo. È una serie fresca, divertente e “reale” con protagoniste forti, tormentate ma allo stesso tempo determinate. Siamo sicuri che riusciranno a regalarci altre stagioni di intense emozioni che ci faranno urlare KA-KAAAAAAAAW!


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Amore Amore
0
Amore
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Paura Paura
0
Paura
Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Daniele Cicarelli

author-publish-post-icon
Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.