fbpx
IntrattenimentoLifestyle

Robert Kirkman annuncia la fine di The Walking Dead

Dopo più di 15 anni il capitolo 193 sarà l'ultimo della serie

Un annuncio a sorpresa ha sconvolto la giornata dei lettori di The Walking Dead. Il numero 193 della serie, in uscita questa settimana negli Stati Uniti, sarà infatti il capitolo conclusivo della serie.

Un racconto iniziato da Robert Kirkman più di 15 anni fa senza grandi aspettative e che invece, col trascorrere del tempo, ha contagiato tutti i media, fino a trasformarsi in un fenomeno cross-mediale di proporzioni gigantesche.

La fine di un’era

Sono dispiaciuto anche io, mi mancherà così come mancherà a tutti voi, se non addirittura di più. Mi ha spezzato il cuore terminare The Walking Dead ma dobbiamo andare avanti. Adoro troppo questa serie per farla proseguire fino a farla diventare qualcosa che non è mai stata.” Questo una parte del messaggio che secondo BleedingCool Robert Kirkman indirizzerà ai propri lettori nell’ultimo volume.

Spero tu possa capire. Spero che tu, caro lettore, comprenda quanto abbia apprezzato il regalo che mi hai fatto. Ho potuto raccontare la mia storia nel modo che volevo, per 193 capitoli, e portarla a termine secondo le mie condizioni, senza alcuna interferenza lungo il percorso, in nessun punto. È una cosa davvero rara e non sarebbe mai potuto accadere senza l’incondizionato supporto che questa serie ha ricevuto da lettori come te. Grazie mille.

La conclusione di The Walking Dead arriverà a breve anche in Italia: saldaPress ha appena annunciato che a dicembre verrà pubblicato il volume 32 – l’ultimo della serie – e il direttore editoriale Andrea G. Ciccarelli ha rilasciato una dichiarazione ufficiale,in merito:

Sebbene Skybound ci avesse dato la possibilità di leggere in anteprima il capitolo 193 di The Walking Dead le parole ‘The End’ alla fine dell’albo mi hanno lasciato comunque a bocca aperta. Come immagino stia succedendo a chi, in queste ore, legge l’albo negli USA. Il primo pensiero è stato che è un finale perfetto che arriva alla fine di una bella, bellissima storia, piena di personaggi indimenticabili. E che conclude un romanzo a fumetti durato 16 anni, un lunghissimo periodo di tempo in cui The Walking Dead è stato capace di cambiare in tanti modi la vita di tante persone in tutto il mondo. Ed è bello pensare che tutto ciò sia stato reso possibile da una storia.

Quindi il sentimento principale che provo adesso è quello di gratitudine – come lettore e come editore – verso Robert Kirkman che, questa storia l’ha creata e l’ha scritta. E verso tutti coloro che, negli anni, ci hanno lavorato per portarla mensilmente ai lettori. Tra questi, in primis, ovviamente Charlie Adlard e Tony Moore che l’hanno disegnata, insieme a Cliff Rathburn Stefano Gaudiano e Dave Stewart che hanno aggiunto toni di grigio, inchiostri e colori. E, in generale, verso Skybound, uno dei nostri principali partner editoriali che dal 2010 non ha mai smesso di affidarci grandissime storie da pubblicare qui in Italia. E come dice anche il finale di The Walking Dead – tranquilli, nessuno spoiler – sono le storie il centro di tutto. E, in questo, Robert e la squadra Skybound restano imbattibili”.

The Walking Dead in Italia

Come anticipato, il volume 32 dell’edizione brossurata sarà l’ultimo. Questo significa che il Compendium 4, attesissimo dai lettori e in uscita nei primi mesi del 2020, sarà l’ultimo di quella edizione; e che il Libro 16 sarà l’ultimo dell’edizione cartonata. Ma saldaPress ha annunciato ufficialmente anche il destino dell’edizione bimestrale, che si concluderà col numero 70, e il numero di volumi che comporranno la nuova edizione, che verrà lanciata a fine luglio: The Walking Dead Raccolta conterà in tutto otto volumi, da più di 500 pagine ciascuno.

Tags

Mattia De Poi

Anche conosciuto come Il Nini, Mattia è il lato gioioso di Orgoglio Nerd.Biondo e curioso, è appassionato di ogni genere fumettistico, Gunpla e avventure. Portatelo in viaggio, all'organizzazione ci penserà lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker