fbpx
Cultura e SocietàFeaturedIntrattenimento

San Diego Comic-Con, le origini del mito

Scopriamo insieme come è nato l'evento più importante nel mondo dell'intrattenimento

Con l’estate non arriva solamente il sole e la voglia di mollare tutto e partire verso le mete dei nostri desideri. Nel cuore della stagione più calda dell’anno il mondo dell’intrattenimento ha un appuntamento che nessun appassionato, o addetto ai lavori, può mancare: il Comic-Con International: San Diego.

Giunto alla sua cinquantesima edizione, dal 18 al 21 luglio, l’evento che comunemente conosciamo come San Diego Comic-Con si è trasformato da piccolo appuntamento ristretto a pochi appassionati a punto di riferimento per tutto ciò che riguarda fumetti, cinema, serie tv e, in generale, il mondo del moderno entertainment.
Oltre ad essere la più nota e attesa convention americana – vi basti pensare che in media i biglietti per l’evento esauriscono in poco più di un’ora – San Diego Comic-Con è diventato un’associazione non-profit con lo scopo di aumentare la consapevolezza del pubblico verso il fumetto e l’arte in senso più ampio.

Un evento che anno dopo anno ha ottenuto sempre maggior rilevanza grazie ad un programma fittissimo di appuntamenti che spaziano dai panel di presentazione ai workshop, a cui si aggiungono incontri con autori e personalità dello spettacolo. Un interesse mediatico capace di attirare anche le major cinematografiche che negli ultimi anni hanno monopolizzano l’evento presentando i loro prossimi progetti – si, anche noi in Redazione siamo in attesa di scoprire se Marvel Studios ufficializzerà la Fase 4 del MCU.

Ma com’è nato un evento simile e cosa possono aspettarsi i fortunati che vi parteciperanno quest’anno? Scopriamolo insieme.

San Diego Comic-Con: Origini Segrete

Per risalire alla prima edizione della convention dobbiamo tornare indietro fino al 1970, quando un gruppo di amici realizzò il San Diego’s Golden State Comic-Con. Un evento dalla portata ridotta a cui parteciparono solamente un centinaio di persone, fra i cui ospiti spiccava però Jack Kirby. A seguito dell’interesse mostrato verso l’evento ne furono organizzati molti altri, con portata sempre maggiore, portando la manifestazione a cambiare nome più volte. Dovremo infatti attendere il 1973 prima che l’evento prenda il nome di San Diego Comic-Con mentre, nel 1995, si trasformò in Comic-Con International: San Diego, suo nome ufficiale ancora oggi.

Il trascorrere del tempo ha portato la manifestazione dall’occupare il seminterrato di un albergo a richiedere un intero centro espositivo, con tutte le intenzioni di espandersi nei prossimi anni. Questo ha spinto gli organizzatori ad estendere la propria azione all’intera città di San Diego, realizzando un nutrito numero di eventi esterni, come il Comic-Con International Indipendent Film Festival o gli Eisner Awards.

Grazie a tutto questo San Diego Comic-Con è stato capace di valorizzare l’arte contemporanea del fumetto, e più in generale dell’intrattenimento, permettendo a editori di presentare le proprie novità, fornendo ad autori e lettori un luogo d’incontro unico nel suo genere.

Cosa aspettarsi da San Diego Comic-Con

Una volta che saremo arrivati al San Diego Convention Center cosa potremmo fare? Tranquilli, non aspettatevi alcuna lista con tutte le attività dell’evento, sarebbe un’impresa titanica data la vastità del programma. Il pezzo forte della manifestazione è la Hall Centrale in cui poter visitare centinaia di stand: si parte dai colossi dell’intrattenimento come Disney, Marvel, DC o Warner Bros fino al mondo dei videogiochi; dal divertimento per bambini ad un artist alley in cui alcuni fra i migliori disegnatori contemporanei non aspettano altro che i propri fan.

In aggiunta saranno decine i panels in cui scoprire le prossime novità dell’editoria, delle serie tv o del cinema. È proprio durante questi incontri che accadono alcune dei momenti più memorabili dell’evento, quando attori e registi possono lasciarsi andare e divertirsi insieme ai propri fan.

Non vi abbiamo ancora convinti?
Allora dovreste curiosare nelle pagine degli espositori per cercare i prodotti esclusivi che potrete trovare solo al Comic-Con. Un ulteriore motivo capace di rendere ancor più indimenticabile ed esclusiva ogni edizione della manifetazione.

Un evento oltre se stesso

Come dicevamo inizialmente, Comic-Con International: San Diego è un’associazione nonprofit fondata con lo scopo di valorizzare e promuovere la nona arte. Seguendo questa filosofia sono nati gli Eisner Awards e i Will Eisner Spirit of Comics Retailer Awards, due importanti riconoscimenti per i professionisti del settore dedicati a Will Eisner, considerato l’ideatore del primo graphic novel, Contratto con Dio.

I primi sono considerati gli Oscar del fumetto, riconoscimenti che dal 1987 premiano le opere e gli artisti che si sono maggiormente distinti con il proprio lavoro in oltre venti categorie differenti. I Will Eisner Spirit of Comics Retailer Awards, invece, sono premi esclusivi che permettono ai lettori di votare la loro fumetteria di fiducia, nominandola fra tutti i negozi di fumetti del mondo. Un riconoscimento voluto proprio da Will Eisner per celebrare la passione e dedizione di chi, ogni giorno, si impegna per proporre i fumetti tanto amati dai lettori.

Un evento in continua espansione, simbolo della società contemporanea in cui il mondo dell’intrattenimento è capace di catalizzare l’attenzione del pubblico generalista.
Mancano pochi giorni all’apertura del San Diego Comic-Con e con essa state pronti a venire travolti da notizie, annunci, trailer e moltissimo Hype.

Pensate di non averne abbastanza? Iniziate a pensare alle vacanze del 2021, a San Diego aprirà il Comic-Con Museum, il luogo in cui rivivere la magia del Comic-Con ogni giorno dell’anno grazie ad eventi e mostre visitabili non solamente durante il periodo estivo.
Siete pronti a partire?

Tags

Mattia De Poi

Anche conosciuto come Il Nini, Mattia è il lato gioioso di Orgoglio Nerd. Biondo e curioso, è appassionato di ogni genere fumettistico, Gunpla e avventure. Portatelo in viaggio, all'organizzazione ci penserà lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker