fbpx
Cultura e Società

Scomparsa nella notte la fumettista Grazia Nidasio

Conosciuta dal grande pubblico per Valentina Mela Verde e Stefi, aveva 87 anni

Nella notte fra il 24 e il 25 dicembre, all’età di 87 anni, è venuta a mancare Grazia Nidasio, fumettista conosciuta per le creazioni di Valentina Mela Verde e di Stefi.

Nata nel 1931, Grazia Nidasio aveva frequentato l’Accademia di Brera per poi diventare stabile collaboratrice del Corriere dei Piccoli. Fra il 1968 e il 1976, prima sul Corriere dei Piccoli e successivamente sul Corriere dei Ragazzi, Nidasio diede vita alle sue eroine più famose: Valentina “Mela Verde” Morandini e Stefi.

Seconda di tre fratelli, Valentina racconta la propria quotidianità attraverso le pagine del suo diario, fra storie di crescita e di presa di coscienza, ognuna filtrata dagli occhi di ragazza della protagonista.
Successivamente Valentina cederà il testimone alla sorella più piccola, Stefi, la quale riuscirà a far conoscere la brillante narrazione di Grazia Nidasio a nuove generazioni di lettori.

grazia-nidasio

Negli anni successivi Nidasio ha realizzato le illustrazioni per diversi libri per ragazzi, il più recente fra i quali è stato L’Orlando Furioso raccontato da Italo Calvino, pubblicato nel 2009.
Oltre alle opere a fumetti, tradotte in varie lingue e distribuite in Francia, Brasile e Argentina, le sue collaborazioni sono spaziate dal mondo televisivo a quello della pubblicità.

Con i suoi lavori Grazia Nidasio ha ottenuto lo Yellow Kid al Salone Internazionale dei Comics di Lucca nel 1972 e il premio Andersen come miglior autore nel 1987, seguito nel 2001 con una menzione speciale alla carriera.
L’opera della fumettista sarà ricordata per la sua freschezza e per uno stile elegante, assecondato da una costruzione della tavola dinamica e dal forte impatto visivo.

La Redazione la ricorda.

Tags

Mattia De Poi

Anche conosciuto come Il Nini, Mattia è il lato gioioso di Orgoglio Nerd. Biondo e curioso, è appassionato di ogni genere fumettistico, Gunpla e avventure. Portatelo in viaggio, all'organizzazione ci penserà lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker