Scuola di Sopravvivenza: non si può uccidere Bear Grylls

1 min


Non sarà possibile uccidere Bear Grylls nel nuovo show interattivo di Netflix “Scuola di Sopravvivenza”. Ci abbiamo provato, ma l’esploratore più estremo della tv riesce sempre a cavarsela. Per fortuna, aggiungiamo.

Bear Grylls risolve ogni situazione.. o ci pensa la regia?

1356007943-bear-grylls-apvap01

Un nuovo show interattivo fa capolino su Netflix, “Scuola di Sopravvivenza” (You vs Wild in lingua originale), ispirato alle selvagge avventure di Bear Grylls, il famoso esploratore/conduttore che ha fatto domandare al web se Chuck Norris fosse stato detronizzato dal suo podio. Uno show interattivo dicevamo, mossa che probabilmente segue l’onda di Bandersnatch, ma d’altronde è un modo nuovo di proporre le avventure del vecchio Bear. Lo seguiremo infatti in una serie di otto episodi e decideremo noi come dovrà affrontare gli ostacoli che gli si pareranno dinanzi: da come dover superare un burrone a quale strada seguire, partendo dall’equipaggiamento che dovrà scegliere di portarsi dietro. Ammettiamolo, questo dettaglio ci ha ricordato un po’ i libri game di quando eravamo piccini, la serie di Lupo Solitario in particolare.

La domanda che sorge fin da subito è: “Ma se scegliamo quest’opzione stupida, cosa che noi non faremmo mai nella vita, che succede?” Bear si ritrova come al solito ad affrontare degli ambienti estremi e i rischi ci sono tutti, ma come può rappresentare il fallimento la regia? Non morirà di certo. Speriamo.

E infatti no. In caso di scelta sbagliata, ma veramente sbagliata, nel senso che Bear ci avvertirà chiaramente delle possibili, catastrofiche conseguenze delle nostre azioni, il nostro farà sì quello che gli diremo (dimostrandoci, dove possibile, che lui è uno che non si tira indietro), ma subito dopo richiamerà un elicottero che lo porterà in salvo. Sul mezzo di trasporto ci inviterà a non demordere ed apparirà un’opzione a schermo che ci consentirà di ricominciare l’episodio.

Nonostante questo il dubbio permane in fondo al nostro cervello: ma avrà rischiato veramente? E se ha rischiato, che razza di persone siamo per aver messo Bear Grylls in quella situazione? O lo sono i registi, o i produttori?

Poi ci ricordiamo della magia del cinema e ci ributtiamo nell’episodio seguente, almeno per scacciare quei fastidiosi pensieri sulla nostra moralità. “Scuola di Sopravvivenza” è disponibile ora su Netflix.


Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Francesco Briola

Videogiocatore di vecchia data, estimatore di serie d'animazione e film, divoratore di documentari. Parafrasando Sin City, "ha avuto la sfortuna di nascere nel secolo sbagliato": per lui le automobili sono carrozze senza cavalli e sostiene che una spada sia mille volte più affascinante di una qualunque arma da fuoco. Schivo e riservato, è ancora a disagio nel rileggere queste tre righe.
        






      





 
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link