Sex Pistols: in arrivo il loro primo biopic… o forse no

1 min


A 40 anni dalla morte di Sid Vicious la casa di produzione britannica Starlight Films decide di mettere in cantiere un biopic sui Sex Pistols.
Abbiamo visto come nell’arco di quest’anno il genere biopic abbia sfornato una serie di successi partendo da Bohemian Rapsody che ha collezionato un discreto numero di statuette d’oro. The Dirt e Rocketman sono alcune delle più famose produzioni di questa tipologia di cinema nell’ultimo peripdo, così, cavalcando l’onda del successo di questo genere, anche i Sex Pistols avranno il loro biopic.

Sex Pistols: Punk is not dead

Ancora si sa poco e niente sulla produzione e sulla scelta degli attori (sappiamo solo che probabilmente nel cast ci sarà Malcolm McLaren, storico manager della band), e l’unica certezza è che alla regia sarà presente Ayesha Plunkett, che è già al lavoro sulla sceneggiatura da 18 mesi.

Il mondo audiovisivo ha già presentato diversi lungometraggi basati sulle vite dei Sex Pistols, come Sid e Nancy di Alex cox (Repo man – Il recuperatore), in cui viene narrata la travagliata storia d’amore tra Sid Vicious, membro dei Sex Pistols, e Nancy Spungen, e dove un giovane Gary Oldman (Leon; Il cavaliere oscuro – il ritorno) veste i panni del noto bassista morto di overdose.
Altri due film documentario che meritano uno sguardo sono La grande truffa del rock n’ roll del 1980 e Oscenità e furore del 1999, entrambi diretti da Julien Temple (Le ragazze della terra sono facili). In queste due pellicole viene narrata l’ascesa e il declino del gruppo Punk britannico sino al loro scioglimento attraverso varie interviste e immagini di repertorio che mostrano la forza del movimento punk di quegli anni.
Nonostante la preproduzione del nuovo biopic sia quasi terminata, Johnny Rotten, cantante e leader del gruppo, non sembra approvare molto l’uscita del film. «Potreste aver sentito parlare di recente di un biopic sui Sex Pistols. Per evitare qualsiasi fraintendimento, vi faccio sapere che questo film non è stato autorizzato né approvato dalla band» ha spiegato il musicista, facendo intendere che nessun membro della band punk voglia partecipare in alcun modo al progetto.
Ma nonostante le idee contrarie del cantante, le sue scelte non dovrebbero arrestare la produzione del film.


Like it? Share with your friends!

Condividi la tua reazione

Amore Amore
5
Amore
Confusione Confusione
1
Confusione
Felicità Felicità
7
Felicità
Paura Paura
3
Paura
Rabbia Rabbia
4
Rabbia
Tristezza Tristezza
8
Tristezza
Wow Wow
10
Wow
WTF WTF
1
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enrico Natalini

author-publish-post-icon
il suo DNA è composto al 100% di cultura trash e underground. Che siano libri, film, fumetti, serie tv, spettacoli teatrali, mostre o televendite è un segugio per tutte quelle chicche che sopravvivono all'insaputa del mainstream. Di lui dicono che è come un cartone animato, non ha capito bene se sia un complimento o meno, ma a lui piace.
        






      





 
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link