fbpx
Senza categoria

Speciale Oscar: 5 ruoli per Fassbender

Molti di noi lo conoscono perché è stato il giovane Magneto, e altrettanti lo avranno visto in Prometheus, anche se ci piace fingere che quel film non sia mai accaduto. Ora il 38-enne attore irlandese di origine tedesca Michael Fassbender rischia di vincere l’Oscar, ed è arrivato il momento di farsi una cultura sul suo passato. Chiaramente non si possono non citare i suoi ruoli più noti come i due già nominati, oppure quello di Edwin Epps in 12 anni schiavo, la recentissima stellare performance in Macbeth o il ritratto di Steve Jobs per cui è candidato all’Oscar. Tuttavia oggi vogliamo consigliarvi qualche sua interpretazione meno nota, ma che vale davvero la pena recuperare. Dopo il nostro speciale di ieri sugli orsi (cliccate qui), iniziamo.

{Shame} In questo film drammatico e decisamente non adatto ai minori, Fassbender interpreta un newyorkese uomo di successo con una dipendenza dal sesso. Questa pellicola viene spesso citata per le numerose scene di nudo integrale, ma la sua interpretazione va ben oltre questo. Riesce a trasmettere la sensazione di dipendenza come gabbia, in modo angosciante ma magistrale.
{A Dangerous Method} Lo psicanalista Carl Jung, di cui Fassbender veste i panni, assieme al suo mentore Sigmund Freud e alla sua assistente (nonché paziente) Sabina Spielrein, studia le implicazioni della vita sessuale altrui nelle patologie mentali, ma si trova a dover affrontare gli istinti repressi che caratterizzano la propria. Questa rappresentazione dell’istintività dietro la compostezza professionale gli fa meritare un posto in Top 5, nonostante il film non sia un capolavoro.
{Hunger} In questo film carico di ideali e sofferenza Fassbender tira fuori la sua metà irlandese. Interpreta infatti un detenuto, Bobby Sands, che in un carcere dell’Irlanda del Nord subisce atroci sofferenze per ottenere per lui e i suoi compagni lo stato di prigionieri politici dal governo Britannico, fino ad iniziare uno sciopero della fame. La rappresentazione della malnutrizione ed un lungo e intenso dialogo quasi teatrale rendono il ruolo sicuramente meritevole.
{Frank} Sembra quasi offensivo dire che uno dei migliori ruoli di un attore è un personaggio di cui non si vede (quasi?) mai il volto, ma noi lo intendiamo come un complimento. Questo assurdo film va visto senza tante introduzioni. Fassbender non è esattamente il protagonista, ma non potrete togliergli gli occhi di dosso. Per ovvie ragioni si consiglia la visione in lingua originale. 

{Jane Eyre} Concludiamo la nostra Top 5 accontentando anche gli appassionati di period drama. In questo film, ovviamente tratto dal romanzo di Charlotte Brontë, Fassbender interpreta il classico proprietario terriero vittoriano, burbero ma in realtà dolce, di cui la protagonista si innamora perdutamente. Dopo tanti ruoli in cui angoscia e sofferenza la fanno da padrone, ci vuole un po' di sano romanticismo (e altra sofferenza). 

Giada Rossi

Laureata in Astronomia, aspirante Astrofisica. Curiosa di natura. Scrivo soprattutto di scienza, ma preferisco parlare di cani buffi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker