fbpx
FeaturedIntrattenimento

Spider-Man 3 di nuovo nel Marvel Cinematic Universe, tutti i dettagli

Approfondiamo meglio la notizia che ieri ha fatto festeggiare i fan dei Marvel Studios

Ieri sera è arrivata la conferma definitiva: Spider-Man 3 si farà e sarà ambientato nel Marvel Cinematic Universe. Dopo la notizia di qualche settimana fa della rottura delle trattative tra Disney e Sony Pictures per i diritti sul personaggio, a quanto pare la discussione è continuata alla ricerca di una mediazione. Ora, finalmente, la vicenda sembra essersi conclusa. Scopriamo insieme tutti i dettagli sul nuovo accordo e cosa succederà nel futuro di Peter Parker.

Spider-Man 3 e poi un altro film Marvel

spider-man-3-tutti-dettagli-marvel-cinematic-universe-disney-sony

Partiamo innanzitutto dall’aspetto più importante per i fan del MCU: in quanti film rivedremo Tom Holland con questo nuovo accordo? La risposta è due. Il primo sarà il terzo capitolo della trilogia dedicata all’Uomo Ragno, che farà il suo debutto nelle sale il 16 luglio 2021 con Kevin Feige nuovamente produttore. Si manterrà quindi la tradizionale uscita estiva a due anni di distanza dall’episodio precedente. Questa pellicola farà parte della Fase 4 del franchise che nel suo calendario aveva (non a caso) un ‘buco’ proprio per quel mese.

Non sarà però l’unica avventura del MCU in cui potremo vedere l’amichevole eroe di quartiere. Nell’accordo è infatti compresa un’ulteriore apparizione nel franchise, dove l’eroe non sarà l’unico protagonista. Potrebbe trattarsi di un semplice team-up con un altro eroe (una parte simile a quella di Hulk in Thor: Ragnarok ad esempio) oppure, più probabilmente, di un nuovo capitolo della saga degli Avengers.

Tutto questo però non impedirà a Spider-Man di apparire nelle diverse pellicole che Sony Pictures sta mettendo in cantiere legate a storici avversari dell’eroe. Sarà quindi possibile un suo incontro con il Morbius di Jared Leto o il Venom di Tom Hardy, anche se al momento non ci sono conferme di un’apparizione di Tom Holland nei progetti dedicati a questi due personaggi in arrivo il prossimo anno.

Sembra che il ‘vero’ futuro di Spider-Man sia poi in questo franchise. Alcuni rumor delle ultime ore suggeriscono che Kevin Feige lavorerà nei due film del MCU a disposizione per guidare Spidey fuori dall’universo cinematografico degli Avengers, con una chiusura coerente.

I dettagli burocratici

spider-man-3-tutti-dettagli-marvel-cinematic-universe-disney-sony

Come funzionerà questo nuovo accordo? Al momento si tratta ovviamente solo di voci provenienti da insider, ma pare che a Disney andrà il 25% dei profitti dello Spider-Man 3 del MCU, a fronte di un equivalente impegno nel finanziamento della pellicola. Alla Casa di Topolino rimarranno i diritti integrali sul merchandise.

Sempre secondo i rumor la prima proposta (che ha fatto saltare le trattative) prevedeva una divisione al 50/50 di costi e incassi. Cosa cambia rispetto a prima? Nell’accordo precedente tra Disney e Sony, alla prima andava un 5% dell’incasso lordo, insieme agli interi diritti sul merchandise come anticipato.

Restando in tema di contratti, chi rivedremo nel MCU in Spider-Man 3? Salvo sorprese dovrebbe tornare l’intero cast principale, a partire chiaramente da Tom Holland nei panni di Peter Parker. A giudicare dalle loro reazioni sui social anche Zendaya e Jacob Batalon, rispettivamente MJ e Ned Leeds, torneranno nel nuovo capitolo.

Un altro ritorno sarà quello di Jon Watts che dovrebbe esserci per Spider-Man 3. Il regista che già aveva lavorato sui primi due capitoli, sembrava essersi allontanato dalla saga dopo l’interruzione delle trattative. Nelle ultime ore però sembra che sia tornato a discutere della sua posizione che dovrebbe ufficializzarsi a breve.

Queste sono le informazioni per ora disponibili su Spider-Man 3 e il futuro dell’eroe dentro e fuori nel MCU. Come sempre continueremo a seguire attentamente tutta la situazione e vi manterremo aggiornati su qualsiasi novità!

Fonte
Variety
Tags

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker