Al Teatro degli Arcimboldi a Milano le sere del 5 e 6 e il pomeriggio di domenica 7 aprile, ci sarà la proiezione del film Una nuova speranza in italiano con l’orchestra dal vivo, che eseguirà la colonna sonora del premio Oscar John Williams.
La 21st Century Orchestra eseguirà la musica durante la proiezione del film, diretta dal maestro Dirk Brossé. L’orchestra, composta da più di 100 musicisti, ha sede a Lucerna in Svizzera ed è una delle più rinomate e specializzate nell’esecuzione di musica da film in sincrono. Dalla sua fondazione nel 1999 è stata invitata a esibirsi in tutto il mondo, tra cui la Royal Albert Hall di Londra e la Radio City Music Hall e il Lincoln Center di New York.

John Williams

Il compositore John Williams è diventato famosissimo per le sue colonne sonore hollywoodiane, in particolare le musiche degli otto episodi della saga di Star Wars. Con Star Wars: Una Nuova Speranza del 1977 ha ottenuto il premio Oscar per la migliore Colonna Sonora Originale, mentre le sue composizioni per L’Impero Colpisce Ancora, Il Ritorno dello Jedi, Il Risveglio della Forza e il più  recente Gli Ultimi Jedi hanno avuto tutte la nomination come migliore Colonna Sonora Originale.
Nella sua carriera ha collezionato cinque premi Oscar, quattro Golden Globe, sette British Academy Film Awards, cinque Emmy Awards e ventitrè Grammy Awards. Ha anche ottenuto ben 51 nomination ai premi dell’Academy Awards,  battendo il record di personaggio vivente con più nomination nella storia (e il secondo dopo Walt Disney).
La colonna sonora di Una nuova speranza nel 2005 è stata selezionata dall’American Film Institute come la migliore colonna sonora americana di tutti i tempi.

Per informazioni su orari, biglietti e prevendite potete andare a questo link.


Like it? Share with your friends!

Condividi la tua reazione

Amore Amore
0
Amore
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Paura Paura
0
Paura
Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Francesca Giulia La Rosa

author-publish-post-icon
Trekker, whovian, whedonian. Non amo le etichette (a parte queste tre). Traduttrice, editor a caccia di errori come fossero punti neri nel tessuto della realtà. A volte, trovo essere me un’esperienza profondamente imbarazzante.