fbpx
Scienza e Tecnologia

Sviluppato un 10-minute-test per il cancro

Studiato in Australia un test per diagnosticare il cancro in 10 minuti

Arriva dall’Australia una nuova scoperta medica con potenzialità rivoluzionarie: un test universale che, in soli 10 minuti, permette di diagnosticare un eventuale tumore.

Cos’è il test per il cancro in 10 minuti?

Un team di ricercatori australiani ha realizzato questo test così da avere un nuovo strumento, veloce ed efficace, per rilevare la presenza di cellule tumorali in qualsiasi parte del corpo umano tramite l’individuazione della firma molecolare del cancro in tempi molto brevi.

I ricercatori dell’Università del Queensland hanno scoperto che la struttura del DNA del cancro ha una forma particolare quando viene immerso nell’acqua e su questo principio è stata basata la nuova tecnologia di questo test: identificando la presenza di questa struttura, si potrà rilevare la presenza di un tumore nel corpo umano più velocemente che in passato e rispetto ai metodi attualmente in uso.

Uno dei responsabili del progetto, il dottor Matt Trau, relativamente a questa nuova scoperta, che potrà permettere un approccio completamente nuovo alla possibile rilevazione del cancro tramite metodi non invasivi, ha dichiarato: “Ciò ha portato alla creazione di dispositivi di rilevamento portatili e poco costosi che potrebbero essere utilizzati come strumento diagnostico, possibilmente con un telefono cellulare“.

Il test universale per il cancro di 10 minuti non è ancora stato utilizzato sugli esseri umani e per il momento la sperimentazione è ancora nelle sue fasi preliminari, per cui saranno necessari studi clinici più approfonditi prima che possa essere effettivamente impiegato per diagnosticare eventuali pazienti.

I segnali dati dalle prime ricerche, comunque, sono molto positivi, tanto che i test svolti fin ora hanno rilevato la presenza di cellule tumorali con una precisione del 90%. I tumori presi fino ad ora in considerazione sono stati quelli dell’intestino, del seno, della prostata e i linfomi, ma l’intenzione dei ricercatori è di ampliare ulteriormente l’area di ricerca.

Fonte
CNN
Tags

Sara Cosentino

Laureata in Lingue, ora studio Editoria. Orgogliosa Corvonero, se non sto leggendo un libro sto guardando una serie tv (quasi di sicuro The Office per l'ennesima volta) o ascoltando improbabile musica metal. Mi vesto solo di nero, ma adoro le cose carine e i capelli viola sono la prova che, in realtà, sono la ragazza magica di uno shōjo - o, più probabilmente, una strega.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker