the invisible man

The Invisible Man: debutta il primo trailer del film con Elizabeth Moss

1 min


The Invisible Man, uno dei più classici fra i mostri Universal, tornerà nel 2020 con un nuovo film. Che si tratti di continuare sulla strada del Dark Universe nonostante le delusioni, non è dato saperlo. Il personaggio non ha mai smesso di “apparire” in numerose pellicole nel corso degli anni: dal primo, storico film del 1933 alle parodie di Abbot & Costello (Gianni e Pinotto per il pubblico italiano) del 1951 fino al film del 1992, Avventure di un uomo invisibile di John Carpenter.

Guardate il trailer de The Invisible Man, se riuscite a vederlo

È stato annunciato che la violenza domestica sarà uno dei temi del film. Una questione attuale quindi, un’idea lontana dalla follia provocata dal siero dell’invisibilità nel film originale. Di seguito la sinossi del lungometraggio.

Intrappolata in una violenta relazione con uno scienziato brillante e benestante, Cecilia Kass (Elizabeth Moss) scappa nella notte e sparisce nascondendosi grazie all’aiuto della sorella (Harriet Dyer), della loro amica d’infanzia (Aldis Hodge) e della di lei figlia adolescente (Storm Reid). Ma quando il violento ex di Cecilia si suicida e le lascia una generosa porzione della sua vasta fortuna, Cecilia sospetta che la sua morte sia un inganno. Mentre una serie di misteriose coincidenze si rivela letale, la sanità mentale di Cecilia inizia a disfarsi quando cerca di provare che è vittima di qualcuno che nessuno può vedere.

The Invisible Man dovrebbe arrivare nelle sale americane a febbraio 2020.

[amazon_link asins=’8834732766,B00GD8PPJ4′ template=’ProductCarousel’ store=’bolongia-21′ marketplace=’IT’ link_id=’3cc7fe8d-90c7-41cd-98a0-dfe80b3ef20f’]

Like it? Share with your friends!

Condividi la tua reazione

Amore Amore
9
Amore
Confusione Confusione
1
Confusione
Felicità Felicità
6
Felicità
Paura Paura
3
Paura
Rabbia Rabbia
6
Rabbia
Tristezza Tristezza
3
Tristezza
Wow Wow
2
Wow
WTF WTF
7
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Francesco Briola

author-publish-post-icon
Videogiocatore di vecchia data, estimatore di serie d'animazione e film, divoratore di documentari. Parafrasando Sin City, "ha avuto la sfortuna di nascere nel secolo sbagliato": per lui le automobili sono carrozze senza cavalli e sostiene che una spada sia mille volte più affascinante di una qualunque arma da fuoco. Schivo e riservato, è ancora a disagio nel rileggere queste tre righe.
        






      





 
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link