the mandalorian star wars day disney+ trailer italiano funko pop recensione serie tv disney+ star wars

The Mandalorian, is this the way? Non del tutto

3 min


Nelle ultime settimane Star Wars: L’ascesa di Skywalker, non è l’unico motivo per cui la galassia lontana lontana è tornata al centro dell’attenzione. Il 12 novembre ha infatti debuttato un altro prodotto ambientato in quel mondo, che ha conquistato gli appassionati. Stiamo ovviamente parlando di The Mandalorian, prima serie live-action di Star Wars, che ha concluso la sua prima stagione su Disney+ proprio poche ore fa. Questo show ha avuto un grandissimo successo tra gli appassionati, in netto contrasto con il divisivo sviluppo delle opere cinematografiche. È quindi questa la via che dovrebbe seguire il franchise?

Origini e semplicità

the mandalorian recensione serie tv disney+ star warsFin dalle primissime immagini di The Mandalorian si percepiva una forte influenza del mondo western. Queste impressioni sono state confermate in toto fin dall’episodio pilota, che riprendeva alcuni dei più classici stilemi del genere. Una storia classica, con il nostro tormentato cacciatore di taglie alla ricerca di un nuovo obiettivo da assicurare alla giustizia o a una parvenza di essa.

A questo si aggiungeva una bella spolverata di richiami ai primi film di Star Wars. Un effetto nostalgia giocato in maniera leggera, senza inserire riferimenti troppo diretti alla trilogia originale, come personaggi o luoghi, almeno inizialmente. La sensazione nel primo episodio era quella di trovarsi effettivamente nell’universo di Star Wars, nelle stesse atmosfere, ma in un lato diverso da quello che già conosciamo, ma molto familiare.

Questi ingredienti erano comodamente adagiati su una storia chiara, semplice e lineare, senza troppi grovigli. L’eroe senza nome contro tutti con l’obiettivo di proteggere l’essere più tenero e amabile della storia recente (di cui abbiamo già parlato approfonditamente qui). La formula ha funzionato alla perfezione e da settimane gli appassionati hanno celebrato lo show e i suoi autori, con Jon Favreau e Dave Filoni a capitanare la squadra.

Ora che The Mandalorian ha concluso la sua prima stagione (ma tranquilli, c’è già una seconda in lavorazione) è giunto il momento di tirare le somme. Qual è il bilancio di questo primo ciclo di episodi? E cosa ci può dire sul futuro di Star Wars nella sua interezza?

The Mandalorian è una serie a basso rischio

the mandalorian recensione serie tv disney+ star warsCi sono due cose da evidenziare sulla prima stagione di The Mandalorian. La prima è che è un buon prodotto seriale, che riesce a fare appassionare alla trama, con personaggi solidi e un ottimo ritmo. La seconda è che non va particolarmente oltre questo: tutto fila liscio ed è una serie che ogni appassionato di Star Wars dovrebbe quantomeno provare, ma non stiamo parlando dello show migliore in onda oggi, di gran lunga.

La semplicità e classicità della sua storia ha permesso di mantenere sotto controllo le aspettative degli appassionati, ma al contempo ha impedito a The Mandalorian di volare alto. Soprattutto nella parte centrale abbiamo trame estremamente verticali, che contribuiscono davvero poco a fare avanzare la storia generale. Si tratta di una serie a basso rischio, che prosegue con una messa in scena di ottimo livello su binari sicuri.

Questo approccio ha sicuramente pagato, spingendo i fan a lasciarsi trasportare dalle avventure del Mandaloriano senza porsi troppe domande. Tuttavia l’idillio non può durare a lungo, tanto più che ora lo show di Favreau dovrà caricarsi sulle spalle il destino della saga, almeno per un paio d’anni. E allora quello che serve dalla prossima stagione è un maggior coraggio e voglia di raccontare una saga ancora più avvincente.

Ad aiutare ci sarà sicuramente un ambiente più favorevole. The Mandalorian è stato il principale contenuto originale al lancio di Disney+ e chiaramente era fondamentale che si trattasse di un prodotto sicuro. Quando tornerà sugli schermi, sarà forte del successo della sua prima stagione e avrà meno responsabilità sulle spalle, aprendo le porte a strade più ambiziose.

The Mandalorian, promosso con la condizionale

the mandalorian recensione serie tv disney+ star warsIl punto è che The Mandalorian è divertente ed è stata una bellissima compagnia nelle ultime settimane. Il problema è che il gioco di un prodotto con episodi quasi autoconclusivi e una storia di base semplicissima, senza grossi intrighi o misteri, non regge a lungo nell’era attuale della serialità televisiva. Questa prima stagione è promossa sicuramente, ma dalla prossima sarà necessario alzare seriamente la posta, creando uno show abbastanza solido da mantenere alta l’attenzione nei confronti di Star Wars durante la pausa (più o meno lunga) dalle sale.

Il finale, pur avendo risolto alcuni misteri in maniera davvero molto semplice, ha anche messo in campo alcuni elementi più interessanti. La rotta che sembrano indicare è quella auspicata, che attraversi rischi maggiori per uno show che sappia davvero dire qualcosa di grande. Speriamo che vada tutto per il verso giusto.

This is the way.

Disney-Star Wars Child The Mandalorian Peluche Giocattolo per Bambini 3+ Anni, da 28 cm, GWD85
  • Questo peluche di 28 cm farà breccia nel cuore di tutti i fan di Star Wars
  • Ispirato alla serie Disney+ Il Mandaloriano, l'adorabile personaggio dalla pelle verde e grandi occhi e...
  • Il personaggio è un morbido peluche ma ha una base solida, è quindi ottimale sia da coccolare sia da...
  • Questo personaggio indossa gli stessi abiti del film
  • I fan di Star Wars adoreranno immedesimarsi nel ruolo del Cacciatore di Teste Mandaloriano e prendersi...

Like it? Share with your friends!

Condividi la tua reazione

Amore Amore
8
Amore
Confusione Confusione
3
Confusione
Felicità Felicità
9
Felicità
Paura Paura
7
Paura
Rabbia Rabbia
7
Rabbia
Tristezza Tristezza
7
Tristezza
Wow Wow
1
Wow
WTF WTF
10
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mattia Chiappani

author-publish-post-icon
Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.
        






      





 
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link