Tommy e l’asta dei Cervelli Ribelli

Tommy e l’asta dei Cervelli Ribelli, Il nuovo docu-film di Gianluca Nicoletti
il nuovo docufilm scritto da Gianluca Nicoletti e diretto da Massimiliano scrolla in onda nella Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo

2 min


Tommy e l’asta dei Cervelli Ribelli è il nuovo racconto diretto Massimiliano Sbrolla, in onda su Sky Arte giovedì 2 aprile alle 21.15, proprio nella Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo.

Tommy e l’asta dei Cervelli Ribelli, un racconto lungo l’Italia

Nel 2017 su Sky Arte andò in onda Tommy e gli Altri, un docu-film che ha portato alla luce storie di isolamento degli autistici adulti denunciando le loro condizioni personali e il loro diritto a una vita sociale. La sensibilità dell’opera è stata percepita in maniera così profonda che Gianluca Nicoletti ha deciso di proporre un altro spaccato della vita di suo figlio, presentando Tommy e l’asta dei Cervelli Ribelli.

Gianluca e suo figlio Tommy sono i protagonisti di un viaggio lungo l’Italia per raggiungere personaggi amici e artisti che hanno messo a disposizione i loro oggetti e le loro opere, anche quelle più straordinarie, per un’asta benefica dal titolo “Out of Ordinary” a cura della “Cambi Casa d’aste”. Una parte del ricavato della casa d’aste sarà destinato alla realizzazione di un atelier artistico e artigiano per persone autistiche che Gianluca Nicoletti, attraverso la Onlus “Insettopia”, sta realizzando a Roma.

Il viaggio si dirama verso una serie di tappe che vanno da Reggio Emilia a Bari, passando per Carpi, Genova e Ischia, per po concludersi a Milano e Roma.

La sosta di Carpi è nello studio di Omar Galliani, dove l’artista realizza un quadro a quattro mani con Tommy. Al Castello Mackenzie a Genova ha sede la Casa d’Aste Cambi che si occuperà di trovare e vendere oggetti straordinari. Il tour prosegue per tutta la penisola, dove padre e figlio incontrano personaggi eclettici come Roberto Molinelli, che mette all’asta il costume di Copperman. Giano Del Bufalo, dalla sua Wundercammer romana, si lascia portare via una mummia di alieno, o almeno dicono che come tale è stata classificata.

La casa di Renzo Arbore è completament cosparsa dei suoi giocattoli di plastica, mentre Alvaro Vitali metterà all’asta il suo esclusivo cappello da “Pierino”.

Tommy scopre il magico mondo della radio all’interno della redazione di Radio 24 in cui Gianluca, nel suo programma quotidiano, ha invitato i suoi ascoltatori a proporre oggetti straordinari da mettere all’asta, raccontando di volta in volta il backstage del film con una produzione di podcast disponibili su www.radio24.it. Nel suo studio milanese Elio duetta con Tommy e decide di donargli per l’asta la sua amata chitarra. Si prosegue a sud verso “Masseria Cultura” a Noci, per studiare un esperimento di laboratorio artistico ribelle tra le meravigliose scenografie dei i trulli, fino a un approdo onirico a Ischia dove, dall’affaccio sul mare del Castello Aragonese, tutto sembra possibile.

Per ogni tappa della ricerca di oggetti ribelli ci sarà una riflessione di Gianluca e un imprevedibile punto di vista di Tommy.

Dopo tante difficoltà il punto di partenza di ogni speranza di riscatto è un magazzino che, grazie all’aiuto di tutti, si vorrebbe trasformare nel posto più bello del mondo. Il loft potrebbe essere un modello da poter replicare ovunque esistano “cervelli Ribelli” a rischio isolamento.  Tommy e l’asta dei Cervelli Ribelli è un’ulteriore occasione di riflessione per comprendere meglio le condizioni di chi, tutti i giorni, vive il dramma di essere solo, soprattutto in giorni di isolamento sociale come quelli che stiamo vivendo per l’emergenza.

Tommy e l’asta dei Cervelli Ribelli andrà in onda su Sky Arte Giovedì 2 Aprile alle 21.15 e in streaming su Now TV.


Like it? Share with your friends!

Condividi la tua reazione

Amore Amore
6
Amore
Confusione Confusione
10
Confusione
Felicità Felicità
10
Felicità
Paura Paura
1
Paura
Rabbia Rabbia
5
Rabbia
Tristezza Tristezza
4
Tristezza
Wow Wow
10
Wow
WTF WTF
7
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enrico Natalini

author-publish-post-icon
il suo DNA è composto al 100% di cultura trash e underground. Che siano libri, film, fumetti, serie tv, spettacoli teatrali, mostre o televendite è un segugio per tutte quelle chicche che sopravvivono all'insaputa del mainstream. Di lui dicono che è come un cartone animato, non ha capito bene se sia un complimento o meno, ma a lui piace.
        






      





 
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link