Nicolas Eymerich – Nicolas Eymerich, Inquisitore

Parliamo ora di uno dei nostri personaggi letterari preferiti, consapevoli di quanto iperbolica sia questa dichiarazione. Ma fidatevi che è così. Per chi non lo conoscesse, Eymerich è il protagonista di una lunga serie di romanzi scritti da Valerio Evangelisti, da cui sono stati tratti diversi fumetti, radiodrammi e persino videogiochi. Basato su una persona realmente esistita, Eymerich è l’Inquisitore generale del regno di Aragona nel XIV secolo, e dedica tutte le proprie energie, e la propria sconfinata cultura, alla lotta contro i culti eretici e diabolici che imperversano in Europa. Questo fa di lui…un chierico, giusto? In fondo è un frate domenicano, letteralmente parte della Chiesa. Eppure il carisma del personaggio si basa in larga misura sulla sua concezione dell’Inquisizione medievale: gli inquisitori, secondo il punto di vista di Eymerich, non sono preti qualunque, ma un vero esercito, i portatori di spada, secondo gli insegnamenti di Gesù Cristo. L’intero ordine dei Predicatori, poi, nella sua concezione è da considerarsi un ordine militare nella lotta di Dio contro il suo avversario: i Domini Canes, i mastini di Dio. Eymerich, insomma, vede sé stesso come ben altro rispetto a un semplice prete, non gli interessano le prediche e non si fa alcuna remora ad utilizzare la spada in prima persona, in spudorata deroga a tutte le più ovvie regole di comportamento dei prelati. Certo, qualche livello da chierico ce l’ha di sicuro, ma questo aspetto marziale e il suo essere costantemente in prima linea fanno di Eymerich un vero e proprio paladino.


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Amore Amore
0
Amore
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Paura Paura
0
Paura
Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF

One Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Ed ecco che abbiamo il miglior articolo di questa serie! (Si sente solo un po’ la mancanza dei consigli musicali che firmavano l’Università Invisibile)

Gabriele Bianchi

author-publish-post-icon
Lettore, giocatore, conoscitore di cose. Storico di formazione, insegnante di professione, divulgatore per indole. Cercatelo in fiera: è quello con la cravatta.