COMIKET

Nata nel 1975 a Tokyo, Comiket (コミケット) o Comic Market, è la più grande manifestazione al mondo dedicata ai fumetti. Non è un caso che a detenere questo primato sia una fiera giapponese, dato che è proprio in Giappone che qualche anno più tardi ha iniziato a diffondersi il fenomeno del cosplay, ora parte integrante di tutte le fiere del fumetto, dalle più piccole alle più grandi. E il Comiket fa sicuramente parte di quelle più grandi, perché se alla sua prima edizione ha registrato solamente 700 partecipanti, oggi ne conta 550.000.

Il Comiket viene ospitato due volte l’anno, ad Agosto e a Dicembre, al Tokyo Big Sight, il centro congressi più grande del Giappone. A quest’evento, oltre ai visitatori, partecipano circa 30.000 circoli ad ognuno dei quali viene assegnata una piazza (space) in cui mostrare i propri lavori. In queste fiere si trova di tutto, dai manga ai CD musicali, dai cosplayer ai videogiochi, ma anche alcuni circoli che apparentemente non centrano nulla con tutto quello appena descritto: se decidete di andare a fare un giro al Comiket, potete tranquillamente trovare gruppi di infermieri o piloti o amanti degli animali e via dicendo. Quindi con il passare degli anni, più che una fiera del fumetto, il Comic Market è diventato un luogo d’incontro dei gruppi sociali più disparati, e il suo enorme successo si deve sicuramente anche a questa sua caratteristica di catalizzatore di subculture.


Like it? Share with your friends!

Condividi la tua reazione

Amore Amore
2
Amore
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Paura Paura
0
Paura
Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Eleonora Finassi

author-publish-post-icon
Eterna indecisa, timida, testarda. Amante di cinema, libri, serie TV e di tutto quello che può allontanarmi dalla vita quotidiana, anche se per breve tempo. Non nutro un semplice interesse per qualcosa, o ne sono ossessionata o niente, non esiste via di mezzo. Sto cercando il mio posto nel mondo.