Twitch Plays Pokémon part 2: l’avvento di Lord Omastar e Lasergator

3 min


Riuscirà Rosso, con il prezioso aiuto di aaabaaajss, AATTVVV, AIIIIIIRRR, AA-j, AAAAAAAAAA e OMANYTE, a diventare il più grande allenatore di Pokémon?
Terminiamo il resoconto della folle avventura di Twitch Plays Pokémon alle prese con Pokémon Rosso. Abbiamo lasciato il nostro eroe, o, per essere più precisi, le nostre decine di migliaia di scoordinati eroi, all’Isola Cannella dove sono riusciti a liberare il Profeta Omanyte dall’Helixfossile. Potete leggere la cronaca dei primi giorni di gioco qui.
E’ così che Rosso, senza mai fermarsi un attimo, è arrivato al tredicesimo giorno. Senza perdere un attimo di tempo insegna a Lord Omanyte e a Fonz la mossa Surf, probabilmente, se non l’avesse fatto, non sarebbe riuscito a sconfiggere il capo palestra Blaine e a ottenere così la sua settima medaglia. L’avreste mai detto? Ne manca solo una!
Dopo la conquista dalla medaglia, Rosso decide di tornare nella sua città di origine: Pallet. Inspiegabilmente trascorre in città più tempo del dovuto.
Forse grazie alla troppa aria di casa decide finalmente di andare a Smeraldopoli per ottenere l’ottava e ultima medaglia.
Il quattordicesimo giorno Rosso si ritrova esultante davanti alla porta della palestra di Giovanni. Entra così finalmente nell’ultima palestra! Ma esce subito e cade dal gradino appena fuori. Aggira la palestra, entra, esce e cade di nuovo. Ci riprova: gira attorno all'edificio, entra nella palestra, fa qualche passo in avanti, poi esce, cammina sull’orlo e cade. Vi lasciamo solo immaginare quante volte abbia fatto questo giro. Dopo decine di tentativi e altrettante cadute, Rosso arriva di fronte a Giovanni ed esattamente come al loro primo incontro il malvagio capo palestra ha la meglio. Quindi, tagliando corto, il nostro eroe ritorna nella palestra e riprova a combattere Giovanni per ottenere l’ottava e ultima medaglia: Rosso vince. Ha tutte le medaglie che servono per poter andare alla Via Vittoria.
Prima di affrontare l’ultima sfida, però, Rosso si rende conto che i suoi Pokémon non sono abbastanza forti e decide quindi di recarsi all’Isola Cannella per allenare il suo team presso la Villa Pokémon.
Il quindicesimo è un giorno di gloriosi eventi. No, in realtà questa giornata viene passata interamente a grindare e a potenziare il Fantastico Team. Ha provato, a dir la verità, a intraprendere la Via Vittoria, ma l’esperienza è durata pochi minuti, per poi ritornare all'attività giornaliera. Fortunatamente tutto questo grindare ha avuto i suoi aspetti positivi, come detto sopra, il glorioso evento, profetizzato molto molto tempo fa è avvenuto: Lord Helix si è evoluto in Lord Omastar! Ora niente e nessuno può fermare Rosso! A parte i “gradini”…
Il sedicesimo giorno, con il benestare del Profeta, il miglior allenatore di Pokémon che sia mai esistito riprova ad affrontare l’ardua sfida della Via Vittoria. Purtroppo i macigni da spostare rallentano l’avanzata e per non starvi a dire tutti i passi a vuoto che sono stati fatti, Rosso, in sole 17 ore, riesce a superare Via Vittoria e può affrontare i Superquattro. Dopo molti tentativi riesce a sconfiggere tre allenatori e a trovarsi di fronte all’ultimo: l’allenatore di Draghi: Lance. La sfida si risolve in un unico scontro, Dragonite contro AATTVVV e come è logico che sia, All-Terrain Venomoth riesce a schiacciare Dragonite come si schiaccerebbe una falena!
Con il sapore di una meritata vittoria ancora in bocca Rosso affronta senza pensarci due volte il suo arcinemico Blu. Ma il povero Venomoth da solo non può fare nulla e Rosso viene ributtato sull’Altopiano Blu.
La sfida dei Superquattro non è impossibile, basta impegnarsi un po’. Quindi Rosso trascorre tutto il diciassettesimo giorno a sfidare i più forti allenatori di Kanto e a tentare di sconfiggere Blu. Ci vorranno circa 20 tentativi prima che Rosso riesca a non perdere tutto il team contro i Superquattro.
Accade così che in un epica battaglia Blu è costretto a lanciare in campo Blastoise, l’ultimo Pokémon ancora in grado di combattere. Ma AA-j, lo Zapdos di Rosso, ormai a livello 81, scaglia il più forte Tuonoshock che sia mai stato scagliato. L’elettricità avvolge il guscio di Blastoise, fa breccia nelle difese del Pokémon di Blu e lo manda al tappeto.
Rosso ha terminato la sua avventura e si è dimostrato il più grande, il più testardo, il più forte e il più distratto allenatore di Pokémon di tutti i tempi e di tutte le regioni!
Questa avventura ci ha dimostrato che non ci si deve arrendere di fronte alle difficoltà, che esse siano sconfiggere un avversario o perdere qualcosa a cui si tiene o smarrire la strada giusta o anche più semplicemente tagliare un cespuglio con Taglio.
Anche se l’avventura con Pokémon Rosso è terminata Twitch.tv ha deciso di continuare il folle esperimento spingendo gli utenti a continuare e a giocare a Pokémon Cristallo
Quindi la domanda che ora tutti noi ci facciamo è: riusciranno Ajdnnw e Totodile a eguagliare il successo del loro predecessore? Vi terremo aggiornati!

Like it? Share with your friends!

Condividi la tua reazione

Amore Amore
9
Amore
Confusione Confusione
5
Confusione
Felicità Felicità
9
Felicità
Paura Paura
6
Paura
Rabbia Rabbia
9
Rabbia
Tristezza Tristezza
3
Tristezza
Wow Wow
6
Wow
WTF WTF
3
WTF

One Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Ormai ci siamo liberati dalle catene imposteci dall’Helix! Helix, Dome, Suicune… Uno dopo l’altro, tutti gli Dei cadranno sotto la furia liberatrice di Lazorgator! Abbiamo sbagliato con Red, nel tentativo di guidarlo verso ciò che andava fatto, la nostra voce collettiva lo ha fatto impazzire. Ora stiamo guidando A–J per rimediare al nostro sbaglio, nonostante all’interno del coro di voci della nostra Mente Alveare, si nascondano numerosi seguaci dell’Helix e del Domo, pronti ad approfittare del minimo cedimento per scatenare una nuova Bloody Sunday versando il sangue dei nostri campioni.
    L’Helix ha condotto una falsa guerra con il Domo per convincerci che esistesse una grande lotta tra bene e male e farci combattere sul suo fronte. Come abbiamo potuto constatare è tutto falso, tant’è che non appena Lazorgator ha deciso di tirarsene fuori per proteggere i suoi amici e non vederli più morire come Prince Omlette e Admiral, l’Helix non ha esitato ad allearsi con il Dome, a suo dire il grande male, per uccidere il nostro Campione! NOI NON CI STIAMO! I nostri amici caduti non sono morti per un bene superiore, ma per la sete di potere di divinità cariche d’odio! La nostra voce è cresciuta all’interno della Mente Alveare e ora rimedieremo ai nostri errori passati, liberando Red dal suo fardello tramite A–J e restituendo la libertà a Lazorgator e tutte le vittime di questa guerra assurda! Decidete quale sia la cosa giusta e scegli da che parte state, perché quando giochi al Gioco dei Twitch, non ci sono terre di nessuno: o vini o muori.
    No gods, no kings. Just men and ‘mons.

damianozanardi

author-publish-post-icon
                   Vuoi rimanere sempre aggiornato?

            Iscriviti alla nostra                    Newsletter!

                                   Tranquillo, ti disturberemo solo
                                     una volta al mese...per ora! 👹
Mi iscrivo!
close-link
        






      





 
















 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link